Hip Hop - R&BInterviste

Mariah Carey si racconta in un’intervista: “ce l’ho fatta in un mondo di maschi”.

Mariah Carey ha rilasciato un'intervista molto intima a Variety, ed ha spiegato alcuni aspetti della sua carriera fatta di alti e bassi.

Rnbjunk Su Telegram

Grandissima leggenda della musica, Mariah Carey ha deciso di raccontarsi per la rivista Variety.

power mariah carey

La cantante ha affrontato temi fino ad oggi inesplorati della sua vita intima e della sua carriera. Ha raccontato il suo rapporto maturo con il musicbiz di oggi, ha raccontato il suo passato fatto di controllo da parte di manager ed etichette, ed ora sembra aver raggiunto la pace, ed una vera consapevolezza.

Devi imparare ad essere un’artista, e cosa significa essere un’artista donna. È davvero permesso avere sentimenti ed esprimerli liberamente? Quando ho iniziato la mia carriera mi hanno insegnato a non essere troppo esplicita, espressiva, e svelare i miei sentimenti da donna, non era appropriato. Ora sono stanca, e non voglio più apparire perfetta per le persone, non potrai mai essere all’altezza delle aspettative di tutti.

Quando ho iniziato avevo intorno a me solo uomini. Non c’erano altre donne potenti intorno a me. Ho deciso dall’inizio di non voler mai aver debiti con loro. Molte persone si sono fatte un’idea sbagliata di quello che ero ai tempi. Io pagavo le mie cose, nonostante stessi con un uomo potente. Tutti pensavano che fossi una mantenuta. Con il mio duro lavoro ed i miei album hanno guadagnato miliardi di dollari.

La cantante ha anche perlato dell’ex storico Tommy Mottola della Sony, e la “rivale” Whitney Houston

Mi sentivo una ragazza in prigione in quel periodo. Quando guardo il video di “Dreamlover” la cosa mi fa male, non riesco ad amare quella canzone. Aretha Franklin la adorava, ma a me non  va più di ascoltarla. Mi ricorda un momento molto difficile, dove la mia vita era totalmente controllata.

Oggi le cose per le donne non sono più così, tutto sta cambiando.

Hanno sempre provato a mettermi contro Whitney Houston. In realtà noi ci divertimmo molto insieme a registrare il duetto. Purtroppo però i media volevamo metterci l’una contro l’altra.

Una grande donna,  una grande cantante, che con questa intervista sembra essersi tolta diversi sassolini dalle scarpe. Anche lei come altri artisti ha subito il controllo di altre persone, ma ha avuto un carattere fortissimo per andare avanti, nonostante il crollo psicologico che la colpì dopo il rilascio del film e del disco Glitter.

Speriamo davvero che possa ancora meravigliarci con un buon album, nonostante le vendite non siano più quelle di un tempo.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close