Rnbjunk Musica – Ultime notizie e gossip di musica
Canzoni Pop

Taylor Swift – Welcome To New York (nuova canzone)

Come previsto anche martedì verrà pubblicato un singolo promozionale di “1989” di Taylor Swift. Il titolo della canzone non è stato rivelato ma gli indizi portano a pensare che si tratti di “Welcome to New York”, brano presente nella tracklist (vera o fasulla) apparsa qualche giorno fa. Taylor Swift ha annunciato il singolo attraverso un post sui social network in cui dice che accadrà qualcosa alle 23.59 di lunedì. Ma è la foto, tratta dal giorno del livestream a New York, a far propendere per questa traccia.Se si trattasse realmente di “Welcome to New York” avremo la possibilità di ascoltare la prima delle due attese tracce realizzate da Taylor con Ryan Tedder.

newyork

Intanto si sono ridimensionate le vendite previste per i suoi singoli “Out of the woods” e “Shake it off”: la prima dovrebbe debuttare con 320-350mila copie, mentre il primo singolo aggiungerà al suo bottino altri 200.000 downloads circa. Per quanto riguarda la promozione del disco è da segnalare la performance di questa sera a X factor Australia e la performance da Jimmy Kimmel il 23 ottobre.

Ecco qua il file audio di “Welcome To New York”:

183 commenti

Diano Francesconì 21 Ottobre 2014 at 19:27

A me non piace per nulla neanche questa.. La trovo ripetitiva e noiosa.. Oddio sinceramente non so se sono meglio canzoni così o pop bimbominchioso alla We are never ever getting back together/22 però non continua a non piacermi in nessuno dei due modi lei.. Secondo me non è malissimo come artista ma se fosse tornata al country avrebbe fatto molto meglio: avrebbe potuto fare canzoni energetiche (adatte magari anche al di fuori degli USA) senza cadere nella banalità del pop di una Perry qualsiasi.. Poi le sue canzoni migliori sono le ballate, quelle con un testo ampio (e non ripetitivo come questo) e con una voce vera (e non modificata come questa).. Io mi chiedo come faccia ad avere così tanto appoggio dai fan.. io ne sarei molto deluso da tutti questi suoi cambiamenti (che poi le servono solo per cavalcare la moda del momento intendiamoci)

Rispondi
like a prayer01 21 Ottobre 2014 at 16:37

anche a me piace

Rispondi
Caciucco 21 Ottobre 2014 at 15:36

L’ho riascoltata con gli auricolari , ed mi piace molto più !
Non è banale come Shake it off come può sembrare va ascoltata più volte ,magari inganna il ritornello sopratutto quando dice WELCOME TO NEW YORK che ricorda lo stile di Katy perry però nel complesso è un ottima canzone ! Anche se la mai preferita rimane Out the wodd , poi questa e poi Shake it off !

Rispondi
Faggiollo 21 Ottobre 2014 at 15:22

Confermo l’ opinione che mi ero fatto con lo snippet 🙂 A me piace e non poco, per la sua semplicità, per il suo essere molto orecchiabile e per il tema trattato che mi è personalmente molto caro 🙂 Promossa e la migliore, a mio parere ovviamente, tra quelle uscite fino ad ora da “1989”.

Rispondi
Umberto Olivo 21 Ottobre 2014 at 14:58

ascoltandola tutta mi piaciucchia, la parte iniziale è bellissima, peccato poi si perda nel ritornello 🙂

Rispondi
Mialich 21 Ottobre 2014 at 13:23

Non so dire se mi piace o meno, sicuramente è una canzonetta assolutamente banale, però mi piace quel suo suonare leggermente malinconica nel postritornello.

Rispondi
Angelica 21 Ottobre 2014 at 11:09

Non mi piace.
Il tema della canzone è carino peccato non l’abbia sviluppato meglio, con quel ritornello è ricaduta nella banalità. Io non capsico perchè molti nel ritornello ci mettono 4/5 parole e le ripetono in continuazione. Ok, il ritornello deve essere potente e facile da ricordare però qualcosa di meno “stupido” si pò trovare.

Rispondi
Nicko 21 Ottobre 2014 at 10:37

bella, mi piace molto sicuramente la mia preferita fra quelle rilasciate da questo progetto 🙂

Rispondi
throughthedark 21 Ottobre 2014 at 10:23

a me piace un sacco, è “magica” in un certo senso, ha un bel testo e il sound esprime esattamente la tematica della canzone. la trovo tutta tranne che una canzonetta da 4 soldi come dite voi. non so per niente daccordo con i commenti qua sotto, che l’abbia fatto per le vendite, che voglia fare la puttanpop (tra l’altro non ho capito perchè ormai tutto ciò che è pop lo consideriate “puttanpop”), che stia copiando katy perry, ma per carità

Rispondi
Liuk 21 Ottobre 2014 at 08:28

Questa troietta non ne sta sbagliando una 🙂 Il suo personaggio mi è insostenibile ma il suo nuovo stile musicale mi piace un sacco!

Rispondi
swiftinski 21 Ottobre 2014 at 07:13

A me piace molto.
Adoro il testo, mi ricordo i lunghi viaggi in macchina e mi fa venir voglia di andare a New York.

Rispondi
Sidereus Nuncius 20 Ottobre 2014 at 23:16

Molto molto carina ^_^

Rispondi
Caciucco 20 Ottobre 2014 at 22:43

è uscita la canzone ed l’inizio è anni 80 al massimo , però poi diventa una canzone banale al massimo , anche dipiù di Shake it off almeno quella è divertente questa a quel ritornello con una marea di autotone ti disturba poi ripete tipo 2 o 3 volte sempre WELCOME TO NEW YORK è snervante !
Peccato fino ad ora mi sono piaciute tutte le sue canzoni ora non sono così di comprare l’album !

