Canzoni

Nuova Musica: Sia, Tori Kelly, Pharrell, Kyla LaGrange, B. McKee

Sia

Nuova unreleased track per Sia. Il brano in questione si intitola Hologram ed è una up tempo dal sound elettronico infettivo e penetrante, una traccia molto diversa dalla canzone tipo di Sia, probabilmente creata per qualche artista synthpop. La voce è come sempre fenomenale, tuttavia la produzione ci sembra a tratti eccessiva e ad altri troppo confusionaria, i difetti che solitamente una canzone di questo genere può presentare insomma. Siamo contenti che non sia finito nel disco, ma anche che nessun interprete l’abbia mai acquistata: sarebbe stato senza dubbio il peggior brano scritto da sia mai finito in un qualunque album.

Un’altra traccia inedita rilasciata quest’oggi da Sia è “Life Jacket”, anch’essa una canzone dance ma di ben altra qualità. Una produzione ben ponderata, capace di farci scatenare ma mai eccessiva, si snoda al di sotto della bellissima voce di Sia, che con le sue capacità riesce a cavalcare la base con forza ed energia. Un timbro perfetto per queste sonorità il suo, e ciò che ne viene fuori è una potente club banger dotata anche delle caratteristiche giuste per essere trasmessa in radio. Assolutamente promossa, questa si che avrebbe potuto stare nel disco.

Infine, Sia in queste ore ha rilasciato anche un terzo brano. La traccia si intitola “Black and Blue” ed è invece una downtempo pop intima ed emotiva che accosta pianoforte, archi, synth e batteria ad una performance vocale sentita da parte dell’artista, che torna a cacciare fuori tutto il suo io interiore in una traccia che ricorda molto da vicino brani come “Chandelier” ed “Alive”. Questa è la Sia che ci tocca il cuore con le note, questa è l’artista che stimiamo, ed una traccia del genere l’avremmo preferita rispetto ad altre che alla fine hanno trovato un posto nel disco. Davvero stupenda.

Nuova collaborazione per Tori Kelly. L’artista duetta con la nota cantante CCM (Contemporany Christian Music) Amy Grant in “Baby Baby”, una piacevolissima mid tempo dal sound abbastanza pacato nelle strofe e più incalzante nel ritornello. Una produzione fresca, leggera, che ci rilassa mentre le due interpreti danno il meglio di sé e delle loro ugole. Le due voci combinate insieme danno alla luce un connubio ottimo, pieno di energia e positività, e le loro performance vocali solide rendono il tutto ancora più efficace. Si tratta, in altre parole, di una traccia ottima, e noi speriamo possa ottenere la visibilità che merita. Sicuramente per Tori Kelly è una bella soddisfazione riuscire a collaborare con un’artista stimata nel suo campo come la Grant, e questo è un segno di come nonostante lo scarso successo ottenuto il talento della Kelly.

Nuova collaborazione anche per il cantante e rapper americano Pharrell Williams. L’artista collabora con il duo di produttori svedesi  Axwell Λ Ingrosso in “Dream Bigger”, una up tempo da club dal sound elettronico e martellante, una di quelle tracce che puntano su una produzione “prepotente”, che fa capitalizzare tutta l’attenzione su di sé e lascia poco spazio all’aspetto vocale, a nostro avviso fondamentale per rendere bella una canzone. Infatti, qui la voce di Pharrell è resa irriconoscibile da una patina d’autotune che proprio non ci piace. Sarà una canzone perfetta per club e discoteche, ma a noi proprio queste sonorità non piacciono.

Nuovo brano da parte di Kyla La Grange. La talentuosa ed anticonformista cantautrice rilascia “Hummingbird”, una deliziosa up tempo dal sound abbastanza scanzonato e frizzante per i suoi standard. Si tratta di un brano forte, dinamico, in cui la voce seriosa di Kyla si contrappone ad un ritmo incalzante per un risultato davvero sorprendente, un contrasto di suoni diversi che ci colpisce molto. Kyla imprime la sua personalità in una traccia che in mani altrui sarebbe potuta risultare scialba e anonima, ed il risultato è un brano piacevole e che si imprime nella memoria dell’ascoltatore facilmente. Notevoli gli acuti dell’artista nella parte finale della canzone.

 

Nuova canzone anche per Bonnie McKee. L’artista, ormai attiva in modo indipendente dopo la fine del suo contratto lavorativo con la Epic, rilascia quest’oggi una traccia inedita intitolata “When Doves Cry”. Si tratta di un brano psichedelico, dalle sonorità elettroniche decise e penetranti, che conquistano l’ascoltatore appassionato di questi generi, ma che a nostro avviso risultano meno brillanti rispetto al materiale proposto da Bonnie in passato. Traccia senza infamia e senza lode: lei sa fare decisamente di meglio.

Che ne pensate di queste tracce?

Tags

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close