Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Mariah Carey – E=MC² (CD)

0 378

Recensione per il nuovo album di Mariah Carey!

The Butterfly Month, così è stato nominato il nostro mese d’aprile 2008! Il CD più atteso del mese è per qualsiasi fan di musica R&B è quello di Mariah Carey, che dopo 3 anni di assenza, e dopo il ritrovato successo con il Multiplatinum The Emancipation Of Mimi, decide di tornare con E=MC².

In onore di questa importante release discografica è stato indetto un concorso, in collaborazione con Universal Music Italia, e Creative Labs, in palio un lettore mp3 4gb Zen e 5 copie deluxe edition del nuovo album, che in versione normale uscirà l’11 aprile in tutti i negozi di dischi Italiani. Clicca qua per saperne di più!

Mariah Carey ha sfornato un primo singolo che ha spiazzato tutti agli inizi, “Touch My Body” è la traccia numero due, all’inizio anche moltissimi fans sembravano scettici su questa canzone, che non mostra assolutamente la Mariah vocalmente prevaricatrice, ma una Mariah dalla cantata veloce, in un pezzo dal ritornello molto velenoso.

Proprio questo ritornello, con il tempo si è innestato nelle orecchie di Fans e non, portandole la 18esima numero uno negli States, e un successo inaspettato anche in gran parte dei paesi europei che stanno veramente sostenendo la canzone! Prodigio creato da The-Dream e Tricky Steward, un duo che da “Umbrella” ha continuato ad essere tra i producers più richiesti.

Con “Just Fine” non ottennerò lo stesso successo, ma con una canzone per Diva Mariah.. una numero uno era molto più probabile!

Apre il disco il whistle di Mariah, nella canzone uptempo confezionata da Danja, “Migrate”, e che la vede duettare con T-Pain! Il pezzo ha un beat irresistibile, ed è una di quelle canzoni da club, secondo me potrebbe risultare anche superiore ad “It’s Like That” ma chiaramente è un giudizio fatto ora nel 2008.

Io non vedo l’ora che lo faccia uscire come singolo, perchè sarà il ritorno di Mimi anche nei dancefloor R&B! Pregievole l'”heyyyy…” di Mariah nel Rap di T-Pain (piuttosto scabroso ed inutile), bravissimo Danja che ha creato un beat uptempo, ma non tamarro, si tratta di Mariah Carey e non della Spears, pertanto il beat non occupa con bassi troppo potenti proprio per non occultare una voce tutta da godere!

“Cruise Control” è un featuring con Damian Marley, qua Mariah mi fa lo scivolone con l’accento caraibico, effettivamente è scandalosa sentirla cantare con l’accento di Sean Paul... ad ogni modo, canzone uptempo, fresca, molto estiva e femminea! Scontatella nel beat.

“I Stay In Love”, c’è lo zampino di Brian Michael-Cox e si sente! Una slow jam molto soulful, ma secondo me troppo, troppo melense, un po’ da flebo, un po’ da “sala d’aspetto”, la voce di Mariah è docile, melodica, e si accentua nel finale, senza però sorprendere.

“Side Effects”, in collaborazione con Young Jeezy, rapper che si sta dando da fare nei featuring, alla numero uno alcune settimane fa insieme ad Usher in “Love In This Club”! Questa canzone personale di Mariah parla del suo turbatissimo rapporto con Tommy Mottola, uomo e manager che ha segnato in negativo molte vite “personali”, da quella di Mariah, a quella di Michael Jackson, ma sputargli addosso completamente non è giusto, in fin dei conti il lavoro di manager ai tempi lo fece stupendamente per lanciare MC.

Il rapporto amoroso ha sicuramente segnato la nostra amatissima Diva! Il pezzo è prodotto da Scott Storch, è una uptempo, il rap di Young Jeezy si sposa bene nella canzone, e trovo che sia uno dei pezzi più belli di questo nuovo lavoro di Mariah!

“I’m That Chick”, fresca, nintees, venusiana, assolutamente indicata per l’estate, il pezzo è già stato performato da Mariah, la produzione è degli Stargate, che stavolta si sono sforzati di fare qualcosa di diverso! Questa canzone mi piace perchè mi porta alla Mariah dei 90, non vocalmente, ma nel vibe, nell’atmosfera! Anche qua uno dei pezzi trascinanti del CD, e sicuramente un potenziale singolo! Unica pecca, dopo diversi ascolti potrebbe “stufare” abbastanza velocemente.

“Love Story”, produzione di Jermaine, che ha questo bruttissimo vizio di buttare la sua voce nelle canzoni… (grazie al cielo Janet glielo ha impedito in Discipline… perchè alcuni pezzi di 20Yo risultavano stupendi.. ma la voce di JD rovinava proprio tutto… vedi: “Show Me”). Jermaine che crea però una bella slowjam, ma le prduzioni di Jermaine passano un po’ in secondo piano nel disco, forse perchè Jermaine non ha più avuto “rivoluzioni” nella sua produzione ultimamente, ed un pezzo così poteva benissimo esistere anche nel 2005. Dolce, dolcissima cmq questa “LoveStory”, Mimi ci da bene con la sua voce, anche qua, senza strafare!

