Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Sanremo 2016, prima serata: le pagelle di RnbJunk

0 1

sanremo-2016

E’ iniziata ufficialmente la sessantaseiesima edizione del Festival di Sanremo! Ieri sera è andata in onda l’attesissima prima puntata della kermesse condotta da Carlo Conti, accompagnato dalla comica Virginia Raffaele, dall’attore Grabriel Garko e dalla modella Madalina Diana Ghenea. Il programma ha avuto un ritmo veloce e piacevole grazie alla scelta, almeno per questa prima puntata, di evitare episodi di satira e provocazioni, limitandosi agli ospiti e alla parentesi comica di Aldo Giovanni e Giacomo.

Senza nulla togliere alla tradizionale conduzione del padrone di casa Carlo Conti (voto 8),  è stata protagonista dell’intera puntata una magistrale Virginia Raffele (voto 9), nei panni di Sabrina Ferilli, accompagnata da un non troppo simpatico, logorroico ed impacciato Grabriel Garko (voto 5) e dalla tanto inutile quanto bella Madalina Diana Ghenea (voto 6).

Durante la serata si sono esibiti gli ospiti musicali Elton John, Laura Pausini e Maitre Gims (voto ospiti: 9) e i primi dieci concorrenti che hanno presentato le loro canzoni al grande pubblico. Noi di RNBjunk abbiamo ascoltato i dieci brani e, di seguito, vi riporteremo i nostri voti, ricordando che, trattandosi del primo ascolto, ogni giudizio sarà soggetto a possibili cambiamenti o ripensamenti.

02_09_2016_21_23_48

  • Noemi “La Borsa di una donna”

(marco masini,marco adami, antonio Iammarino)

Un testo profondo e originale, che la cantante ha interpretato con la raffinatezza e l’eleganza che l’hanno sempre contraddistinta, purtroppo la struttura musicale del brano non lo rende di facile presa e necessità di più ascolti per apprezzarlo, la cantante si classifica nelle ultime quattro posizioni.

Voto canzone 7,5

Voto esecuzione 7

Voto look 7,5

 

arisa-sanremo-arcobaleno

  • Arisa “Guardando il cielo”

(Giuseppe anastasi)

Svolta più intimista e spirituale per l’artista, che conserva comunque, l’ orecchiabilità che ha sempre contraddistinto le sue canzoni. L’ esecuzione è stata impeccabile, probabilmente la migliore della serata, e il brano è stato tra i più incisivi e immediati di questa prima puntata del festival.

Voto canzone 7,5

Voto esecuzione 8,5

Voto look 5

 

Lorenzo-Fragola-Sanremo-2016

  • Lorenzo Fragola “Infinite volte”

(Lorenzo Fragola, R. Di Benedetto, Rosario Canale, Fabrizio Ferraguzzo, Antonio Filippelli)

Brano sullo stile pop tradizionale italiano, che non spicca per la sua originalità, ma che proprio in questo trova il suo punto di forza: è molto orecchiabile e mostra un Fragola più romantico e malinconico, svolta che potrebbe particolarmente piacere al suo fan-base. Tuttavia, il pezzo potrebbe essere un po’ troppo “vecchio” per un ragazzo così giovane.

Voto canzone 7

Voto esecuzione 6,5

Voto look 7

Sanremo-2016-prima-serata-Bluvertigo

  • Bluvertigo “Semplicemente”

(Marco castoldi)

La band capitanata da Morgan non osa, forse per la voglia di portare un pezzo che fosse appetibile a tutto il vasto pubblico dell’Ariston. Brano troppo negli schemi per essere interpretato da un gruppo del genere e performance vocale non soddisfacente. I Bluvertigo si posizionano nelle ultime quattro posizioni.

Voto canzone 5,5 

Voto esecuzione 5

Voto look 6

 

dear-jack-sanremo-2016

  • Dear jack “Mezzo respiro”

(Roberto Balbo, Stefano Paviani, Leiner Riflessi, Claudio Corradini)

Leiner, il nuovo frontman, non è riuscito a portare novità nel repertorio della band, che ha presentato un brano che non si è differenziato minimamente dai pezzi proposti fino a questo momento dalla band. Una classica ballad pop-rock che non trova il favore del pubblico e si posiziona tra i quattro ultimi posti. Performance vocale emotivamente convincente ma fin troppo imprecisa sul piano tecnico.