Rispondi
Faggiollo 20 Ottobre 2014 at 22:56

Dove l’ hai trovata? Io ho cercato su SoundCloud, che solitamente è molto aggiornato e non ho trovato nulla… Se mi dici dove l’ hai trovata mi fai un favore (dimmi solo il sito, non mettere il link perchè altrimenti il sito non pubblica il commento!)
PS: se per ora è solo una canzone che non ti piace non cominciare già a pensare di non comprare il disco! 🙂

Rispondi
Caciucco 20 Ottobre 2014 at 23:02

Allora sta su tumbrl , però è probabile che l’abbiano tolta perchè PENSO sia un leak !
Cmq si non ne sono certo però insomma per i tempi che corrono preferirei prendere un album di cui mi piacciono tutte le canzoni però per una o due chiudo un occhio 🙂

Rispondi
Faggiollo 20 Ottobre 2014 at 23:03

Ti ringrazio 🙂 E ovviamente fai come preferisci, il mio era solo un consiglio 😉

Rispondi
swiftinski 20 Ottobre 2014 at 23:41

È uscita su itunes uk, Italia e di altri paesi.
Non è un leak

Rispondi
my everything. 20 Ottobre 2014 at 21:15

mi piace,ma sono molto curioso per la canzone dello spot pubblcititario,sembra bellissima

Rispondi
nik 20 Ottobre 2014 at 20:56

è usciita la canzone di ellie goulding e calvin harris Outside

Rispondi
Black Widow. 20 Ottobre 2014 at 20:46

No questo no.. dopo 3 secondi ho staccato, OOTW e SIO sono belle, ma questo è un’aborto!

Ti prego non ti Perrizare!! Noo, spero che non ci siano altre canzoni alla Perry nell’album, perchè mi deluderebbe troppo soprattutto in confronto ad un album bellissimo come Red!
Con le prime due hai azzeccato ma questa fa proprio cagare, è n’aborto! Gia da un teaser

Rispondi
like a prayer01 20 Ottobre 2014 at 20:40

a me piace

Rispondi
Vamos a la Muerte 20 Ottobre 2014 at 21:03

D’accordissimo su tutto. Secondo me questo cambiamento è stato fatto in particolare per noi europei dato che in Australia e in Asia Taylor era già famosissima prima di SIO (il concerto del Red Tour in Cina è andato esaurito in 1 Minuto! Record assoluto). E, a constatare dalle classifiche, sembra che piano piano anche gli europei si stiano accorgendo di lei, anche se bisognerà attendere i risultati dell’intero album per avere un quadro complessivo della situazione.

Rispondi
like a prayer01 20 Ottobre 2014 at 21:07

l’unica cosa che non capisco è come quello schifo di AABTB stia avendo più successo di SIO

Rispondi
Umberto Olivo 20 Ottobre 2014 at 20:39

ODDIO NO NO NO NO NO NO!!! non mi piace proprio, ma cazzo ma siamo sicuri che sia taylor swift? la ragazza che, con un look acqua e sapone e senza fronzoli, incantava con brani COUNTRY come mean? ma che sta facendo? tay ti prego torna in te!!!

Rispondi
Chris90 20 Ottobre 2014 at 20:56

ma il bello che vendeva quando faceva musica country! Fearless ha venduto ben più di 10 milioni di copie nel mondo! un conto se floppava! ma non è mai successo! non capisco questo cambiamento!

Rispondi
Veronica 20 Ottobre 2014 at 21:00

Ma pensate solo alle vendite? Praticamente Taylor potrebbe andare anche in pensione perchè a 24 ha avuto tutto: premi, vendite, acclamazione.. Non c’è nessuna manovra losca in questo album, non c’è un secondo fine..ha voluto fare un album pop e basta! E il suo capo voleva alcune canzoni country ma lei disse di no, giusto per fare capire chi è che comanda!

Rispondi
Chris90 20 Ottobre 2014 at 21:01

si vede che allora le contringevano fare musica country! mistero risolto 🙂

Rispondi
Veronica 21 Ottobre 2014 at 12:17

Non la constringevano a fare nulla! Forse non hai capito che Taylor si gestisce da sola, è lei che comanda! Perchè senza di lei, il suo capo starebbe ancora cercando di formare una nuova label!

Vamos a la Muerte 20 Ottobre 2014 at 21:11

Per essere considerata una superstar GLOBALE le manca ancora il successo in Europa e qui da noi, dove il Country è un genere ridicolizzato (alcuni artisti country sono stati letteralmente derisi quando andavano a promuovere in Uk), non lo avrebbe mai potuto ottenere continuando a definirsi country star. Non a caso nella LiveChat del 18 Agosto ci ha tenuto a sottolineare recisamente che trattasi di un album pop: già Red di country aveva poco ma anche solo definirlo come “album country” faceva sì che tanti in Europa non lo ascoltassero nemmeno.

Rispondi
Chris90 20 Ottobre 2014 at 22:04

ma non è vero che il country è un genere ridicolizzato! allora come me lo spieghi il successo mondiale di Shania Twain!?

