Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Taylor Swift é l’idolo dei neonazisti? “Una dea ariana”

0 2
Taylor Swift una “dea ariana”? La cantante sembra essere diventata l’idolo dei neonazisti.

taylor swift

Vi sembrerà un articolo di pura fantascienza, e invece è tutto vero. Taylor Swift è diventata uno degli idoli dei neonazisti.
Pensateci. La giovane cantante della Pennsylvania è alta, bionda, magra: ha tutte le caratteristiche per essere definita una “dea ariana”. Il problema è se a identificarla come tale sono i membri di una sottocultura a metà tra hipster e suprematismo bianco. Questi membri della “destra alternativa”, come riporta noisey, hanno infatti attribuito a Taylor una presunta tendenza nazista. Non ci credete? Beh, neanche noi.

Ecco una citazione di Andre Anglin, autore del blog “The Daily Stormer”:

“Prima di tutto, Taylor Swift è una pura dea ariana, sembra uscita da una classica poesia greca. La reincarnazione di Atena. Questa è la cosa più importante. Inoltre è un fatto provato che Taylor Swift sia segretamente nazista e stia semplicemente aspettando il momento in cui Donald Trump le darà la sicurezza di poter fare liberamente coming out e annunciare il proprio pensiero ariano al mondo. È probabile che sarà maritata al figlio di Trump e insieme riceveranno la corona regale d’America”

Cosa c’è di vero?

Niente. La storia ci insegna che Taylor Swift è sempre stata molto riservata riguardo il suo orientamento politico. Ciò risale a ben prima dell’elezione di Trump. Inoltre, l’unica volta che Taylor si è espressa in merito, lo ha fatto dopo l’arrivo di Obama alla Casa Bianca. Al tempo, Taylor si era espressa così ai microfoni di Rolling Stone:

“Non ho mai visto questo Paese così felice di una decisione politica in tutta la mia vita. Sono davvero contenta che questa sia stata la mia prima elezione”

Non capiamo quindi come sia possibile che ci sia qualcuno capace di pensare che Taylor possa in realtà essere una neonazista sotto copertura.

Da dove nasce la teoria?

Il fenomeno sembra essere nato da un utente di Pinterest, Emily Pattinson, che nel 2013 ha iniziato a pubblicare meme che attribuivano frasi di Hitler a Taylor. Tali immagini nascevano però come parodie delle motivational quotes attribuite a Marilyn. Una in particolare consisteva in una foto di Taylor accanto alla citazione hitleriana:

“Come in ogni cosa, LA NATURA dà l’istruzione migliore”.

Cosa ne pensa Taylor?

L’addetta stampa di Taylor Swift, Tree Paine, non ha mai commentato la vicenda. La cantante ha tuttavia deciso di procedere per vie legali attraverso il suo avvocato, J Douglas Baldridge, che inviò una lettera di minacce a Pinterest. Ve ne citiamo uno stralcio:

“L’associazione di Ms. Swift con Adolf Hitler è senza indiscutibilmente ‘dannosa’, ‘ingiuriosa’, ‘etnicamente offensiva’, ‘umiliante per altre persone’, ‘diffamatoria’ e senza dubbio ‘spiacevole in vari altri modi’. Non ha alcuna importanza che Ms. Swift sia un personaggio pubblico o che Pinterest ora furbescamente sostenga che il Materiale Oltraggioso sia mera satira o parodia. Anche i personaggi pubblici hanno dei diritti. E ci sono alcuni personaggi storici, quali ad esempio Adolf Hitler, Charles Manson e affini, che sono universalmente identificati nei precedenti legali e nella cultura popolare come catalizzatori di reazioni emotive negative.”

Com’è “finita”.

Pinterest si è tuttavia appellato alle leggi sulla parodia, per rifiutarsi di cancellare i meme. La ragazzina ha però smesso di pubblicarne, sebbene molti lo abbiano fatto dopo di lei, arrivando addirittura a creare un gruppo Facebook. Il moderatore del gruppo, pur rimanendo anonimo, ha rivelato a Broadly:

“Essere ariani non è soltanto una questione di sangue, ma è anche una questione di spirito. Prendiamo Kim Kardashian o Miley Cyrus come esempi: entrambe sono nate con lo stesso sangue nordico di Swift, ma che cosa rende queste due debosciate inadatte al ruolo di icone fasciste? È perché, seppur di sangue ariano, le due non sono di spirito ariano. È lo spirito ariano che completa il fascista”.

A ciò, Anglin aggiunge:

“Siamo sicuri che non appena i nazisti l’hanno vista siano stati immediatamente attratti dalla sua forma ariana e dal suo contegno angelico. È davvero incredibile che sia circondata da questi sporchi ebrei depravati, eppure riesca comunque a emanare una purezza, una femminilità e un’innocenza degne degli anni Cinquanta. Lei è la anti-Miley. Mentre Miley è in giro a fare gang-bang con gentiluomini di colore, lei è a casa col suo gatto a leggere Jane Austen. L’intera destra alternativa attende pazientemente il giorno in cui potremo deporre le nostre spade e inginocchiarci davanti al suo trono, quando ci comanderà di entrare in battaglia e massacrare i subumani nemici della razza ariana”.

 

Ci sembra quindi inutile sottolineare la follia di tali dichiarazioni. Siamo però curiosi di sapere cosa ne pensate. Aspettiamo i vostri commenti!