Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Recensione Junkino: Cher Lloyd – Sticks + Stones

0 183

Arrivata solo quarta alla penultima edizione di X Factor U.K la giovane Cher Lloyd ha conquistato la Gran Bretagna e si può definire la vincitrice morale del talent. Ora esordisce con “Stick + Stones”, album che andiamo subito ad analizzare per capire se ha un futuro prosperoso nel mondo della musica.

01) Grow Up (ft Busta Rhymes): il disco si apre con questa uptempo dal sapore urban. Brano immediato e incisivo che vede la strofe rappate in maniera eccellente e il ritornello cantato. L’ unica pecca del pezzo è la collaborazione di Busta Rhymes che non rientra bene nel contesto del pezzo. Voto: 7

02) Want U Back: Un pezzo davvero molto potente. Midtempo pop piacevole sin dal primo ascolto con un ritornello che già dal secondo ascolto ti viene da canticchiare. La vedrei benissimo come terzo singolo estratto. Voto: 8,5

03) With Ur Love (ft Mike Posner): Il secondo singolo estratto dal progetto è questa midtempo con un ritornello ripetitivo e irresistibile perchè costruito apposta per rimanere in testa sin dal primo ascolto e restarci. Il pezzo ha debuttato alla posizione numero 4 della UK Singles Chart. Voto: 8

04) Swagger Jagger: Il primo singolo estratto dall’ album è una vera e propria perla. Un pezzo incredibile che passa dal rap alla dance passando per il pop. Per molte persone sono serviti più ascolti per assimilare il tutto ma per me è stato amore a primo ascolto. Il pezzo ha debuttato in vetta alla UK Singles Charts con il più basso bottino dell’ anno ma e poi è scesa velocemente ma a mio parere avrebbe meritato di diventare una super hit in tutto il mondo. Un piccolo grande capolavoro, uno dei pezzi più belli del 2011. Voto: 10

05) Beautiful People (ft Carolina Liar): Nelle prime quattro tracce l’ abbiamo sentita cimentarsi in tutti i generi musicali possibili tranne… nelle ballate. Ed’ eccola qui una bella ballad. La voce di Cher dimostra di sapersi perfettamente adattare anche a questo genere di pezzi e ci offre un altro gran pezzo in collaborazione di questa sconosciuta di nome Carolina Liar. Voto: 9

06) Playa Boi: Un altro pezzo originalissimo che unisce atmosfere pop, dance ed rnb in unico grande beat perfetto sia daa ballare che da ascoltare. Voto; 7,5

07) Superhero: Questa settima traccia del disco è finita in rete molto prima della sua uscita. Si tratta di una midtempo pop tutta batteria e chitarra che inaspettatamente nella terza strofa viene rappata. Molto piacevole ma non la vedo molto adatta come futuro singolo. Voto: 7

08) Over The Moon: Nei primi secondi sembrerebbe un pezzo natalizio ma arriva subito il ritornello pop che una volta terminato vede il beat trasformarsi nuovamente per le strofe in qualcosa che sa di electro che ricorda vagamente “Hold It Against Me” di Britney Spears. Un pò troppo incasinato come pezzo. Voto: 6

09) Dub On The Track (ft Mic Righteous): Pezzo strettamente electro che richiama i beat discotecari senza nessuno spessore musicale di moda negli ultimi anni e altro duetto con uno sconosciuto chiamato Mic Righteous. Primo passo falso per un progetto che sino a qui sembrava perfetto. Voto: 5

10) End Up Here: Il progetto si chiude con questa rilassnte midtempo che porta in un atmosfera serena e tranquilla. Bel modo di chiudere il disco in attesa di uno nuovo un pò più ricco di tracce. Voto: 6,5

In conclusione tutto può essere riassunto con una sola frase. Uno dei lavori più incompresi degli ultimi anni. Voto complessivo: 8

Pubblicato da Ale Casula

Get real time updates directly on you device, subscribe now.