Rispondi
Vamos a la Muerte 21 Ottobre 2014 at 13:04

Shania Twain è stata l’eccezione (insieme a Johnny Cash): e poi mi riferivo esclusivamente all’Europa. In Australia e in Asia è un genere molto popolare e amato. Anche in Uk non solo Shania Twain ma anche Garth Brooks ha ottenuto molto successo: ma io mi riferivo al trattamento della stampa nei confronti del country.

“Per promuovere l’album nel 1994 Brooks intraprese una tournée nel Regno Unito, ottenendo il tutto esaurito in luoghi come il National Exhibition Centre di Birmingham e laWembley Arena di Londra. Inaugurò la stazione radio londinese Country 1035 e comparve in numerose trasmissioni televisive e radiofoniche dove però fu spesso trattato con sufficienza dai conduttori, che non apprezzavano la musica country. Nonostante lo sfavorevole trattamento ricevuto da parte dei media la popolarità di Brooks nel paese era però evidente, tanto che uno dei disc-jockey più famosi, Nick Barraclough, prese a riferirsi a lui come a Garth Vader (un gioco di parole con Darth Vader ovvero Dart Fener) per il modo in cui aveva “invaso” le classifiche e per il suo successo, che lo aveva portato a diventare un’icona del genere country. A differenza di Alan Jackson, che si rifiutò di tornare una seconda volta nel Regno Unito dopo essere stato trattato in maniera simile dalla stampa, Brooks tornò nel 1996 per un’altra serie di concerti da tutto esaurito” (tratto dalla pagina Wikipedia di Garth Brooks). E secondo me, Taylor, per andare sul sicuro e affermarsi in maniera decisa anche nel resto d’Europa, ha preferito levarsi senza indugio l’etichetta di cantante country e “rinnegare” in parte il suo passato. Prova ne sono anche le esibizioni live (IHeartRadio di Settembre e TeenAwards di Ottobre) in cui reinterpreta Love Story in un modo da farla quasi sembrare un’altra canzone. Ma questa è solo la mia opinione.

Nadia Rose Sebert 20 Ottobre 2014 at 20:30

Che noia. Di katy perry ce n’é giá una, non ne serve un’altra. Questa svolta popparolesca, per accaparrarsi ad ogni costo consensi in europa, la trovo di una poracciaggine insensata. Se almeno riuscisse a fare delle belle canzoni spensierate facendo decentemente anche del semplice pop, non ci vedrei nulla di sbagliato. Ma a lei non viene per niente bene; é goffa, stranita e inadeguata a fare la puttanpop, un po’ come ariana grande: non é il suo lavoro. Di tutta sta faccenda la cosa che mi stupisce di più é vedere i suoi fans acclamarla lo stesso anche se oggettivamente e artisticamente é proprio peggiorata da speak now; fortunata lei che ha tutto sto supporto, ma io, parlando da nonfan, sono molto delusa dell’andamento della sua discografia. Si stanno tanto a criticare Mariah Carey, Lady Gaga con artpop, Avril Lavigne, Christina Aguilera per la presunta “fine” che hanno fatto, quando la rivelazione country del nuovo millennio si trasforma in popparoletta

Rispondi
Caciucco 20 Ottobre 2014 at 20:32

Vabbè Ariana non ne parliamo , dai non c’è paragone guarda semplicemente l’esibizione di Shake it off di Tay ai Vma e quella di Break free sempre ai Vma !

Rispondi
Mialich 20 Ottobre 2014 at 20:32

La realtà dei fatti è che vorrei proprio vedere quanti VERI AMANTI DEL COUNTRY se la filavano prima, dai dai.

Rispondi
Nadia Rose Sebert 20 Ottobre 2014 at 20:39

A giudicare dai risultati di SIO: pochi, pochissimi.

Rispondi
Mialich 20 Ottobre 2014 at 20:41

Esatto, o con la preordinazione dell’album? Lei non ha mai avuto un gran pubblico “country”.

Rispondi
Nadia Rose Sebert 20 Ottobre 2014 at 20:54

Più che pubblico country, lei ha un grande numero di persone che la segue cecamente comprandole sempre la roba che rilascia (un po’ come rihanna). Inoltre ho notato che la sua nuova immagine da poppettara le ha fatto raccattare tantissimi fan di altre popparole, anche se non so fino a quanto le possano giovare. Ad es. non credo che conoscano una sola traccia di fearless o TS (cit- esperienza personale-), si sono interessati a lei solo perché ha iniziato a fare canzoncine carine che “vanno di moda”

swiftinski 20 Ottobre 2014 at 21:02

Mi dispiace ma non sono d’accordo.
Alla fine uno può essere fan di più generi, uno può ascoltare sia country che pop, può ascoltare sia la musica classica che il rock per dire.
Quindi okay, i fan del country puro non ci saranno, ma comunque ci sono i fan sia del country che del pop a cui continua a piacere

Mialich 20 Ottobre 2014 at 21:09

Io sono certo che hai capito cosa intendevo e che in fondo sei d’accordo. Lei piace perchè è lei, non per il genere che fa, ha un pubblico indefinito di ragazzi e non di amanti di un tipo di musica. Se fosse stata davvero reputata una stella del country le cose sarebbero diverse. Lei, pop o country che faccia, ha l’immagine comunque da “cosa da giovane”, lungi dall’essere apprezzata dagli amanti di un genere per il suo talento.

