Rnbjunk Musica – Ultime notizie e gossip di musica
Liste

Quali sono le parole più diffuse nei testi delle canzoni nel corso degli anni?

Quali sono le parole più diffuse nei testi delle canzoni americane? Scopritele in  questa lista

ff2b53b1

Nickolay Lamm, un artista di Pittsburgh, ha dato via ad un progetto denominato “History Of Love”, in cui ha raccolto i dati delle canzoni che sono apparse nella Billboard’s Hot 100 dal 1960 in poi ed ha realizzato grafici colorati che hanno mostrato la frequenza e la popolarità di alcune parole nelle canzoni.

L’asse orizzontale rappresenta l’anno e l’asse y rappresenta la popolarità del brano secondo Billboard. Ogni rettangolo rappresenta una canzone. Più scuro è il colore del rettangolo, più spesso la parola in questione viene ripetuta nel testo.

Questi grafici sono molto interessanti per confrontare con il passato l’utilizzo di determinate parole e quindi tematiche nelle canzoni, e si possono notare delle evoluzioni notevoli in certi casi.

Iniziamo subito:

LOVE

the-word-love

Le canzoni d’amore ci sono e ci sono sempre sate, per questo la parola “Love” è forse la più frequente, ma notate come la popolarità di questo termine stia calando visibilmente negli ultimi anni…

I LOVE YOU

the-words-i-love-you

Anche la frase “I Love You” sembra andare incontro ad un processo di declino. Che l’amore sia passato di moda?

MONEY

the-word-money

Osservate invece come la parola “Money” stia comparendo sempre di più nei testi delle canzoni di successo. Questi dati dovrebbero farci riflettere, perchè è evidente che a determinati valori se ne stiano sostituendo altri…

BODY

the-word-body

Anche l’utilizzo della parola “Body” è in costante aumento. I testi si fanno evidentemente sempre più espliciti.

SEX

the-word-sex

La ricorrenza della parola “Sex” va a confermare quanto visto in precedenza. La società ha una mente sempre più aperta, il sesso non è più un tabù, e se ne parla tranquillamente nelle canzoni.

HOME

the-word-home

La parola “Home” è un’altra di quelle che vengono sempre meno utilizzate rispetto al passato. Non esistono più punti di riferimento stabili?

BABY

the-word-baby

“Baby” è senz’ altro una delle parole più utilizzate nella storia della musica. Anche in questo caso la sua frequenza è in calo, ma non in maniera così clamorosa come per “Love”.

Questo perchè il termine “Baby” si può utilizzare in più contesti, sia che si parli d’amore, sia che si parli di sesso.

Per avere un’idea della ricorrenza del termine, ascoltate questo simpatico audio in cui Britney Spears ripete la parola “Baby” nei suoi pezzi:

Siamo sicuri che la sua prima parola non sia stata “Baby”? LOL!

19 commenti

Marco 16 Aprile 2015 at 13:37

Articolo originale e che fa riflettere, conferma ancora una volta come la musica (e l’arte in genere) sia specchio della società. Sarebbe interessante vedere l’andamento di parole come “Alone”, “Lonely” o “Loneliness”… non mi meraviglierei di vedere un andamento opposto a quello ottenuto da “Love” o “I love you”

Rispondi
Pojke 15 Aprile 2015 at 19:19

Articolo molto originale, bravo Davide!
Per quanto mi riguarda trovo scandalosa la totale assenza della parola ”sesso” in tempi addietro, che mente bigotta! ”Baby” è sempre ”baby”, capito baby?! 😉

Che ansia il video di Britney, sembra che debba partire la canzone e poi non parte aaargh! 😀

Rispondi
like a prayer01 15 Aprile 2015 at 20:30

Articolo molto bello…complimenti Davide…
da notare come dagli anni ’90 ci sia stata una esplosione della parola “SEX”, penso che parte sia dovuto anche all’impatto sulla cultura di Madonna

Rispondi
Right Here, Right Now 15 Aprile 2015 at 17:44

Oh baby baby <3
motivi per cui adoro Britney lol

Rispondi
They? My Everything 15 Aprile 2015 at 17:40

LE PAROLE PIU’ FREQUENTI NEGLI ULTIMI 5 ANNI:

Nigga
Bitch
Sex
Money
Butt
Ass
Booty
Boobs
Pussy
Dick
Fuck
Love
Baby
.

Rispondi
guns&roses 15 Aprile 2015 at 17:17

Articolo molto interessante! Se avesse aggiunto “nigga”, “bitch” e “fuck” non so se negli ultimi anni lo sfondo azzurro sarebbe stato visibile

Rispondi
el santo 15 Aprile 2015 at 17:07

Più che “a determinati valori se ne stanno sostituendo altri”, sembra che i valori siano in via di scomparsa… non immagino la parola “ni**a” poi, che con la sola ALL DAY di Kanye ha raggiunto un’apice storico…

Che tristezza.
Dura dirlo, ma spero nella vittoria dell’alternative, che sicuramente in quanto a testi potrebbe portare qualche cambiamento.

Rispondi
Ciccio 15 Aprile 2015 at 16:25

Solo Britney Spears, Ariana Grande e Justin Bieber hanno alzato la media della parola Baby abbastanza per tutto il 21esimo secolo.

Rispondi
They? My Everything 15 Aprile 2015 at 17:41

AHAHAHAHAHAHAHAHAH non posso che darti ragione.

Rispondi
AnacondaTop 15 Aprile 2015 at 20:44

Hahahahhahahah XD

Rispondi
Punk95 15 Aprile 2015 at 15:17

Davvero un articolo interessante

Rispondi
Tommy 15 Aprile 2015 at 15:14

complimenti! articolo molto interessante!

Rispondi
AnacondaTop 15 Aprile 2015 at 15:01

Preferisco il Davide trash… ma ok.. anche se ho trovato l’articolo interessante 🙂

Rispondi
only 1 15 Aprile 2015 at 14:57

articolo davvero interessante

Rispondi
Cristian 15 Aprile 2015 at 14:55

Ma meno male che love è in calo, altrimenti ci sarebbe stata troppa monotonia

Rispondi
Black Widow 15 Aprile 2015 at 14:51

Il primo tuo articolo che mi piace.
Davvero interessante

Rispondi
Angelica 15 Aprile 2015 at 14:48

Meno male che non c’è la classifica per “nig*a” e “bit*h” perchè sennò, sopratutto negli ultimi anni, altro che rosso.

Rispondi
AnacondaTop 15 Aprile 2015 at 15:01

Hhahahahhaha mi hai steso XDXD

Rispondi
michele 15 Aprile 2015 at 14:48

articolo interessante!! la parola amore era continuamente ripetuta nelle canzoni del passato, mentre oggi c’è la tendenza ad utilizzare parole come: sesso, soldi e droga….. Basta guardare i titoli delle canzoni che ritrovi in classifica…… Mentre la parola “bitc*” nel mondo rapper è diffusissima, è impossibile trovare una canzone che non contenga questa parola LOL

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.