Sanremo 2019, Baglioni con Bisio e Viriginia Raffaele e primi ospiti

Sul palco di Sanremo insieme a Claudio Baglioni ci saranno Claudio Bisio e Virginia Raffaele. Annunciati i primi ospiti

0 2

Sul palco di Sanremo insieme a Claudio Baglioni ci saranno Claudio Bisio e Virginia Raffaele. Ufficiali i primi ospiti

E’ ufficiale la partecipazione di Claudio Bisio e di Virginia Raffaele sul palcoscenico dell’Ariston alla conduzione della 69ᵃ edizione del Festival di Sanremo

che vede, per il secondo anno consecutivo, la direzione artistica di Claudio Baglioni, e che andrà in onda su Rai 1 dal 5 al 9 febbraio in diretta dal Teatro Ariston. Per la prima volta sul palco ci sono due attori comici di grande fama e di indiscusso talento.

“Non abbiamo mai lavorato insieme. Avremmo dovuto fare Zelig insieme”

, racconta il comico.

“Ci incontrammo una sera a cena, lei era afona. È stata la serata più bella della mia vita. Mica per caso: ero a cena con una donna afona”.

La Raffaele ricambia i complimenti:

“Per me Bisio è un mito. Ero bambina e lui già era un grande. Anche perché io ero bambina e lui era già grande”.

Per Claudio Bisio è un quasi debutto: ha calcato il palco dell’Ariston solo una volta come ospite di Fazio nel Sanremo 2013; per Virginia Raffaele è una conferma: nel 2016 le sue parodie hanno conquistato non solo gli spettatori del Teatro Ariston ma anche il pubblico a casa. E l’anno scorso l’attrice è tornata a Sanremo “giocando” con Baglioni: una performance che fece un picco di ascolto da 15,8 milioni di spettatori.

Andrea Bocelli con il figlio, Giorgia ed Elisa saranno ospiti del Festival di Sanremo“.

Lo conferma Claudio Baglioni, in conferenza stampa.

“Con altri stiamo valutando la performance, comunque ci saranno almeno due ospiti cantanti a serata. Dopo Sanremo Giovani, ci saranno anche Pippo Baudo e Fabio Rovazzi. Comici? Avendone già due non vorrei che Bisio e Raffaele si arrabbiassero. Al momento, non ci saranno ospiti internazionali come già accadde l’anno scorso”

spiega Baglioni.

Gli ospiti devono portare qualcosa, non promuovere qualcosa di slegato alla manifestazione. Sto aspettando proposte, al momento non ce ne sono ma Sanremo è internazionale di per sé stesso, non ha bisogno di figurine”.

Attendono quindi di essere resi ufficiali i nomi di Laura Pausini e Biagio Antonacci, già nominati nelle numerose indiscrezioni trapelate in rete, e quelli di Raf con Umberto Tozzi. In forse anche Ligabue e il premio alla carriera da assegnare a Peppino di Capri del quale si è parlato in conferenza stampa.

“Sarà palcoscenico più grande della storia. Quest’anno all’Ariston avremo il palcoscenico più grande nella storia del Festival di Sanremo”

, ha detto Claudio Baglioni. A proposito del palcoscenico è intervenuto anche Claudio Fasulo, vice direttore di Rai 1 e responsabile dell’organizzazione del Festival, precisando che comunque non ci sara’ una riduzione dei posti a sedere in platea.

“Con Sanremo continueremo a raccontare Paese in continua transizione”,

così il neo direttore di Rai Uno, Teresa De Santis. E aggiunge:

“La qualità del prodotto e della musica al centro di Sanremo: una sinergia che riflette gli obiettivi di RaiUno”.

Nella conferenza stampa, non è mancato qualche riferimento alle polemiche sui cantanti esclusi:

“Da parte nostra non c’è stata alcuna censura sulle canzoni presentate”

, ha detto Baglioni rispondendo a una domanda sull’esclusione del brano sulla pedofilia di Pier Davide Carone che ha mobilitato i social.

“Mi dispiace per la polemica che si è creata intorno all’esclusione di Carone assieme ai Dear Jack. Non c’è stata alcuna intenzione censoria. Quella che abbiamo stilato è sicuramente una graduatoria opinabile, ma del resto l’infallibilità non esiste. Mi è costato dire di no”.

I Campioni in gara parteciperanno con 24 canzoni inedite e si esibiranno tutti nella prima serata del Festival. Nelle due successive, 6 e 7 febbraio, i Campioni (in gruppi di 12 a serata) interpreteranno, di nuovo, i propri brani.

Nelle prime tre serate le classifiche saranno formate dalle combinazione di: Televoto (40%), Sala Stampa (30%) e Giuria Demoscopica (30%).

Nella quarta serata i 24 artisti reinterpreteranno le proprie canzoni in gara, eventualmente in versione rivisitata o con diverso arrangiamento musicale, ognuno insieme ad un artista ospite.

Nella serata finale invece, dopo aver riascoltato tutte e 24 le canzoni, scopriremo il brano vincitore della 69ᵃ edizione del Festival.

Nella quarta e quinta serata le classifiche saranno invece formate dalle combinazione di: Televoto (50%), Sala Stampa (30%) e Giuria degli Esperti (20%).

Commenti
Caricamento...