Caciucco 20 Ottobre 2014 at 21:35

ma il fatto è che lei è giovane è ovvio che non ha fan amanti del country puro , la segue un pubblico giovanile !
Poi si avrà dei fan a cui piace il country ma non a vita , poi alla fine quando sei fan di qualcuno per esperienza personale ti piace tutto quello che fà , perchè alla fine c’è sempre qualcosa di suo non so Shaki con quest’album ha fatto anche un po di raggae a me è cmq piaciuto tanto giusto per fare un esempio non vedo nulla di strano la state facendo troppo pensate !

Mialich 20 Ottobre 2014 at 21:39

Non sono d’accordo. Se hai del talento e lo dimostri, ti viene riconosciuto dal pubblico che ama quel genere. Se rimani una teen star (perchè lei se ne discosta poco), significa che non arrivi all’obbiettivo (ammeso che se ne abbia uno), magari vendi tantissimissimo, ma se tu facessi musica classica, saresti contento di vendere ad amanti del pop che magari ti trovano figo? Io penso che saresti contento di vendere a chi ama la musica classica, chi capisce ciò che fai.

Caciucco 20 Ottobre 2014 at 21:41

io non sono d’accordo però bho ognuno ha le sue opinioni

Mialich 20 Ottobre 2014 at 21:45

Cioè, tu vuoi dirmi che saresti contento di essere apprezzato per come appari e non per ciò che fai? Perchè questo è il punto. Se uno fa country e il pubblico country non se lo fila (a prescindere che venda poco o tanto), la cosa è abbastanza grave sotto il profilo artistico.

Caciucco 20 Ottobre 2014 at 22:13

ma il punto è che i vecchi album country di Taylor erano comprati da persone a cui piaceva il country stop

Mialich 20 Ottobre 2014 at 22:20

Nooooooo, fidati, una parte per carità ci sarà stata, ma la maggior parte non erano APPASSIONATI di country. Per altro il country piace anche a me, io sto parlando di lei come artista country, se vai a chiederlo ad uno che macina country da una vita, ti dice che è una “pivella”. Poi inutile che mi rispondi un’altra cosa.

Caciucco 20 Ottobre 2014 at 22:36

ovvio , però per dire cmq a quelli piaceva il country ovvio che essendo teen non erano dei veri amanti country

Nadia Rose Sebert 20 Ottobre 2014 at 22:00

Ma che c’entra? Lol Se a me piace qualcuno in automatico amo ogni cosa che fa/dice/rilascia? A me quando qualcosa ha fatto schifo l’ho detto, non me la sono fatta piacere perché pincopallino mi piace e di conseguenza é perfetto

Caciucco 20 Ottobre 2014 at 22:11

forse a te a me invece è così , certo so ammettere quando una cosa è più brutta di un’altra ma a me mi piace tutto di Selena e Shaki dalla Laundry service era senza nessun brano a parte , di Shaki forse qualcosina mi piace un po meno ma non addirittura schifare

Nadia Rose Sebert 20 Ottobre 2014 at 23:48

A me fanno defecare certi “brani” di Kesha (che non ho voglia di citare) ma non per questo me ne vergogno o non la amo, so riconoscere le porcate che ha[nno] fatto

Angelica 21 Ottobre 2014 at 00:32

Io non capisco proprio i fan che idolatrano tutto quello che fanno i loro preferiti. Se una cosa non mi piace non mi piace, fine!

swiftinski 20 Ottobre 2014 at 22:21

Non avevo capito questo, scusami.
Comunque hai ragione, ma nonostante questo, precludere una persona ad un unico genere è sbagliato.
Si possono amare diversi tipi e chi l’ha conosciuta grazie al country può averla apprezzata in seguito con il pop.
Ovvio lei è giovane, ha talento, una buona immagine e comunque attira appunto i giovani, ma comunque inizialmente attirava anche grazie al suo genere, altrimenti non avrebbe avuto così tanto impatto in america, dove si sa che il country vende tanto.

Chris90 20 Ottobre 2014 at 20:33

rivelazione country non tanto eh! poiche c’era una certa Carrie Underwood che negli states le dava filo da torcere! sarà stata una nuova stella del country ma mai e poi mai ai livelli della storica Shania Twain!

Rispondi
Mialich 20 Ottobre 2014 at 20:06

Mi piace abbastanza, anche se a dire la verità mi sembra un po’ una canzonetta da star Disney. E’ evidente che la “svolta pop” (anche se Taylor da popstar già si era comportata prima di quest’era) serve a vendere e ad affermarla nel mondo, sappiamo tutti che la stessa solfa dopo un po’ stanca. Francamente capisco poco i fan che ne sono contenti, per carità, potrà esserci chi lo è, ma una persona che segue un cantante country e poi questo produce un album interamente pop quanto contento può essere? Beh mi fa pensare. La mossa è stata possibile perchè questa ragazza conta su un fanbase relativamente giovane che la segue comunque, se fosse stata affermata nel suo genere come vera artista country i risultati sarebbero diversi, per questo ho detto che già si comportava da popstar..

Rispondi
<> 20 Ottobre 2014 at 20:24

Non sono delusa della sua svolta per il semplice fatto che era già da due album, Speak Now e RED, che di country ne faceva pochissimo.
L’unico album interamente country ma che comunque ha ritornelli orecchiabili è Taylor Swift, il primo. Anche perché in America il country potrà andare da dio ma nei paesi anglofoni no e la Swift ci è sempre andata bene. Questo perché di country ne ha fatto si ma i singoli estratti hanno sempre avuto sound popolari.
Quindi io davvero non comprendo tuto questo stupore.

Rispondi
Mialich 20 Ottobre 2014 at 20:28

E’ quello che ho detto io infatti. Questa gran svolta non c’è stata! Ma che di lei si sia sempre parlato come cantante country non lo si può negare.

