Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Mary J Blige conferma The London Sessions

0 108

Da voce a certezza: Mary J Blige sta lavorando al suo tredicesimo album e si intitolerà “Mary J Blige: The London Sessions”. La conferma arriva dalla stessa artista tramite le colonne del quotidiano inglese The Guardian. L’album, previsto per questo autunno, probabilmente novembre, si comporrà di dieci tracce, scritte e cantate dal The Queen of Hip Hop Soul”, con l’aiuto di dei Disclosure e di Sam Smith, mentre produttore esecutivo sarà Darkchild. Sulla collaborazione con questi artisti inglesi, Mary ha detto: “La nostra idea era di essere parte di Londra, per abbracciare davvero la cultura, per viverla davvero. Non che non ci sia mai stata prima, ma non ho mai avuto per davvero la possibilità di assorbirla come questa volta. Cantare dalla prospettiva di Londra.” Alla domanda su quale essa sia, lei risponde “Libertà. La musica è libera qui, come lo era negli States. Gli artisti sono liberi di fare quello che gli piace. Ascoltando la radio puoi ascoltare la libertà. La musica è viva e vegeta, puoi ascoltarlo dall’ultimo album di Adele. Era imponente, magnifico. Ma ha fatto quello che le piaceva. Ho lavorato con questi ragazzi, che sono come la mia famiglia. Sembra che abbiamo una buona intesa insieme. E quando ci sono, non riesco ad andarmene! Perchè deve essere sicura che la mia musica vada bene. E amo lavorare. Amore creare, e una volta che ci sono, ci sono dentro. Mi piace essere nel pieno della creatività.”

mary j blige 2

Alla domanda, però, se è sempre così facile per lei entrare in studio e metterci l’anima, MJB dice: “Una volta che ti senti pronta, sei pronta. Ci sei entrata. Sai qual è la mentalità e sai qual è la canzone. Leggi le parole e ci prendi tutto. Quando canto penso solo a ciò che sto facendo. Potrei sembrare pazza in quel momento, ma non mi importa. Sto solo cercando di far uscire ogni cosa. Perchè fa sentire bene far uscire tutto. Fa stare bene cantare. E’ quasi come se volassi quando canti quelle cose“.

Per quest’album, oltre ai Disclosure e Sam Smith, la cantante del Bronx ha lavorato anche, tra gli altri, con Jimmy Napes, Naughty Boy e Emeli Sandé

Get real time updates directly on you device, subscribe now.