Voto canzone 6

Voto esecuzione 6

Voto look 6

 

740x350xcaccamo-iurato-740x332.png.pagespeed.ic.xsSKrMtoMc

  • Giovanni Caccamo e Deborah Iurato “Via da qui”

(Giuliano Sangiorgi)

Due voci notevoli, quelle di questi due giovani artisti, che s’incontrano in questo brano firmato da Giuliano Sangiorgi. La storia insegna che i duetti al festival vengono sempre molto graditi, nonostante ciò l’interpretazione dei due artisti non ha convinto, le due voci non sono bene amalgamate e quel pathos che si attende per tutta la durata della canzone non sembra esplodere mai. Piattissima la performance di Caccamo.

Voto canzone 5

Voto esecuzione 5

Voto look 4,5

 

gli-stadio-a-sanremo-2016

  • Stadio “Un giorno mi dirai”

(Saverio Grandi, luca chiaravalli, Gaetano Curreri)

Testo intenso, accompagnato da un arrangiamento dalle atmosfere rock, che parla del rapporto tra padre e figlia. Gli Stadio convincono con un pezzo emotivamente forte e coinvolgente che esplode sul finale. Sottile e sensibile l’interpretazione del frontman Gaetano Curreri.

Voto canzone 8

Voto esecuzione 7

Voto look 7

 

740x350xirenefornaciari-740x340.png.pagespeed.ic.HemNDEZJZ0

  • Irene Fornaciari “Blu”

(Irene Fornaciari, Diego Calvetti, Giuseppe Dati, Marco Fontana)

La Fornaciari affronta il tema dell’immigrazione, la canzone è quella con la tematica più delicata di tutto il festival, peccato per l’interpretazione per quanto ottima tecnicamente, piatta e poco coinvolgente dal punto di vista emotivo. Un brano abbastanza pesante nella struttura. La cantante si classifica tra le ultime quattro posizioni.

Voto canzone 6,5

Voto esecuzione 7

Voto look 6

 

rocco-hunt-1-740x330

  • Rocco hunt “Wake up”

Serve il rapper Rocco Hunt per portare un po’ di energia sul palco dell’Ariston. Il brano, se spinto dalle radio, ha le potenzialità per diventare un nuovo tormentone del cantante. L’artista affronta il sociale, mettendo a fuoco la situazione dei giovani con poche prospettive future, con un arrangiamento che strizza l’occhio al Funky, ma con qualche luogo comune di troppo nel testo.

(Rocco Pagliarulo, Vincenzo Catanzaro, Simone Benussi)

Voto canzone 7

Voto esecuzione 6,5

Voto look 6

 

Enrico Ruggeri, durante la 25ma edizione del ''Concerto del Primo Maggio'' di Cgil, Cisl e Uil in Piazza San Giovanni in Laterano, Roma, 1 Maggio 2015. ANSA/GIORGIO ONORATI

  • Enrico Ruggeri “Il primo amore non si scorda mai”

(Enrico Ruggeri)

Il cantautore rock esprime con nostalgia il ricordo del suo primo grande amore, con dei richiami che passano dal reggae alla musica elettronica. Il brano non sembra, a primo impatto, una di quelle canzoni destinate a rimanere nella storia e a fare bene in classifica, ma potrebbe crescere con gli ascolti.

Voto canzone 7 

Voto esecuzione 7 

Voto look 7

 

Questa sera andrà in onda la seconda puntata della manifestazione canora, dove saranno ospiti il cantante italiano Eros Ramazzotti, la pop-star Ellie Goulding e l’attrice australiana Nicole Kidman, inoltre ascolteremo le prime quattro nuove proposte più i restanti 10 concorrenti: Annalisa, Alessio Bernabei, Clementino, Dolcenera, Elio e Le Storie Tese, Francesca Michielin, Neffa, Patty Pravo, Valerio Scanu e Zero Assoluto.

E voi? Quali canzoni avete preferito?

Commenti
Caricamento...