Rispondi
Caciucco 20 Ottobre 2014 at 21:31

vabbè cmq prima di quest’album ha fatto molto country che poi c’era del pop è un’altra cosa , la cosa che ha fatto parlare di lei è che in un mondo che le teen star fanno musica pop o dance o teen pop lei fa country

Rispondi
Mialich 20 Ottobre 2014 at 21:33

Si ma è chiaro come non sia mai stata presa troppo sul serio dal pubblico country, cioè, non venitemi a dire che lei vendeva i suoi album ad appassionati di country perchè vi rido in faccia.

Caciucco 20 Ottobre 2014 at 21:45

il primo album è country allo stato puro eppure ha venduto tanto , chi glie lo ha comprato un amante del rock ?

Mialich 20 Ottobre 2014 at 21:46

Le stesse persone che gli comprano questi 😉

Caciucco 20 Ottobre 2014 at 22:12

certo ma erano persone a cui piaceva il country che poi gli piaccia anche il pop è un’altro fatto !

Caciucco 20 Ottobre 2014 at 21:48

il primo album era country puro eppure ha venduto un botto chi glie lo ha preso degli amanti del rock ?

Alexis 20 Ottobre 2014 at 20:02

Bella! Sembra un pò Katy Perry

Rispondi
Caciucco 20 Ottobre 2014 at 19:58

OFF TOPIC : Mettete le nuove foto postate da Selena su instagram di un photoshoot molto sexy che starebbe a confermare come pensavo io che ci sarà una svolta ancora più sexy chissà magari è un photoshoot proprio dal suo nuovo progetto ( gh o album quello che sarà )

Speriamo mi approvino quello con cui ho scritto il link di un’altra foto dal photoshoot

Rispondi
swiftinski 20 Ottobre 2014 at 20:00

Non so se l’hai notato ma nella bio di instagram ha scritto “Next month” quindi qualcosa bolle davvero in pentola

Rispondi
Caciucco 20 Ottobre 2014 at 20:10

veramente ?? oddioo , però questo fa pensare al GH di cui si parlava proprio di novembre , progetto che non tanto mi piace piuttosto avrei preferito un nuovo album anche se come si sa le è servito per lasciare la vecchia casa discografica e poi sono curioso per i due inediti

Rispondi
swiftinski 20 Ottobre 2014 at 20:14

A me piace appunto perché lascia per sempre la Hollywood records hahaha
E almeno fa qualcosa, in questo mesi non ha fatto nulla in pratica

Rispondi
Caciucco 20 Ottobre 2014 at 20:16

ha fatto 2 film anche se con i film non è la stessa cosa , alla fine ti guardi 1 ora e mezza di film ed è finita là

Angelica 20 Ottobre 2014 at 20:20

Sinceramente a livello di film ha scelto delle pellicole pessime. Non so perchè ma penso che lei sia mal consigliata nelle sue scelte lavorative.

<> 20 Ottobre 2014 at 20:26

Verissimo! Le scelte in campo cinematografico nell’ultimo periodo sono state orride e infatti al botteghino e in quanto critica sono andate tutte malissimo.
Io speravo che dopo Spring Breakers continuasse a fare cose più mature e serie e invece no purtroppo.

Caciucco 20 Ottobre 2014 at 20:30

Si giusto Spring Breakers è stato il suo unico successo , cmq come film più seri ci sarà Rudderless un musical drammatico !

stepbystep6 20 Ottobre 2014 at 22:18

Cacciucco ti rendi conto di quante stronzate stai dicendo? A parte il fatto che sei andato a tirare fuori la gomez sotto un post di taylor swift, e in ogni fottuto articolo ne parli, a parte quello a chi cazzo interessa delle foto su instagram ti rendi conto allora se a me piace la cyrus devo scrivere di pubblicare le sue 2000 foto alla lingua? Mamma cara che ansia che metti! Fatti una fottuta vita è credo che quello che ho appena scritto lo pensino la metà delle persone che seguono questo sito! Se non tutte!

Caciucco 20 Ottobre 2014 at 22:39

guarda che quando esce una notizia di una’artista TUTTI scrivono off topic con la notizia , poi non è una normale foto che ha postato ha scritto next month quindi vuol dire che è in arrivo il gh di cui si parlava ,se veramente io volevo che mettessero delle foto normali di selena che mette su instagram glie lo dovrei chiedere ogni giorno ! ma te stai proprio fuso/a

stepbystep6 20 Ottobre 2014 at 22:55

Vedi non ci arrivi, non pubblicheranno mai e poi mai degli scatti stupidi per poi dire cosa?? Ha fatto film maturi? Io me ne intendo di film perché guardo lo hobbit? Tu stai male! Anche i bambini di 8 anni guardano lo hobbit sai? E comunque finiscila di scrivere boiate su quella ragazza diventerà più sexy quindi sarà più matura ma matura dove scusa, è la solita ragazza comandata dalla mattina alla sera dalle persone che le stanno dietro, perché ovviamente non avendo nessun talento non può esprimersi! Tutto qua non è un’icona non ha un’immagine non ha carattere il solito burattino che raccimola qualche milione sorridendo per ragazzini come te. Ci sta la ragazza che fa musica per bambini ma non puoi mettere la parola serietà o matura vicino alla gomez scusa ma no.

Angelica 21 Ottobre 2014 at 00:36

Con un tono più pacato la penso esattamente come te.