“I’ll Be Loving You Long Time”, eccezionale, assolutamente la più R&B, classica, old-school track del CD, mi ricorda molto il sound di Mary J. o Keyshia, quella musica R&B nuda e cruda, senza contaminazioni, e piacerà sicuramente alla frangia di Junkini più tradizionalisti e raffinati! Mi piace molto Mariah in questo pezzo. DJ Toomp ha prodotto il pezzo, non sarà forse singolo, ma regala moltissimo prestigio al CD!

“Last Kiss”, altra produzione JD, ancora una volta contaminata dalla voce del nanetto, e ancora una volta una slowjam che poteva tranquillamente esistere anche nel 2005 ai tempi di TEOM! Molto filler nel CD, niente, ma proprio niente di innovativo in questo pezzo.

“Thanks 4 Nothing”, idem con patate! Non so quanto è stata furba la mossa di includere JD nella produzione del CD, se questo è lo sforzo che Jermaine si è degnato di fare per Mariah! Mariah che qua però si sveglia un po’ di più a livello vocale…

Swizz Beatz produce “O.O.C.”, bel beat fresco, una delle canzoni meglio prodotte del disco, si tratta anche qua di una canzone allegra, leggera, e ottima per la bella stagione. Bello l’inserto multilingue di Mimi, bello il vibe! La più farfallosa delle track… mi piace!

“For The Record”, qua Cox ci ha calcato la mano bene! Forse sarà il mio pezzo preferito del CD, e vedo questa canzone ottima anche come singolo, magari come 4° o 5° singolo. Mariah vocalmente mi piace tantissimo qua, specialmente nella parte finale… il beat è stupendo… ottima canzone, decisamente però più adatta al mercato statunitense.. qua da noi potrebbe passare un po’ sottotono, proprio perchè tradizionalmente non premiamo molto le produzioni di Michael Cox!

L’artiglieria pesante degli Stargate è tutta su “Bye Bye”, una ballata, con un testo molto molto dolce, malinconico, questa è la “ballad” del disco, purtroppo JD ha perso un po’ di fluido magico, ma ci hanno pensato loro a ridarlo su Mariah, che suona stupendamente il suo strumeno vocale, anche qua, parte finale stupenda. Purtroppo però le produzioni degli Stargate, che vanno cosi tanto di moda, a me non fanno particolarmente impazzire! Questo è il secondo singolo, e potenziale 19esima numero 1 per Mariah Carey! Incrociamo le dita! Madonna ed Usher non staranno certo a guardare Mariah spadroneggiare.

Ultima e conclusiva track del CD è il pezzo più vocale, più gospel oriented, più soulful, si chiama “I Wish You Well” ed è anche il pezzo che evidenzia al meglio la voce di Mariah, lo ribadisco, non sarà più la voce dei 90 di Mimi, ma in questo pezzo ci zittisce tutti, come una magia, il suo canto mi fa sentire abbracciato. Non sarà un singolo, perchè tradizionalmente queste track non le sceglie mai come singoli, ma è un dolcissimo regalo ai fans, quelli che la amano quando canta e basta, senza troppi fronzoli!

Paragonato a “The Emancipation Of Mimi” l’album risulta molto più solido nelle midtempo e nelle upbeat, ma un pochettino più “debole” a livello di ballate e canzoni vocali. Rimane comunque un progetto solido, assolutamente orientato al mercato di oggi, viste le produzioni di prestigio! Non so se riuscirà a vendere come il precedente, ma è scontato che arriverà al multiplatinum! La gente ha ancora molta fame di Mariah, ed il successo è assicurato.

A tratti trovo la voce di Mariah molto affaticata, ma trovo anche che la super-diva abbia trovato soluzioni geniali per compensare a questo “peggioramento” vocale. Da parte sua, non vorrei però vedere una ossessiva ricerca della numero uno e dei record, potrebbe essere controproducente, e non sempre a livello musicale può rendere felice i fans.

Con questo nuovo album sono certo rimarrà sulla cresta dell’onda, la sua carriera è ancora lunghissima, tra le “Divas” storiche è ancora la più giovane, ed il suo “star power” da TEOM in poi è stato in crescendo!

R&B Junk rating:

Ecco la tracklist del CD:

1. Migrate featuring T-Pain
2. Touch My Body
3. Cruise Control featuring Damian Marley
4. I Stay In Love
5. Side Effects featuring Young Jeezy
6. I’m That Chick
7. Love Story
8. I’ll Be Lovin’ U Long Time
9. Last Kiss
10. Thanx 4 Nothin’
11. O.O.C.
12. For The Record
13. Bye Bye
14. I Wish You Well

 

Get real time updates directly on you device, subscribe now.