Esibizione LiveEventi e Concerti

Sanremo, quinta serata: i live di Cristina D’avena, Renato Zero e Willy William

Rnbjunk Su Telegram

Serata finale per l’evento musicale più importante che sia mai esistito in Italia, l’iconico Festival di Sanremo. Con una Virginia Raffaele finalmente nei panni di se stessa, un Gabriel Garko meno impacciato del solito, una Madalina Ghenea sempre bellissima ed un Carlo Conti che riesce a mantenere il livello dello show alto fino alla fine, la puntata finale del Festival può vantare ancora una volta tre ospiti musicali: Cristina D’avena, Renato Zero e Willy William.30_fotoBook4sfoc

La prima ospite di oggi è stata la D’avena. La vera regina della musica per bambini all’italiana, che come ricordato da Conti nella sua carriera ha venduto oltre 7 milioni di copie grazie al monopolio avuto in questo campo, ha cantato alcune delle sue sigle più famose che le sono state richieste dai 4 conduttori del Festival. La performance vocale all’artista è stata praticamente perfetta, e questo anche grazie alle particolari doti vocali dell’artista, capace di modulare il suo strumento e di trasformare il suo timbro come poche.

Nonostante abbia superato i 50 anni, il personaggio che la D’avena si è cucita addosso le calza ancora alla perfezione, segno di come questo rappresenti la sua più intima dimensione artistica e non una semplice costruzione per lanciare la sua carriera.

 

Il secondo ospite canoro della serata è stata una delle più grande icone viventi della musica italiana: il grandissimo Renato Zero. Personaggio eclettico che negli ha alternato fasi più serie a fasi più frizzanti, Zero si è esibito in due medley molto diversi che rappresentano entrambe le correnti della sua invidiabile carriera: il primo costituito da ballad impostate e serie, il secondo costituito da up tempo ben ritmate ed incalzanti. Entrambi i momenti hanno fatto sì che il pubblico si scatenasse e si lasciasse trasportare dalla musica del grande artista, che alla fine di questa apparizione ha anche presentato il suo nuovo singolo “Gli Anni Miei Raccontami”.

Tutte e tre le performance sono state perfette sul piano tecnico ed emotivo, ed hanno saputo trasmettere una valanga di sentimento al pubblico. Per quanto riguarda, invece, l’intervista concessa, questo è stato un momento utile per Zero per mostrare sia la sua prorompente simpatia che la sua incredibile intelligenza, doti che insieme al talento gli anno permesso di costruire una delle carriere più gloriose che si siano mai viste nel nostro paese. Memorabile la scena finale, in cui Renato lancia verso il bouquet che gli era stato consegnato.


Ultimo ospite musicale di questo Sanremo uno dei nuovi artisti di punta della Ego, Willy William. L’interprete francese sta mettendo a ferro e fuoco le classifiche con la sua hit “Ego”, e dunque è stato chiamato all’Ariston proprio per esibirsi sulle note della sua potente ed incalzante canzone. L’esibizione è stata davvero ottima, incisiva, è riuscita a porre al centro delle attenzioni un ragazzo carismatico e di talento, il quale è riuscito sia a proporre una buona esecuzione vocale che a catturare l’attenzione degli spettatori.

Tags

ommenti

  1. Cristina d’avena vince tutto! Renato molto bravo ma un po strano che proprio lui non abbia portato il fascio arcobaleno. Molto bella la frase dell’alieno. Citazione velata a Bowie e Ziggy Stardust?

  2. Ho adorato Cristina D’avena!!! Direi indimenticabile!!
    Se avesse cantato lei tutta la sera, l’avrei seguita con immenso piacere… sono felicissimo l’abbiano invitata 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close