Caciucco 21 Ottobre 2014 at 07:39

Allora ma qua cadiamo sul ridicolo , ma lo sai cosè lo hobbit ??
è scritto da Tolkien uno degli scrittori più famosi di tutti i tempi ed il film è girato da un regista che ha vinto degli oscar , senza parlare del Signore degli anelli di cui solo 1 film ha vinto 11 oscar ! Ora non voglio parlare di film in un blog di musica però se non vi informate non parlate ! Ma poi dici cose che io non ho mai detto , mica essere più sexy è essere maturi ! è per la musica che lei stessa ha detto sarà più matura ed sta prendendo lezioni di piano !

stepbystep6 21 Ottobre 2014 at 10:02

Allora se io ho visto il Titanic o un film basato su un libro di uno scrittore famoso automaticamente sono un esperto? Mamma cara ovviamente reputi i film della gomes seri perché hai 12 anni, ma lei non ha mai fatto cose serie MAI, forse le farà glielo auguro, e si hai espressamente detto che se prendesse la svolta della cyrus almeno farebbe musica matura….. Ridicolo. Non sai nemmeno ciò che scrivi e quello che scrivi è soggettivo mi dispiace è un tuo pensiero che solo quello della tua età magari condividono. Grazie al cazzo che ha fatto film migliori dei maghetti di Disney Channel. E per tua informazione so chi è Tolkien e ha già visto i film del signore degli anelli o lo hobbit, non mi ritengo ne appassionato ne esperto di film ma sono sicuro che ne so più di te visti i tuoi grandi pensieri riguardo i film o musica.

Caciucco 21 Ottobre 2014 at 14:13

io non ho detto che reputo i film della gomez maturi solo Spring breakers ed il nuovo Rudderless che è un drama musicale !
guarda per il resto non sei degno di una risposta

Angelica 20 Ottobre 2014 at 20:33

Mah, anche Spring Breakers era abbastanza una stupidata. Non so ma per il momento Selena è in un limbo, deve decidere cosa fare e maturare sennò rimarrà un’eterna incompiuta.

Caciucco 20 Ottobre 2014 at 20:35

Spring Breakers sembra una stupidità ma in realtà ha un significato molto maturo e più adulto della maghetta dei Maghi di waverly !

Angelica 20 Ottobre 2014 at 20:37

Io non la penso così. Comunque ti prego, un consoglio, usa di meno la parola maturo, primo perchè spesso la usi a sproposito e secondo prima o poi maturerà troppo e si marcirà LOL

Caciucco 20 Ottobre 2014 at 21:26

che ridere
Cmq non è che è una cosa soggettiva c’è un significato dietro a quel film ed è quello che bisogna evitare di far andare i minori a questi viaggi perchè fanno queste cose e per far vedere cosa può accadere dietro un semplice divertimento agli occhi dei giovani se non è un tema serio ( visto che non ti piace la parola maturo ) questo qual’è , non credo sei un’esperta di cinema fidati da uno che il cinema è la sua seconda passione io adoro film come Il signore degli anelli o Lo hobbit generi diversi da Spring Breakers eppure ammetto che ha un tema serio !

Angelica 20 Ottobre 2014 at 21:34

Per carità, capisco il tema e ovviamente non è stupido però la qualità di un film si basa anche su altro: la sceneggiatura, le riprese, il cast, i costumi, l’ambientazione. Spring Breakers è un film fatto male, che potrà avere anche un tema interessante ma senza i fattori che ho elencato perde tutto.
Io non sono una super esperta di cinema però sono un’appassionata di film storici/in costume, dove i fattori che ti ho elencato sono fondamentali.

Caciucco 20 Ottobre 2014 at 21:44

i costumi sono fighi al massimo , il cast è buono c’è James franco , la sceneggiatura non è male stessa cosa le riprese !
Ripeto non è il mio genere ma per me sembra un film serio

Caciucco 20 Ottobre 2014 at 20:29

Giusto ! Giusto Rudderless è un buon film , maturo drammatico e musical quindi è un bel film !
Comportamenti molto cattivi , che dire se volevano fare una commedia zozza potevano fare qualcos’altro ma non quel film che veramente non mi piace proprio

Angelica 20 Ottobre 2014 at 20:33

Non ho visto Rudderless ma la sua parte mi sembra sia molto piccola.

Caciucco 20 Ottobre 2014 at 20:34

nono è tra i protagonisti !

swiftinski 20 Ottobre 2014 at 22:25

Quoto quoto quoto

swiftinski 20 Ottobre 2014 at 20:52

Ma li ha girati ancora insieme a spring breakers quelli.
Io parlavo di progetti nuovi, tipo nuovi film ed altro.
Di Behaving Badly e Rudderless se ne parlava da tantissimo ormai.
Quest’anno dopo il rehab di gennaio non ha fatto nulla oltre che andare in studio di registrazione.
Ma ha detto che da gennaio ripartirà anche la carriera cinematografica finalmente

Nadia Rose Sebert 20 Ottobre 2014 at 20:31

Oddio spero vivamente di no. Sarebbe di una scontatezza/squallidezza incredibile fare il gioco della burina per farsi notare…

Rispondi
Caciucco 20 Ottobre 2014 at 20:34

ormai solo con quello si fa successo , anche se non credo faccia come Miley , insomma cmq queste foto sono molto sexy ma cmq di classe , c’è differenza con i photoshoot di Miley prima di We can’t stop in cui mostrava le chiappe con pose osè !
Cmq se mai dovesse fare come Miley almeno sarei contento di una maturazione musicale però in effetti in certe cose ha esagerato !

