Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Lambs di Mariah Carey contro il management: “Tirate fuori la paglia dal c….”

Mariah Carey può contare su un fanclub molto vasto ed organizzato, costruito grazie ad anni ed anni di successi e splendidi album. Visto come stanno andando le cose di recente, e con il flop incredibile dell’ultimo brano estratto “You’re Mine (Eternal)”, i Lambs della Carey hanno deciso di rivoltarsi e di attaccare il management di Mariah tramite twitter con una lettera aperta, che invita questi ultimi a “Get Your Ass Together”, che si potrebbe tranquillamente tradurre con “Tirate fuori la paglia dal c…”:

Qui potete trovare la discussione su Twitter, che è già stata fatta girare parecchio!

Questi fans hanno pienamente ragione! La gestione di questo album è stata veramente caotica, con posticipi e con scelte di singoli piuttosto discutibili. Chissà se in tutto questo c’è dietro anche una Mariah Carey che oggettivamente non ha più voglia di “impegnarsi” come un tempo?

Vedremo cosa accadrà nelle prossime settimane, anche perché manca veramente poco alla release dell’album, e la Carey è praticamente assente dalle classifiche singoli in questo momento.

Cosa ne pensate della vicenda?

Ricevi le ultime notizie di Rnbjunk sul tuo browser, iscriviti ora!

Potrebbe interessarti anche
9 Commenti
  1. bloom dice

    Per favore…non dite che memoirs sia un album di bassa qualità. É uno dei suoi lavori migliori. Raffinatezza pura!

  2. Chris90 dice

    lo ripeto la island non sa prorpio gestire e trattare una rarità come Mariah, è andata bene con the emancipation of mimi, touch my body ed obssesed, il resto caos e lavori di bassa qualità come: Chrambracelet, E=MC2 e memoirs, la columbia ci sapeva fare con la carey, infatti gli album sigillati dalla presigiosa casa discografica sono capolavori che ascolto tutt’ora!!!!! il problema è la island non Mariah!!!! lei è una cantante fa ciò che le viene imposto, al massimo può scrivere i testi, il 70% riguardante al progetto lo scelgono loro!!! secondo me con tutti i soldini che ha guadagnato (ben più di 500.000 dollari) potrebbe fondare una etichetta tutta sua!!!! questa era è gestita malissimo!!!! è dal 2012 che si lavora a questo album!!!! continui postitcipi, singoli che fanno fatica a raggiungere persino la top50!!!! l’album doveva uscire subito a luglio (preriodo prefissato) quando Beautiful aveva iniziato un po’ ad ingranare, deve rilasciare sfortunatamente un’altro singolo you’re mine non avrà successo è la copia spudorata di we bolong together!!!!! il bello è che dite che non vende perche non si rinnova e si reinventa!!!! ahahah perche Lady Gaga, Katy perry, Britney, Beyoncé hanno proposto novita??? mi dite al giorno oggi chi ha il coraggio di rischiare in un mercato in crisi come questo!!!!???? non l’ha fatto Madonna che si è sempre rinnovata riproponendo qualcosa di nuovo figuriamoci le altre!!!!! il probelma è che la casa discografica non vuole più investire su di lei, lo si può dedurre dalla scarsa promozione e dalle deboli e inafficaci strategie di marketing perché non puoi far fare musica dozzianle e commerciale come la dance, la house e l’elettronica a una come Mariah Carey, lei con questi generi non è appropriata, Mariah è adatta per il blues, jazz, soul, che purtroppo sono generi musicali che al giorno oggi non vengono presi in considerazione, non lo dico perchè sono un suo fan ma perché e la verità!!!!

  3. MDanyeleT dice

    Per non parlare poi di quelli che accusano la sua musica di essere senza carattere. Sono senza parole!!!!
    Se c’è una che ha un proprio stile, unico ed inequivocabile è proprio Mariah Carey. Certa gente è troppo abituata a seguire tutti quei cantanti pop che non fanno altro che passarsi le demo delle canzoni tra di loro, stessi produttori, stessi autori e stesse raccomandazioni…
    Inoltre grazie al cielo c’è rimasto qualcuno che scrive canzoni che temi diversi da quello del sesso e della promiscuità.

