Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Polemiche Grammy Awards 2016: nomination tra sorprese e snobbati!

0 3

Ieri sono state rivelate le nominations per la prossima edizione dei Grammy Awards, che come di consueto premieranno il meglio della musica odierna, il prossimo mese di Febbraio. Ogni anno le nominations dei Grammy sono sempre le più attese, e sono anche quelle più imprevedibili e che possono dare vita a vere e proprie discussioni.

Dopo aver curato dei post riguardanti due popstar snobbate come Madonna e Britney, vogliamo andare ad analizzare meglio quali sono state le sorprese di queste nominations, e quali invece sono stati gli artisti completamente snobbati, che si sono visti ignorati dal comitato ufficiale dei Grammy Awards.

grammysnubs

Sul pianeta Rap quest’anno trionfa con 11 nominations Kendrick Lamar. Il suo “To Pimp A Butterfly” sembra avere davvero fatto colpo sul comitato, e le nominations per lui sono state moltissime. Sempre parlando di HipHop, sono stati ignorati personaggi emergenti e talentuosi, come Big Sean, e J.Cole, che ha ottenuto solo 3 nominations, per un disco che da molti é stato definito come il migliore dello scorso anno “2014 Forest Hills Drive”.

Cambia faccia anche la musica R&B, dove ci sono state delle grandi sorprese quest’anno, e sono molto felice per le nomination che hanno ottenuto. Stiamo parlando di D’Angelo, un veterano navigato, che può vantarsi di essere stato nominato nella categoria “Record Of The Year” con “Really Love”. Altra grande sorpresa, é Jazmine Sullivan, che ha ottenuto diverse nominees per il suo splendido album “Reality Show“. Finalmente una donna di grande talento viene riconosciuta dal comitato, e speriamo che la Sullivan possa portarsi a casa qualche premio questo giro, per un disco che commercialmente purtroppo é stato violentemente snobbato.

Tra i maschietti ovviamente svetta The Weeknd, che sembra oramai essere l’uomo da battere per quanto riguarda la musica R&B. Solo Miguel sembrerebbe avere le carte in regola per farlo, anche lui a grande sorpresa, é stato elogiato per il suo lavoro “WildHeart”.

In queste categorie i grandi assenti hanno dei nomi davvero importanti. Cominciamo dalla povera Mary J. Blige, ignorata per il suo album “The London Sessions”, che a nostro modo di vedere é un progetto che meritava molto di più, sia in termini di successo commerciale, che di nominations a questi Grammy. Non se la passa bene nemmeno Janet Jackson, che a detta della stampa ha sfornato uno degli album più belli del 2015. Va però detto che il suo “Unbreakable”, non era nominabile quest’anno, perché pubblicato fuori dalla data limite… ma il singolo “No Sleeep”, che invece era nominabilissimo, é stato comunque ignorato (nonostante una marcia trionfale nella classifica Urban Adult alla numero 1 per 10 settimane). Nulla da fare anche per la preziosissima voce di Jill Scott, e per l’ultimo lavoro di Ciara, che viene ignorata anche questa volta.

Anche sul pianeta POP non sono mancate le polemiche! E qua la lista degli esclusi é veramente lunghissima. Rihanna é stata esclusa per i suoi singoli 2015, lo stesso é capitato a Madonna, che però va detto avrebbe potuto essere nominata verosimilmente solo per una certa “Ghosttown”. Smacco per Lana Del Rey, una delle artiste più interessanti della scena pop-indie anche quest’anno, e sberla in faccia pure per Justin Bieber, nessuno dei suoi singoli é stato nominato (l’album “Purpose”, come per Janet Jackson, era fuori dal limite per ricevere nominations).

Trionfa invece Taylor Swift, la cantante pop-country é oramai idolatrata anche dal comitato dei Grammy, ed é buona la nomination ottenuta dalla newcomer Tori Kelly, che da youtube atterra direttamente nella categoria best new artist.

Voi cosa ne pensate di queste nominees? Quali sono stati gli artisti che meritavano di ottenere qualcosa in più secondo voi?

Get real time updates directly on you device, subscribe now.