Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Conor Maynard ritorna a fare lo youtuber dopo il successo ottenuto?

3

conor

Cenere eri e cenere ritornerai: questo è quello che recita un noto rito cattolico, ed un certo Conor Maynard sembra aver sperimentato sulla sua pelle il significato di questa frase, almeno all’interno della sua carriera. Tutti vi ricorderete di quando le smash hit “Can’t Say No” e “Vegas Girl” impazzavano nei principali canali musicali, e forse qualcuno di voi avrà perfino acquistato il suo primo (e per ora unico) sforzo discografico “Contrast”, ma siamo convinti che non tutti voi sappiate a quale attività si stia recando negli ultimi mesi.

Il cantante, come molti altri giovani talenti della sua generazione, è stato scoperto grazie You Tube, celebre portale che prima di raggiungere il successo Conor utilizzava per proporre cover in cui cantava successi di altri artisti (qua una delle sue prime performance), sognando di poter presto essere lui a cantare canzoni di successo. In effetti, per un po’ questo sogno è diventato realtà, ma a qualche anno da allora la carriera del ragazzo non è più tutta rose e fiori, e così da qualche mese la sua attività principale è tornata quella di un tempo: girare video mentre esegue cover e pubblicarli online.

A differenza di chi dall’anonimato utilizza questo mezzo per emergere, Conor può contare su due fattori: innanzi tutto, l’esperienza di youtuber che gli consente di capire quali canzoni reinterpretare per farsi notare, e poi un fanbase che per quanto non sviluppatissimo è comunque una base molto solida per chi si comporta alla stregua di uno normale youtuber, e che gli comunque gli ha permesso di ottenere una buona visibilità soprattutto con due delle cover proposte: “Hello” e “Love Yourself”. Vi postiamo di seguito tutte le cover che il ragazzo ha rilasciato a partire dallo scorso 12 settembre, e dunque nell’arco di sei mesi.

Tutte queste cover sono davvero formidabili sul piano vocale, è vero, ma sinceramente fa un po’ rabbia pensare ad artisti incapaci di prendere 3 note di fila che calcano palchi importanti e portano avanti tour mondiali e nel contempo a simili talenti che per riaccendere i riflettori su di sé devono reinterpretare fra gli altri anche i successi di questi bellimbusti.

Servirà secondo voi questa tattica affinché Conor Maynard riconquisti il successo perduto? Noi ce lo auguriamo, ma vista la situazione attuale ci sembra ben difficile. Vi postiamo nel frattempo una bellissima canzone rilasciata ieri.