Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Madonna – MDNA (Recensione in Anteprima)

0

Grazie alla solida collaborazione con la Universal Music Italia siamo riusciti a partecipare al Listening Party Italiano del nuovo album di Madonna “MDNA”. A rappresentare Rnbjunk.com il buon Rikk, SuperMod del nostro forum e coordinatore del sotto forum dedicato a Madonna. Con l’orecchio ben teso e tanto amore per questa artista, Rikk è riuscito a realizzare questa recensione in anteprima assoluta!

Milano – 16 Marzo 2012.


Pochi eventi sono in grado di catturare l’attenzione in maniera trasversale, suscitando curiosità tra gli addetti ai lavori e i normali consumatori.
Tra questi, sicuramente, l’uscita del nuovo lavoro discografico di Madonna, pronta a infondere sicurezza sulla sua presenza negli anni e nel contempo sempre in prima linea nello stimolare curiosità continua.

MDNA è il suo dodicesimo studio album in uscita il prossimo 26 marzo e io, grazie ad Rnbjunk.com, ho avuto modo di ascoltarlo in anteprima presso la sede di Universal Italia a Milano. Affrontate le due Reception, pronte a bloccare chiunque non si qualifichi, vengo accolto in un ambiente ricco di cordialità e professionalità. Dischi d’oro appesi alle pareti, tracce degli artisti più noti, la tentazione di tirare fuori l’iPhone per fare qualche scatto è forte, ma veniamo subito avvisati. Le misure di sicurezza anti leak sono precise, saremo solo in 9 rappresentati dei portali web e ognuno di noi dovrà depositare ogni cosa in una stanza attigua.
Dispositivi elettronici, telefoni, borse, quaderni per gli appunti, persino le penne! “Troverete tutto nella sala del preascolto”, e così è stato, con buona pace di chi di solito partecipa a questi eventi con l’immancabile iPad. Torniamo all’album.

Dapprima una breve presentazione del progetto durante la quale Universal comunica che proprio oggi, 16 marzo, Madonna raggiunge la vetta della Dance Chart americana con Give Me All Your Luvin’, collezionando la 41.sima #1 e battendo nuovamente il proprio primato.
Non nascondono la soddisfazione per l’accoglienza di MDNA in fase di pre ordine (#1 in 54 paesi, record storico di iTunes) e come, dalla prossima settimana, inizierà la promozione di Girl Gone Wild, secondo singolo estratto, con rilascio alle radio il 23 di marzo anticipato dal video in uscita il 20 di marzo.
Iniziamo l’ascolto, traccia per traccia.

GIRL GONE WILD apre l’album, la conosciamo perfettamente, a mio avviso è la traccia meno interessante dell’intero progetto.

E’ con GANG BANG che tendo l’orecchio alle casse con molta attenzione, e scopro uno dei pezzi più potenti della sua intera discografia.
Madonna incontra di nuovo Orbit e insieme esplorano nuovi territori. Loschi, cupi, con un crescendo di suoni martellanti, violenti, adrenalinici.
Se nella prima parte sono rimasto affascinato dalla violenza dei suoni, nella seconda e nel bridge è la voce di Madonna a stupirmi. Scopriamo che buona parte l’ha improvvisata in studio, lasciandosi trasportare come fosse un personaggio di un film di Quentin Tarantino. E’ in assoluto il pezzo che non vedo l’ora di ascoltare nuovamente.

I‘M ADDICTED è il risultato della collaborazione con THE DEMOLITION CREW e rappresenta il tratto più sperimentale dell’album: “Feels like a Drug and I can’t get enough ..and It fits like a glove,  I’m addicted to your love” ti travolge  martellante in un vortice di sonorità elettroniche esaltanti.

TURN UP THE RADIO è forse la traccia più identificativa di Solveig, lo troviamo puro al 100%: Madonna interpreta Solveig il quale si rifà alla dance sofisticata degli anni ’80 in cui Madonna primeggiava. Bingo

GIVE ME ALL YOUR LUVIN’, di nuovo Solveig con il pezzo noto ai più, la distribuzione delle tracce ha senso, dapprima una sorta di shock emotivo, poi il passaggio a produzioni più fresche.

