Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

ll POP rialza la testa con Meghan Trainor ed Ariana Grande?

0 2

Sono stato davvero colpito da alcuni brani rilasciati come singoli in questa settimana appena passata…! Meghan Trainor é tornata sulla scena, e dopo un album di debutto molto fortunato e la sua vincita ai Grammy Awards, ha proposto una nuovo singolo (che anticipa il suo nuovo lavoro), intitolato “NO“. Il brano é riuscito a far scatenare dentro di me sentimenti musicali addormentati da tempo, e mi ha riportato ai tempi d’oro della musica Pop’n’B, quando a dominare le classifiche c’erano dei Pop anthem come “Baby One More Time” della Spears, o “Say My Name” delle Destiny’s.

Proprio così, inaspettatamente Meghan ha voluto tirare fuori dal cilindro un pezzo dalle sonorità Pop della fine degli anni ’90, primi anni ’00, una mossa per nulla scontata, che però, contro ogni previsione, si é dimostrata assolutamente vincente. La track staziona tranquillamente nella Top 5 dei singoli più venduti su iTunes negli Stati Uniti, e tutto questo senza ancora aver rilasciato un video ufficiale.

Sembra essere evidente che Meghan provi in un certo senso la stessa nostalgia musicale che provo io in questi anni, e tanti altri “ragazzi” della mia generazione, per intenderci quelli che hanno vissuto sulla propria pelle gli inizi di carriera di Spears, Aguilera, Pink, Beyoncé e tantissime altre popstar leggendarie. Onestamente spero che questo sia solo l’inizio per un ritorno ad un Pop di questo stampo, genuino, pieno, e carnoso. Dietro alla produzione di questo pezzo troviamo uno dei produttori che preferisco di questa new-generation, uno che sta cercando di riportare in auge un certo tipo di sound: Ricky Reed

 

Per intenderci, il signor Reed ha fatto la fortuna di Jason Derulo “Wiggle” “Talk Dirty” “Get Ugly”, ha prodotto brani anche per Jessie J “Burnin’ Up”, ed ha lavorato anche con Inna e Pitbull! Chissà che qualche altra grande star non riesca a convincerlo a lavorare di più, e riportare di moda sounds del passato, assolutamente più melodici e ricchi rispetto al minimalismo piatto nel quale stiamo vivendo ora.

meghan-trainor-ariana-grande

Altra canzone che mi ha davvero colto alla sprovvista é la più recenteDangerous Woman” di Ariana Grande. Una cantante che mi ha conquistato già dall’inizio della sua carriera, che però mi ha fatto un po’ “annoiare” con il suo singolo “Focus”, troppo simile alle sonorità dell’album precedente.

Dal cilindro Ari ha buttato fuori una sexyjam davvero d’alto spessore, che a dire il vero mi é parsa dal primo ascolto una versione femminile della celeberrima “Earned It” di un certo Weeknd. Un pezzo anche questo che riporta un po’ in auge le baby-making songs, e che é schizzato direttamente alla numero 1 dei brani più scaricati negli USA.

Ariana ha dichiarato una sorta di cambio di direzione per il nuovo album, scegliendo anche un titolo diverso da quello dichiarato in origine, e se i presupposti sono questi, allora non vediamo l’ora di ascoltarcelo tutto!

Le due ragazze si troveranno necessariamente in “sfida” con questi due brani, ma in questo caso, non saprei davvero scegliere tra le due canzoni la mia preferita…

Il 2016 parte dunque con i migliori presupposti, e dietro l’angolo ci sono grandi ritorni come quello di Gaga, Spears, ed Aguilera! Le ragazzette della nuova generazione stanno facendo del loro meglio per riportare un po’ di sostanza a questa musica Pop e Pop’n’B, incrociamo le dita.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.