Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Rosalía, la cantante spagnola che unisce flamenco, elettronica e pop nell’album “El Mal Querer”

Rosalía è la rivelazione spagnola dell'ultimo anno, si distingue per il suo sound originale che mescola la tradizione del flamenco al pop e all'elettronica contemporanei

Rosalía non si adegua al reggaeton come molti suoi connazionali e crea un originale mix tra il flamenco della vecchia scuola e il pop e l’elettronica moderni, il risultato lo possiamo ascoltare in El Mal Querer

Lei è Rosalía, al secolo Rosalía Vila Tobella, nata nel 1993 in un paesino della Catalogna in Spagna, ed è uno dei nomi più intriganti spuntati fuori quest’anno nel panorama musicale, è il giglio che fa capolino tra il campo di margherite rappresentato dall’affollato panorama della musica latina.

Rosalía si distingue per un sound insolito, antico ed innovativo allo stesso tempo, derivato dal sapiente connubio tra varie sonorità, dal flamenco al pop e all’elettronica contemporanei.

Inoltre, non è solamente l’interprete dei brani che canta, ma anche compositrice e produttrice delle sue creazioni. Si tratta di canzoni curate nei minimi dettagli e difatti, come ammesso dalla stessa Rosalía, ha impiegato ben due anni a realizzare questo secondo progetto ambizioso, El Mal Querer, composto di undici tracce e della durata complessiva di trenta minuti.

El Mal Querer è stato rilasciato lo scorso 2 novembre e con questo lavoro la cantante spagnola ha dimostrato una notevole capacità nel saper sperimentare e combinare generi così differenti tra loro.

In questo progetto difatti, oltre al flamenco, al pop e all’elettronica, troviamo anche qualche spruzzata qua e là di urban e di folk.

Ad ogni traccia del disco corrisponde un capitolo, che ha anch’esso un titolo, come fosse un libro. Si comincia con il Capítulo 1, Augurio (che significa “auspicio”) e si conclude con Poder (ovvero “potere”). Il progetto segue quindi un unico filo narrativo, ogni canzone è collegata alla successiva e protagonista dei pezzi di Rosalía è una donna che esplora sentimenti come amore e passione e conosce gelosia e tradimento.

Grazie a questa sua seconda fatica discografica, Rosalía ha ottenuto ben 5 candidature ai Latin Grammys Awards tenutisi lo scorso 16 novembre a Las Vegas, più di tutte le altre artiste femminile presenti. Alla fine ha vinto due premi per la “miglior performance urban” e  la “miglior canzone alternativa”, entrambi per merito del singolo Malamente.

Inoltre El Mal Querer è stato recentemente inserito dal New York Times al sesto posto nella classifica dei migliori album del 2018, un altro importante riconoscimento per lei:

Ultima ora: El Mal Querer di Rosalía è eletto dal giornale statunitense The New York Times come (#6) uno dei 15 migliori album del 2018.

I pareri dei critici musicali dell’illustro quotidiano statunitense, Jon Pareles e Jon Caramanica, sono stati molto positivi a proposito della seconda ed acclamata fatica discografica della 25enne spagnola:

La cantante e compositrice si è immersa nelle più profondi tradizioni del flamenco per farle fondere poi nel pop e creare qualcosa di totalmente contemporaneo. Con le sue canzoni in El Mal Querer, esplora la passione, la gelosia e il tradimento.

Ecco il link per ascoltare El Mal Querer su Spotify:

Dall’album sono state estratti ben quattro singoli, l’ultimo dei quali uscito pochi giorni fa: Malamente, rilasciato a maggio e il cui videoclip supera le 40 milioni di visualizzazioni, Pienso en tu mirá, pubblicato a luglio, Di mi nombre, condivisa pochi giorni prima dell’uscita dell’album, e la recente Bagdad.

Bagdad è stato rilasciato come singolo il 4 dicembre insieme alla clip ufficiale. Il titolo intero del pezzo è Bagdad – Cap.7: Liturgia e in esso è contenuto inoltre un sample del noto successo Cry me a river del cantante statunitense Justin Timberlake.

Rosalía ha dedicato il brano “a tutti quelli che hanno avuto il cuore spezzato e sono annegati nel loro dolore”, come ha fatto sapere tramite un post su Instagram:

Il video, girato a Parigi e diretto da Helmi, vede l’artista spagnola nei panni di una ballerina di lap dance che in seguito a quello che sembra essere un litigio al telefono con un amante, si chiude in bagno e comincia a piangere ininterrottamente, finché le sue lacrime non la sommergono completamente.

Ecco il video di Bagdad:

Rosalía si rivela essere dunque un’artista originale dotata di creatività e determinazione, come ha ampiamente dimostrato con El Mal Querer, lavoro minuzioso e ben curato. Risulta inoltre una delle newbie più originali ed intriganti dell’ultima annata, nonchè una delle più apprezzate, dati i significanti riconoscimenti ottenuti.

Voi conoscevate già Rosalía e avevate già ascoltato il suo album El Mal Querer? Cosa ne pensate del suo stile e del suo sound?

Pensate che sarà l’ennesima meteora o secondo voi riuscirà a rimanere a galla nell’affollato panorama del musicbiz latino?

Ricevi le ultime notizie di Rnbjunk sul tuo browser, iscriviti ora!