Rispondi
Nadia Rose Sebert 20 Ottobre 2014 at 20:46

…Contento te da fan, contenti tutti…

Rispondi
Angelica 20 Ottobre 2014 at 20:34

Non è niente di scandaloso, anzi…sono foto carine e neanche troppo sexy.

Rispondi
Nadia Rose Sebert 20 Ottobre 2014 at 20:45

Si ma spero per lei che non si metta a troieggiare un po’ a destra e a manca sperando di replicare il successo di miley cyrus

Rispondi
Caciucco 20 Ottobre 2014 at 21:29

ripeto non credo non è da Selena , che diventi molto sexy non c’è dubbio ma farà tutto con classe , non credo twerkerà sul coso di qualche cantante !
Anche se quello gli avrebbe dato molta visibilità !

Chris90 20 Ottobre 2014 at 20:35

uahahaahah LOL

Rispondi
Faggiollo 20 Ottobre 2014 at 19:31

Io non ci posso fare niente, adoro il pop di questo tipo. Semplice, diretto, orecchiabile.
E se “Shake It Off” dopo un paio di giorni mi aveva già stancato (colpa anche del video) e “Out Of The Woods” l’ ho trovata piacevole e “mistica” ma non l’ ho ascoltata più di tre volte, finalmente questa già dalla preview mi ispira veramente molto! Sarà che io ho sempre amato New York City e solo a sentire questi pochi secondi, chiudendo gli occhi, mi ritornano in mente numerosi ricordi… sigh!
Per quanto riguarda la tanto criticata svolta pop di Taylor Swift: io ovviamente, da fan di Katy Perry, non ho nessun diritto a criticare nessuno che comincia a fare pop 😀 Ma mentre quando vedo Katy (o altre) proporre questo tipo di musica sono convinto, quando vedo Taylor no. Sicuramente “1989” mi piacerà come disco, perchè andrà molto più incontro al mio gusto personale di quanto lo andavano quelli country, ma nonostante questo Taylor non riesce a convincermi quando si propone così. Non so come spiegarmi… Quando la vedo fare country la musica in sè mi piace meno di quando fa pop, ma nel complesso vedo una ragazza che fa ciò che veramente le piace. Quando propone pop, al contrario, “oggettivamente” la musica mi piace di più, ma non riesco a vederla veramente partecipe e soddisfatta di ciò che fa.
Sinceramente non mi spiego questa svolta, non riesco a credere che sia un suo interesse artistico e nemmeno commerciale, considerando che non ha mai avuto problemi a vendere con il country, anzi… O forse è solo questione di farsi conoscere di più a livello globale. Mah: chi vivrà vedrà!

Rispondi
Angelica 20 Ottobre 2014 at 19:35

Bel commento! Mi sarei sorpresa se avessi scritto il contrario LOL

Rispondi
Faggiollo 20 Ottobre 2014 at 19:37

Grazie ahaha 🙂 Tu che ne pensi? Per te a cos’è dovuta questa svolta? 🙂

Rispondi
Pojke 20 Ottobre 2014 at 19:38

Scusate l’intromissione per me Taylor vuole proprio proporsi come una rivale della Perry ma allo stesso tempo commercializzarsi di più sia per vendere di più (come se ne avesse bisogno) sia per cambiare stile

Rispondi
Faggiollo 20 Ottobre 2014 at 19:42

L’ ho pensato anche io, ma mi sembra una mossa molto molto azzardata. Nel senso, quando faceva country aveva un suo posto fisso nel musicbiz che era suo e basta, se c’ era qualche rivale non poteva competere con lei. Che senso ha buttarsi in una mischia dove c’è già la Perry a farla da padrona e dietro di lei tutte le svariate one-hit wonder tipo Meghan Trainor (spero di averlo scritto giusto)? Tra l’ altro lei è una di quelle che campa moltissimo su un fanbase fedele, e rischia di perdere sostenitori con un cambiamento così radicale verso il pop (perchè è vero che già si era allontanata dal country, come dicono sotto, ma mai così tanto).

Pojke 20 Ottobre 2014 at 19:43

Vedrai che nasceranno faide Taylor vs Katy così come è successo a Gaga (che non ha nulla a che fare con entrambe, non è detto con malizia) vs Katy… si vede che col pop si fanno più soldi… it’s all about the money, money, money… 😉

Faggiollo 20 Ottobre 2014 at 19:47

Anche a questo ho già pensato 😀 Ma appunto l’ esempio di Gaga mi riporta nel dubbio, perchè è stato dimostrato, proprio con la (stupidissima) faida tra lei e Katy che non c’è assolutamente bisogno che due siano simili, per metterle una contro l’ altra e tirar su casini. Anzi, in un certo senso più diversi si è meglio è da questo punto di vista, perchè se fanno tutte e due musica simile uno come me che adora questo genere non prenderà mai uno schieramento fisso, non so se mi spiego.
Comunque si, indubbiamente il fine di tutto, qualunque cosa ci sia in mezzo, è il Dio denaro 🙂

Pojke 20 Ottobre 2014 at 19:48

Sì però conta i rumors sulle antipatie reciproche delle due… poi è più facile che nascano queste cose tra due che fanno più o meno le stesse cose…

Faggiollo 20 Ottobre 2014 at 19:51

Si probabilmente è vero… Che palle però. Non sembra eh, ma essere fan della Perry è difficile 😀 Ci mancava solo quest’ altra per le liti varie, io spero che il tutto sia più limitato possibile.

