Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Mediatraffic pubblica le vendite degli album di Rihanna

0 2.766

Mediatraffic non perde tempo e continua a fare resoconti delle vendite mondiali delle principali cantanti del nostro tempo. Oggi è il turno di Rihanna. La pop-star, che quest’anno compie i suoi primi 10 anni di carriera, ha attraversato il decennio passando dal Rnb al Pop, dal Reggae alla Dance e proprio questa poliedricità di generi le ha permesso di risultare sempre “nuova” agli occhi del pubblico. Come si sa, Rihanna ha maggiore successo con i singoli, ma come vedremo anche gli album non se la sono passata male.

634.RihannaBeauty7.mh.012913

Partiamo dal 2005, “Music Of The Sun”, il debut album di Riri, vende 1.4 mln di copie. Si assiste al primo netto rialzo già con il secondo album “I Girl Like Me” (3.2 mln) trainato dalla hit “Unfaithful”.

Come sappiamo Rihanna è stata un rullo compressore che è andata avanti al ritmo di 1 album all’anno e così nel 2007 abbiamo “Good Girl Gone Bad” che incassa ben 8.5 mln di copie, risultando il best seller album della cantante barbadoregna.  Questo dato è stato fortemente incrementato dalla riedizione del 2008 che conteneva nuove hits come “Disturbia” e “Take a Bow”.

Giunta all’apice delle vendite, Rihanna cala nettamente con “Rater R” che comunque vende 3.2 mln di copie. Il motivo va ricondotto al fatto che, a differenza di tutti gli altri album di Riri, i primi due singoli (“Russian Roulette” e “Hard”) non furono delle grandissime hits. Inoltre lo stile dell’album, decisamente più dark e ricercato dei precedenti, non ha convinto il grande pubblico (i fans invece lo adorano).

Neanche 12 mesi, e Rihanna si risolleva con “Loud” che vende ben 6 mln di copie, trainato da 3 singoli di enorme successo “Only Girl”, “What’s My Name” e “S&M”. Recuperato il terreno perso con “Rated R”, Rihanna avrebbe dovuto prendersi una pausa ed invece dopo un anno ritorna sulle scene (senza essersene mai andata) con “Talk That Talk”. Questo album le regala la sua maggiore hit della carriera “We Found Love”, per il resto però l’Era Discografica si perde tra singoli promozionali, sngoli radiofonici, remix (“Birthday Cake”) e così il CD vende 3.8 mln di copie. A questopunto sarebbe stata ancora più necessaria una pausa. Invece nel 2012 è il turno di “Unapologetic”.  I risultati di vendita, 3.6 mln di copie, confermano l’andamento di “Talk That Talk”.

Music Of The Sun’ (2005) 1,4 million
‘A Girl Like Me’ (2006) 3,2 million
‘Good Girl Gone Bad’ (2007) 8,5 million
‘Rated R’ (2009) 3,2 million
‘Loud’ (2010) 6 million
‘Talk That Talk’ (2011) 3,8 million
‘Unapologetic’ (2012) 3,6 million

Il totale è prossimo a 30 mln di copie. La mia impressione è che questo dato complessivo sarebbe potuto essere lo stesso anche se Rihanna avesse pubblicato meno album. Si sarebbe potuto creare un unico album con “A Girl Like Me” e “Good Girl Gone Bad”, lasciando le hits della riedizione di quest’ultimo per “Rated R”. Allo stesso modo si poteva fare un unico album con la creme de la creme di “Unapologetic” e “Talk That Talk”.

Facendo meno album ma dando maggior importanza a ciascuno, Rihanna avrebbe potuto vendere 5 mln di copie con ogni album. Non è andata così, è tutto sommato non c’è da fare drammi: la carriera di Rihanna è solida, grazie in particolare al fatto che gli autori e produttori di mezzo mondo propongono il loro materiale migliore alla cantante, sicuri del successo che può avere.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.