NotizieSenza Categoria

Nicki Minaj: URBAN o POP? La direzione del nuovo album stupisce

Rnbjunk Su Telegram

In un duemilasedici piuttosto piatto a livello musicale, la seconda parte dell’anno sembrerebbe profilarsi decisamente più interessante rispetto alla prima. Sono tanti infatti i nomi che pian piano stanno dando indicazioni sui loro comeback, da Britney Spears oramai confermata, a Katy Perry e Christina Aguilera, come pure una Gaga che sembrerebbe in fase di finalizzazione del suo nuovo progetto discografico da solista.

maxresdefault

Altro nome che sta lavorando ad un nuovo progetto, é quello della rapper Nicki Minaj. La sua carriera cominciò a prendere forma nel mondo mainstream nel 2010, quando pubblico il suo primo album “Pink Friday”, ancora oggi rimasto imbattuto a livello di vendite e d’impatto sul pubblico. Sono tre i dischi al suo attivo, in una perfetta mescolanza tra HipHop e Pop, infatti il secondo lavoro “Pink Friday: Roman Reloaded” puntava su delle sonorità decisamente più commerciali, che la vedevano anche improvvisarsi come cantante Pop, su basi più dance.

L’ultimo sforzo ha voluto sottolineare un ritorno alla musica HipHop, e “The Pinkprint” é senza dubbio un disco di maggiore raffinatezza rispetto al secondo, con l’unico rammarico che alcuni dei brani più belli non siano stati rilasciati come singoli ufficiali.

Ora arrivano le prime indiscrezioni sul quarto album di Nicki, che rimane, ad oggi, una delle protagoniste assolute della scena musicale. A parlare é il produttore London On Da Track, uno dei producers HipHop più attivi sulla scena in questo momento, che recentemente é entrato in studio con Nicki, affermando:

“ho lavorato con Nicki su alcune nuove canzoni, la direzione é decisamente Pop per questo progetto”.

Se la tesi di London dovesse essere confermata, sembrerebbe che Nicki abbia trovato una sorta di formula magica per la sua carriera, quella di alternare Pop ed HipHop, cercando ovviamente di mantenere il suo fanbase, che tutto sommato sappiamo essere piuttosto nutrito.

In effetti il ragionamento ci sembra logico, con “The Pinkprint” la sua influenza in Europa e fuori dai confini statunitensi é stata minore rispetto a “Roman Reloaded”, e così vedremo come saprà imporsi nuovamente nelle charts mainstream con qualche hit.

Il sound dance utilizzato in brani come “Pound The Alarm” o “Starships” non sarebbe proponibile oggi come oggi, ma siamo davvero disponibili ad essere sorpresi da Nicki, che caratterialmente ci sembra una delle artiste più determinate e “furbe” attualmente in circolazione.

Cosa ne pensate di questa direzione? Avete qualche aspettativa da questo nuovo lavoro?

Tags

ommenti

  1. Per me il suo Roman Reloaded nonostante tutto era il migliore…è quello che mi ha fatto diventare suo fan

  2. pinkprint partì in sordina ma nicki si riprese alla grande con anaconda (scelta commerciale pazzesca) e il pezzo con drake wayne e brown. quindi vedremo come inizierà l’era a questo giro, ma non nascondo che la vorrei anche vedere rappare come in pezzi come trini dem girls o feeling myself

  3. The Pinkprint è un disco bello ma sicuramente alla lunga noioso e poco graffiante! Roman Reloaded era una bomba, la prima metà aveva dei pezzi Hip Hop davvero potenti! Vorrei qualcosa di simile, anche se le dichiarazioni mi spaventano un pochetto…vedremo.

  4. Forza Nicki Pop!
    Sarà stato poco originale e un po’ dozzinale, ma Roman Reloaded è stato il disco che mi ha fatto diventare suo fan! Trovo poi che canzoni come “Va Va Voom” non siano per niente scontati ma che rappresentino ottimi prodotti di unione pop/hip-hop e di qualità alta. Poi Nicki comunque, quando si presta come vocalist di pezzi pop o uptempo elettroniche fa sempre la sua gran bella figura.

  5. Ma magari ritornasse un po’ di quella dance 2012 che mi manca, oggi la maggior parte delle canzoni sono più pesanti e dure

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close

Disattiva il tuo AdBlocker

La nostra sopravvivenza dipende dalle pubblicità online. Disattiva il tuo adblocker su questo sito per leggere i nostri contenuti e sostenere il nostro progetto Rnbjunk Musica