Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Sanremo 2017: le Nuove Proposte sono tutti ex concorrenti di talent?

0 3

amici-sanremo

L’imponente macchina del Festival di Sanremo è già in moto da molto tempo per arrivare pronta a Febbraio 2017 . Definito il cast tecnico, la Rai ha infatti lavorato per stilare la lista di coloro che entreranno nella categoria “Nuove Proposte”, da sempre ambitissima dai musicisti di tutta Italia per cercare quei 3-4 minuti di gloria che potrebbero cambiare loro la vita.

Come spesso accade, nemmeno fra la categoria un tempo definita “Giovani” troviamo al 100% facce nuove: stando a quanto comunicato stamattina dalla produzione, nella lista dei 60 selezionati per accedere a Sanremo (elenco che ovviamente subirà una forte scrematura, per arrivare poi a circa 8-10 artisti da portare in prima serata) troviamo una nutrita schiera di ugole già note al grande pubblico, cantanti che sono stati protagonisti dei Talent Show più noti della televisione italiana.

E allora ecco arrivare gli “Ex Amici” di Maria, colei che ormai sul festival sembra avere una forte ascendenza, essendo riuscita – negli anni scorsi – a piazzare un bel numero di suoi protetti sul podio della Kermesse: quest’anno, potrebbero salire sul palco Chiara Grispo, i La Rua, Lele Esposito (classe 2016); Gerardo Pulli (vincitore del programma di Canale 5 nel 2012), Enrico Nigiotti (concorrente dell’edizione che fece esplodere Emma Marrone, entrato già l’anno scorso fra le Nuove Proposte) e Luca Tudisca di “Amici 14”.

Sperano di ottenere il pass per la città dei fiori anche alcuni ex concorrenti del meno fortunato programma musicale di Rai 2 “The Voice”, incapace – in tutto il pianeta – di partorire artisti di successo e longevi nelle classifiche nazionali ed internazionali: si tratta di Cristiano Turrini, Dylan Magon, Frances Alina Ascione, Noemi Smorra e Francesco Guasti.

Al netto delle informazioni che abbiamo, la lista definitiva – insieme a quella assai più interessante dei Big – dovrebbe essere divulgata nell’arco dei prossimi due mesi. L’auspicio è quello che si possa dare spazio non solo a belle voci ma anche ad artisti che abbiano il coraggio di sperimentare in un’Italia musicalmente appiattita, fatta solo di suoni e immagini ampiamente riciclate. Voi che ne pensate?

Get real time updates directly on you device, subscribe now.