Rnbjunk Musica – Ultime notizie e gossip di musica
Notizie Pop

M.I.A. e Rihanna in difesa della Palestina

Non è tipico di intervenire in faccende politiche alquanto delicate, così come la questione israelo-palestinese che va ormai avanti da un secolo, ma questa volta, almeno per 8 minuti la cantante sembra  essersi schierata.

Rihanna-Palestine-Tweet
‘#FreePalestine’ è il tweet che ha praticamente sconvolto i media: nessuno si aspettava che una cantante come Rihanna si schierasse. Infatti dopo pochi minuti il tweet viene eliminato, e sostituito con un’altro tweet meno di parte.  La cantante afferma che ragioni politiche o non, in questa faccenda ci sono innocenti che non meritano di essere messi in mezzo, e che chiede scusa se qualcuno si è sentito offeso dai suoi precedenti tweet.
Ma per mille Rihanna che chiedono scusa, c’è una . che non ha paura di dire quello che pensa.
Minimal-List-Trapanese-Max-Gazzetta-Sport-MIA-Matangi-01
Impegnata in questo periodo nella lotta al genocidio tamil  la rapper inglese sa cosa vuol dire non poter affermare le proprie idee, con il rischio di essere bollati come ‘anti-semiti‘ o addirittura ‘terroristi’. Ecco cosa dice la rapper:

“I compleanni sono noiosi. Tanto noiosi quanto vivere in un mondo in cui sei abbastanza matura per poter parlare di qualsiasi cosa, qualsiasi cosa tranne Israele!”
“Parlare di Gaza contro Israele in termini calcistici è come parlare di Germania contro Rio. Le testate devono parlare della Palestina.”

Nemmeno il giorno del suo compleanno non si tira indietro dal dire quello che pensa. Parliamo dopotutto di una lotta che vede da una parte  310 morti e più di 2300 feriti contro meno di una decina, parliamo di un gruppo terroristico, una ramificazione dei ‘Fratelli Musulmani’, di creazione occidentale, contro Israele, un paese che non ha il diritto d’esistere.
Ma la questione è molto più delicata, e nasce ben prima della creazione di Hamas, nasce con il colonialismo inglese, così come le attuali lotte in Sri Lanka, ed è fondamentale conoscere la storia per poter commentare il presente e pilotare il futuro, e QUI, CLICCANDO QUI, potrete avere alcune tra le informazioni fondamentali per la conoscenza di ciò che accade oggi in Israele.

SAPERE E’ POTERE: voi che ne pensate di questi schieramenti? Il mondo della musica dovrebbe essere separato da quello politico?

3 commenti

They? My Everything 19 Luglio 2014 at 15:11

M.I.A. non ha mai avuto paura di dire ciò che pensava,è sempre stata diretta,ma Umberto Ulivo ha ragione dicendo che neanche alle popstar è concesso dire ciò che realmente pensano.

Rispondi
Umberto Olivo 19 Luglio 2014 at 13:35

grande M.I.A…. la questione di rihanna invecen dimostra come alle popstar non sia concesso dire davvero tutto quello che vogliono… in ogni caso, ora e sempre FREE PALESTINE!

Rispondi
fatina 20 Luglio 2014 at 23:09

Brava m.i.a difendere la palestina e un obbligo del mondo intero non è possibile che vediamo ogni giorno bambini e donne e anziani indifesi morire in questo modo feroce…ma voglio dire a squarcia gola ai palestinesi che arriverà il gioro in qui il vostro sole risplende e vostri fiori fioriranno e il vostro cielo tornerà ad essere sereno

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.