Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Mariah: previsioni di vendita al ribasso, numeri da Kelly Rowland per la prima settimana

0 133

“Me, I Am Mariah… The Elusive Chanteuse“, è un buon disco, lo abbiamo ascoltato, abbiamo letto le varie critiche, ed è veramente un buon prodotto, probabilmente superiore al precedente sforzo discografico di Mariah Carey!

mariah-carey-gma-nuovo-2013

Tuttavia per la diva, giunta al suo 14esimo album (sottolineamolo), arrivano brutte notizie! Le previsione di vendita che abbiamo dato qualche giorno fa sono state corrette al ribasso, e nella prima settimana di vendite il nuovo CD dovrebbe vendere solamente 55, massimo 60mila copie!

In poche parole questi sono numeri di debutto paragonabili a quelli di Fantasia, Kelly Rowland, Brandy, che godono di tutto il nostro rispetto, ed hanno sfornato album meravigliosi, ma che certamente non possiedono un fanbase, ed una storia musicale di successi, come Mariah Carey.

Un disco gettato al vento così, con scelte di singoli discutibili, una promozione frammentata e poco efficace, un management che pare veramente addormentato, ed una Mariah che a questo punto sembrerebbe non essersi impegnata abbastanza per evitare questa disfatta.

Anche a livello internazionale il disco sembrerebbe già destinato a debutti poco piacevoli, anche in mercati dove la Carey è sempre stata forte, come quello Giapponese.

La cosa che fa rabbia in tutto questo è che vi sono dei brani notevoli all’interno di questo CD: “You Don’t Know What To Do” il mio preferito, ma anche la disco-pop “Meteorite”, la ballad “One More Try”, la slowjam “Faded”,….

Noi speriamo nella longevità, ma se il buongiorno si vede dal mattino questo per la Carey potrebbe essere un disastro epico, forse anche peggio di “Glitter”.

Cosa ne dite?

Get real time updates directly on you device, subscribe now.