Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Taylor Swift: donna del 2014, in copertina su Billboard

0 155

Numeri da capogiro, vendite alle stelle, critica quasi tutta favorevole, doppia numero 1 su Billboard consecutiva, sono solo alcuni fatti che hanno decretato la supremazia di Taylor Swift, incoronata come la miglior artista Femminile del 2014 su Billboard.

taylor-swift-woman-of-the-year-bb41-2014-billboard-510

Taylor si odia o si ama, vie di mezzo non ce ne sono, ma senza ombra di dubbio questo 2014 è stato veramente un grandissimo trionfo per lei, e la scommessa di puntare sul Pop con l’album “1989” è stata assolutamente vincente.

La Swift apparirà sul numero cartaceo di Billboard Magazine, ed ha parlato un po’ del suo stile di fare musica, e della sua “testa dura” nei confronti di chi tenta di farle cambiare idea.

Ecco un piccolo estratto dell’intervista:

Quando si tratta della sua musica, non accetta compromessi

Quando è stato rivelato al capo della Big Machine Records Scott Borchetta che 1989 non conteneva dei brano country lui è andato nel panico. La Swift avrebbe ricevuto preghiere di inserire del Country nel progetto, almeno 3 canzoni, o di inserire qualche sound country-friendly nel singolo “Shake It Off”. “Ho sempre risposto di NO! Non trovavo coerente mescolare due generi quando il concept del disco era orientato verso il pop”

“I testi sono solo testi che Taylor canterebbe”

“Non sarò mai una di quelle artiste che cammina in studio con l’autore e dice “Non saprei, di cosa vuoi scrivere?” oppure “nella mia vita succede questo e questo cosa possiamo dire?”. No, non sarei una cantante se non fossi anche autrice dei miei brani…, non ho alcun interesse nel cantare parole di altre persone”

“Swift non vuole che nessuno controlli la sua immagine”

Quando finalmente il suo team discografico ha accettato l’idea di un disco pop, vi erano ancora diverse divergenze. “Ricordo le riunioni prima del lancio, le domande erano “Sei sicura di volerlo fare? Vuoi veramente chiamare il disco 1989? Pensiamo sia un titolo strano. Sei sicura di voler fare la cover del disco con la tua faccia tagliata? Sei sicura di voler abbandonare un genere nel quale sei una leader per buttarti come “new-comer” nel mondo del pop?” E la Swift rispose “Si sono sicura, ragazzi non capite? Io voglio proprio questo!”

Si può discutere all’infinito sulla qualità della musica di Taylor, ma dopo quest’intervista è chiarissimo che la ragazza sa veramente ciò che vuole, ed a differenza di molti altri sembra non essere intenzionata a farsi mettere i piedi in testa da produttori e case discografiche!

I numeri le hanno dato piena ragione, e con questo successo è molto probabile che nessuno più si metterà a discutere sul titolo scelto del disco, o sul tipo di copertina del disco…

Voi cosa ne pensate di questa Taylor che non scende a compromessi?

Get real time updates directly on you device, subscribe now.