Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Svolta nel “caso Kesha”: la Sony ha “quasi” licenziato Dr. Luke!

0

kesha-dr-luke-lawsuit

AGGIORNAMENTO:

Ve ne abbiamo parlato qualche giorno fa, dando per certa la notizia del licenziamento di Dr. Luke da parte della Sony, ma adesso iniziano ad affiorare ulteriori dettagli e non sono esattamente delle buone notizie.

Pare infatti che la notizia del divorzio consensuale tra Dr. Luke e Sony Music sia effettivamente avvenuta ma la collaborazione tra le due parti sembra non essere terminata. Pur avendo perso la posizione di CEO della Kermasobe Records, label che lui stesso aveva fondato nel 2011, Luke continuerà a lavorare per la casa discografica con diverse mansioni.

Queste sono le prime dichiarazioni rilasciate dal portavoce del produttore che nega la fine dei rapporti con la Sony, così com’era successo mesi fa quando circolavano voci simili, puntualmente smentite.

Ogni cambiamento nella vita professionale di Dr. Luke è associata ad obblighi contrattuali del produttore che, al di là del caso Kesha, avrebbe comunque dovuto abbandonare la posizione di CEO nel 2017 per la scadenza del contratto.

In poche parole, non è cambiato quasi niente e non sappiamo ancora se queste scelte influenzeranno in positivo o negativo il lavoro di Kesha.


In precedenza su RNBJUNK.com…

Le notizie riportate da FoxNews, se confermate, rappresenterebbero una vera e propria svolta inaspettata per quanto riguarda il processo che da anni vede protagonisti Dr. Luke e la sua ex pupilla Kesha. A quanto pare la Sony Music Entertainment ha preso una posizione seria e decisa, ovvero quella di dire addio al produttore, dopo anni e anni di collaborazione e decine di hit da lui firmate.

Se inizialmente sembrava che la Major non fosse per nulla intenzionata a “liberarsi” di Dr. Luke, ora le cose sono del tutto cambiate, tanto che l’uomo sarebbe stato costretto a lasciare il ruolo di CEO della Kermasobe Records, label che lui stesso aveva fondato nel 2011 legandosi alla Sony.

La bomba lanciata da Fox ha subito trovato conferme dagli altri tabloid, in primis l’Hollywood Reporter, che a tal proposito ha scritto:

“Adesso la relazione tra Dr. Luke e la Sony è sotto microscopio e, stando ad una fonte, le parti sarebbero alle fasi finali di una negoziazione che porterà al divorzio. Secondo i documenti del tribunale lui non è più il CEO della Kemosabe Records e l’azienda afferma che il produttore non ha più autorità di agire a nome di essa. Tra l’altro, la pagina dedicata a Dr. Luke nel sito della Sony è stata chiusa”.

Non sappiamo se questa decisione da parte della Sony sia dovuta a nuovi risvolti contro il produttore emersi dal processo o semplicemente per “salvare la faccia” della compagnia in una situazione complicata e, specialmente, delicata, che ha smosso e continua a smuovere l’opinione pubblica nonché decine di organizzazioni per la difesa delle donne.

Da un lato tutto ciò farà vedere a Kesha una piccola luce in fondo al tunnel, ma ora è ancora troppo presto per esultare, visto che la Corte ancora non si è pronunciata. Voi cosa pensate di questa scelta?

Get real time updates directly on you device, subscribe now.