SOME GIRLS è un mix Pop- Funky, a stento ci siamo trattenuti, c’era desiderio di ballare nell’aria

SUPERSTAR vede la partecipazione della figlia Lourdes ai cori e meraviglia, la ragazza ha potenziale! Viene coinvolta in un pezzo allegro e spensierato; parla della ricerca di un uomo che sia stimabile ed elenca elevati paragoni come John Travolta, Lincoln, un uomo che sia un eroe.

I DON’T GIVE A (e qui il referente di Universal continua con un FU*K, salvo poi rendersi conto che nel titolo non c’è). E’ la traccia più affabile per il territorio nord americano, vocalmente ricorda American Life nella prima parte e la collaborazione con Nicki Minaj si fa veramente concreta dopo il breve intervento in GMAYL. Madonna riflette sulla fine del proprio matrimonio, sulla vita da single. Dapprima il mood è rock, poi si trasforma e tocca atmosfere più Urban regalando una traccia molto ricca con un testo incisivo senza risultare mai forzato, si percepisce l’onestà.

I’M A SINNER ripercorre un pop anni ’60. Amazing e Beautiful Stranger, precedenti collaborazioni con Orbit, riecheggiano arricchite da (vere) chitarre elettriche e percussioni. Il fattore ironico “madonnico” ha la sua importanza che sfocia, sul finire, in una sorta di Litania Dei Santi.

LOVE SPENT propone Madonna in chiave più delicata, vocalmente. La preview che abbiamo ascoltato nei giorni scorsi è parte del bridge, anche qui splendido. In ogni pezzo il bridge è determinante, lungo e ricco come raramente accade.

MASTERPIECE la conosciamo, è la stessa versione della colonna sonora di W.E., pezzo vincitore del GOLDEN GLOBE come miglior canzone inedita contenuta in film. Mi chiedevo “come” potesse inserirsi nell’album, ma più andiamo avanti e più ci rendiamo conto che si tratta di un percorso emotivo in più fasi e il pezzo si colloca perfettamente.

FALLING FREE chiude la versione cosiddetta “standard” (la tascabile) e il fanbase sarà finalmente soddisfatto. LA BALLATA che attendavamo da anni: romantica, intima, diventerà un classico del suo repertorio. Sfocia in un’amalgama di archi e synth veramente degna di nota.

Le Bonus track aprono con BEAUTIFUL KILLER in cui Madonna traduce in versi la passione per il cinema francese, lasciandosi ispirare da Alain Delon. Elettro Pop che si trasforma in pura dance.

I FUCKED UP, ritorna la crisi dopo la fine della sua relazione matrimoniale, ma qui mette le carte in tavola e ammette le proprie colpe, in chiave mid-tempo.

B-DAY SONG è la parte più frivola del disco che vede la collaborazione di M.I.A. in un pezzo divertente, quasi bambinesco, atmosfere pop alla Beach Boys, per intenderci

BEST FRIEND è un brano molto intimo, il testo affronta le lacune che lascia l’improvvisa perdita dell’amico migliore. La produzione più efficace di Benassi per quanto mi riguarda, ricca di atmosfere elettroniche. “It wasn’t always perfect, but it wasn’t always bad”.

Ultima Bonus: il PARTY ROCK REMIX di GIVE ME ALL YOUR LUVIN’ (Featuring LMFAO).

MDNA si candida ad essere uno degli album più riusciti di Madonna, presentando sonorità mai banali e testi tra i più efficaci della sua carriera.
Con MDNA Madonna ricorda che il firmamento della musica pop si rinfresca (giustamente) di continuo con nuove stelle, ma conferma ancora una volta essere il più importante riferimento per tutte.

“There’s only one Queen, and that’s Madonna, Bitch!” (Nicki Minaj – I Don’t Give A).

Note per i fan: Il Booklet della Deluxe ha un totale di 9 immagini, oltre alle cover dell’album e all’immagine di copertina di Girl Gone Wild che troviamo all’interno, le altre 7 sono inedite e sono tutte a colori, con un’immagine centrale che vi lascerà, letteralmente, a bocca aperta! La Deluxe è composta da due CD,  il primo è di 12 tracce e corrisponde alla standard edition, il secondo contiene le 5 “bonus” tracks.

Compra i Biglietti per il concerto di Madonna a San Siro il 14 Giugno
Compra i biglietti per il concerto di Madonna a Firenze il 16 Giugno

Ringraziamo Rikk del nostro forum, e Universal Music Italia per la grande collaborazione.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.