    Certo, Mariah nuda nella giungla rimane sempre un problema che deve essere risolto…

  4. bloom dice

    “Mariah Carey non piace più”. Il problema è che piacciono gente come Rihanna, Katy Perry, Kesha, Britney Spears e affini. Che ognuno sia libero di ascoltare ciò che gli pare è un dato di fatto… Comincia a non esserlo quando queste signore appena nominate vengono incluse nella lista delle cantanti. E così capiamo quanto siamo alla frutta. Che lei abbia una testa di cacca è assodato. Io penso che l’idea di you’re mine sia stata sua come singolo e immagino come ci imbarazzeremo noi fan quando ascolteremo il resto dell’album trovando ogni singola traccia migliore di quella. Le mazzate a Mariah sono necessarie, almeno si impegna a scrivere roba di qualità, come sono strasicuro che sta facendo adesso. Per gli streaming…a mio avviso è sbagliato proprio il modo di costruire la classifica. Deve vincere chi vende….per il 70%…e per il restante facciano come gli pare. Ma oramai i ragazzi sono educati a mangiare Mer*a…convincendoli che sia cioccolato. Per favore….riprendetevi i dischi di Toni Braxton, Whitney, Aaliyah, Janet Jackson, TLC, Anita Baker, Stevie Wonder, Maxwell, Mary J. Blige, Al Jarreau, George Benson….e abbiate l’accortenza di firmare una petizione per far si che i dischi di quelle starlette vadano venduti nei negozi di giocattoli, dove è giusto che stiano.

  5. WTF? dice

    Dire che Adele ha la voce più bella di Mariah, con tutto il rispetto per il talento e la bravura di Adele, ma è una bestemmia! Mariah Carey ha una voce che ha segnato la storia della musica R&B e anche Pop, è nel guinness dei primati sia come estensione vocale (range) che come nota più alta raggiunta da essere umano!!! Ma di che stiamo a parlare?? Adele ha talento ma è assolutamente sopravvalutata, come tutte le cantanti di oggi, che grazie ad un uso più diffuso dei social network e di internet diventano iperfamosi e “iconici” senza avere nè un’unicità nè un repertorio degno di farli arrivare a tale status. Mariah Carey oggi sarà pure l’ombra di ciò che era in passato, ma chiunque, compresa Adele ha preso spunto o si ispira a gente come Mariah, Whitney Houston, Madonna o Michael Jackson e al loro repertorio infinito di successi per creare canzoni pop o R&B, questo è evidente e francamente incontrovertibile!

  6. cacao dice

    centrato il punto

  7. Lin dice

    Il problema è la musica…le sue canzoni sono da senza carattere da anni , sono canzoncine orecchiabili che ti scivolano subito via punto. I suoi video fanno pena come la promozione e lei è antipatica. Continuate pure ad illudervi voi…

  8. exoexo dice

    Concordo con te sulla qualità degli ultimi singoli: Triumphant, Almost Home, Beautiful, The Art of Letting Go, e Eternal …. sono canzoni a mio avviso splendide, con un insuccesso davvero immeritato, Che superano di gran lunga le canzoni dell’era “Memoires of a Imperfetc Angel” e forse anche di E=MC2.
    Qui c’è un problema di fondo, perchè le canzoni belle ci sono eccome. Se una di queste fosse stata un successone (alla it’s like that, o We Belong toghether o touch my body) avrebbe sfornato l’album in un nano secondo.
    Mariah non piace più, e stata sopraffatta da cantanti che hanno una voce più bella di lei (Vedi Adele).
    Si è fatta notare a più non posso (sia con il duetto con Justin Bieber, che il nuovo cd di natale, le varie collaborazioni con i vari repper di colore….) ma non è servito a nulla.
    Lei non piace più come una volta, è l’unica spiegazione

  9. MDanyeleT dice

    Io credo invece che sia proprio Mariah quella da biasimare. La musica non è il problema, per me #beautiful è il suo singolo più bello dal 1997 e “Letting go” è pura classe. “you’re mine”, invece, è facilotta e caratterizzata da una produzione un po’ caotica e solo per questo l’album non potrà essere all’altezza dei suoi lavori degli anni ’90 come invece lei crede. Critici e Lambs, però, l’hanno acclamata ultimamente e quindi ripeto, la musica non è il suo problema.
    Lo streaming ora è un punto cruciale per il successo e i suoi video sono tra i più noiosi e ripetitivi che io abbia mai visto (esclusi quelli pseudo-pornografici delle pop-star di oggi che però i giovani amano). Sono convinto che la scelta stilistica è colpa esclusivamente di Mariah. #beautiful sarebbe entrato in top 10 se non fosse stato per lo streaming scarso.
    Le esibizioni live pessime hanno influito e questo è soltanto colpa di lei e di nessun altro.
    Inoltre deve capire che un’era deve essere fatta iniziare solo dopo che un album sia stato completato, evitando posticipi e problemi vari (è dal 2012 che continua a rilasciare singoli su singoli e l’album è stato completato soltanto il mese scorso).
    L’unico rimprovero che posso fare alla management e quindi a Dupri, è la mancanza di polso nei confronti di Mariah. Ormai lei è una leggenda e può prendere le decisioni che vuole, ma la realtà è che lei non è capace di gestire tutto questo e la conferma c’è sin da quando a lasciato la Sony e Mottola. Dupri deve solo imparare e comportarsi come un manager e non come un amico.

Lascia Risposta

La tua email non verrà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.