Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Madonna: “viviamo in una società sessista e piena di pregiudizi”

0 15

Madonna si sa, è sempre stata sulla bocca di tutti qualsiasi cosa abbia fatto e dopo una carriera trentennale i media non sono ancora stanchi di darle addosso alla prima occasione buona. L’ultimo evento che ha dato l’occasione ai vari giornali di criticare Miss Ciccone è stata il Met Gala, cerimonia alla quale la diva si è presentata con un outfit trasgressivo, che osava, che lasciava poco spazio all’immaginazione. Allo stesso tempo però, non ha cercato in alcun modo di nascondere la sua età per apparire più bella e giovane, anzi, ha fatto in modo che i suoi 57 anni si vedessero quanto più possibile.madonnaE i media l’hanno assalita, come sempre, perché secondo loro “dovrebbe vestirsi come si concerne ad una donna della sua età”. Per tutta risposta, Madonna ha pubblicato un post su instagram in cui ha spiegato il motivo di una scelta tanto particolare. Ecco cosa ha scritto:

Abbiamo combattuto e continuiamo a farlo per i diritti civili e per i diritti gay in tutto il mondo. Ma quando si parla dei diritti delle donne siamo ancora nel medio evo. Il mio vestito al Met Ball era un’affermazione politica tanto quanto lo era nel campo della moda. Il fatto che la gente pensi ancora che ad una donna non sia permesso di esprimere la sua sessualità e di osare dopo una certa età è la prova che viviamo ancora in un mondo sessista, con pregiudizi nei confronti dei più vecchi. Non ho mai pensato in maniera limitata e non ho intenzione di iniziare a farlo proprio adesso. Non riusciremo mai ad apportare cambiamenti se non rischiando, non temendo nulla e prendendo la strada meno percorsa dagli altri. È così che si fa la storia. Se tu hai un problema con il modo in cui mi vesto, questo è un riflesso dei tuoi pregiudizi. Non ho paura di costruire la strada per tutte le altre donne! Come ha detto una volta Nina Simone, la definizione di libertà è essere impavidi. Rimarrò senza rimorsi e un cuore ribelle in questa vita e in tutte le altre! Continuo la mia lotta per l’uguaglianza di genere!

Madonna si è dimostrata, per l’ennesima volta, una grandissima donna. Quando lei osa, non lo fa per farsi notare, per rilanciare la sua immagine, per attirare l’attenzione, per vendere qualche disco in più. Non ne ha bisogno. E non ne ha bisogno non perché ormai è miliardaria, ma perché con i suoi precedenti lavori Madonna si è sempre posta l’intenzione di combattere questa società così sessista, così chiusa mentalmente.

E queste intenzioni sono state le uniche che l’hanno spinta a creare nuova musica. Basti pensare all’album “Erotica”, al singolo “Human Nature”, o, senza andare così indietro nel tempo, al suo ultimo singolo “Bitch I’m Madonna”, nel cui video lancia un forte messaggio, ovvero “Sì, sono una 57enne che ha ancora voglia di ballare e di divertirsi, di essere giovane. Avete problemi? Me ne frego st*onzi, io sono MADONNA”. 

Ebbene sì, lei è Madonna ed è forse l’unica che usa anche i fatti per cercare di cambiare la società, non solo qualche bella parola in una canzone. Una lotta iniziata nel lontano 1990 con “Justify My Love” che continua ancora oggi, dopo 26 anni. Una vera battaglia contro i pregiudizi e contro i bigotti, che nonostante rimasero così scandalizzati dalla volgarità di “Justify My Love” lo portarono in cima alle classifiche. E si, lei è Madonna, ovvero l’unica star che ancora almeno ci prova, a cambiare la società. E noi lo sappiamo che ci sta anche riuscendo. madonna-front-zoom-16321f83-85e8-4bdb-8930-aae50c6a39a7

Get real time updates directly on you device, subscribe now.