Pojke 20 Ottobre 2014 at 19:54

Pensa se Katy rilascia una riedizione di PRISM in questo periodo ahahah…

Faggiollo 20 Ottobre 2014 at 19:57

Ahaha no dai su questo almeno sono sicuro 🙂

Angelica 20 Ottobre 2014 at 19:45

Beh, io credo che un pò di pop nelle vene della Swift ci sia sempre stato però un genere di pop un pò diverso, più indirizzato verso le ballad.
Credo che la casa discografica abbia avuto un ruolo importante in questa svolta ma anche lei deve essere stata d’accordo. Fondamentalmente la penso come te sul discorso country/pop.
In più, viste le grandi vendite che ha sempre avuto la Swift, maggiormente in America che nel resto del mondo, hanno voluto puntare su un genere che la rendesse più popolare in Europa. Da un lato mi è piaciuto l’azzardo perchè io sono sempre favorevole al cambiamento ma dall’altro è innegabile che c’è stata un involuzione a livello di sound. Praticamente il loro intento era “creare” una nuova pop star. Il risultato a livello qualitativo, soprattutto in live, ancora non è il massimo ma a livello commerciale è ottimo. Io temevo in una diminuzione di fan ma evidentemente la casa discografica aveva pensato a tutto e molto bene.

Rispondi
Faggiollo 20 Ottobre 2014 at 19:49

Giustissimo, alla fine credo proprio che l’ obbiettivo più alto di quest’ era, dietro a quello ovvio delle vendite generali, sia di “globalizzarla”. Ed è anche vero che è sempre stata un po’ pop.

Veronica 20 Ottobre 2014 at 20:53

Ti sbagli, la casa discografica voleva canzoni country, alcune almeno, ma lei rifiutò perchè dopo Red voleva fare un album coeso! Su su, non è che tutti sono burattini in mano alle label

<> 20 Ottobre 2014 at 20:03

Io penso che l’intento primo della Big Machine Records fosse appunto quello di farla conoscere maggiormente in Europa, non mi stupirei se dopo 1989 decidesse di ritornare al country/pop-country.
Detto ciò è vero che si è “banalizzata” sotto alcuni punti di vista, vero anche che possa aver fatto dei passi indietro per quanto riguarda il sound però almeno lei ha avuto un cambiamento. Katy Perry, faccio l’esempio con lei visto che comunque le avete comparate, all’inizio della PRISM era aveva fatto intendere che l’immagine spensierata di Teenage Dream fosse roba passata, con tanto di video della parrucca blu in fiamme e giubbotto di pelle nera con borchie e anfibi. Alla fine però PRISM, togliendo da parte la qualità che secondo me è un gradino sotto i precedenti lavori, non ha nulla a che fare con le tinte dark promesse.
Paragonarle quindi secondo me è comunque un errore.

Rispondi
Pojke 20 Ottobre 2014 at 20:06

Concordo… Roar poteva andare benissimo a una come Meghan Trainor… già se togliessi alcuni pezzi da PRISM come appunto Roar, Birthday, International Smile… già sarebbe diverso, salvo This Is How We Do

Rispondi
<> 20 Ottobre 2014 at 20:09

Appunto. Roar di dark non ha nulla, Birthday ancora meno, a distanza di un anno con quel premesse stravolgenti alla Lana Del Rey io tutt’ora non capisco a cosa volesse davvero puntate la Perry.

Rispondi
Pojke 20 Ottobre 2014 at 20:12

Secondo me la stessa Perry ha sopravvalutato il significato di Roar… insomma you’re gonna hear me roar ma alla fine è una canzoncina, non c’è nulla di spaventoso… Birthday e International Smile paiono proprio degli scarti… la mia scaletta dei singoli di PRISM è Dark Horse, Walking On Air, Unconditionally, Legendary Lovers, This Is How We Do e Ghost… a parer mio, già se estraeva così avrebbe avuto un impatto diverso e non sarebbe attaccata per essere riciclatrice di sé stessa… cioè se debuttava con Dark Horse, sì che avrebbe rivoluzionato la sua immagine, per non parlare del video di DH, il video è una cosa, la canzone è un’altra… peccato

Caciucco 20 Ottobre 2014 at 20:14

esatto , anche perchè Dark horse l’avrebbe cmq fatta andare benissimo !

Angelica 20 Ottobre 2014 at 20:14

A me le uniche canzoni di “Prism” che mi piacciono sono “Dark horse” e quelle della deluxe LOL

Pojke 20 Ottobre 2014 at 20:15

Quelle della deluxe sono sì canzoni diverse per una come Katy ma confinate a una deluxe non avrebbero mai avuto speranza di diventare singoli!

Angelica 20 Ottobre 2014 at 20:17

Appunto per quello mi piacevano, perchè diverse dallo stile Perry!
A livello di singoli era praticamente impossibile estrarli ma a parer mio avrebbero fatto meglio di alcuni di quelli effettivamente estratti.

<> 20 Ottobre 2014 at 20:19

La penso esattamente come te. Dark Horse e Ghost, con quelli si che avrebbe avuto un impatto diverso cosa che infatti col primo è successa. Il sound era davvero diverso e particolare, ha fatto delle scelte sbagliate sia lei che la casa discografica.
Birthday e This Is How We Do sembrano proprio scarti, quasi come se avesse preso pezzi vecchi rimanenti da Teenage Dream per far uscire l’album in concomitanza con Gaga. Questa è solo una mia impressione magari posso sbagliarmi.

Veronica 20 Ottobre 2014 at 20:51

Vi voglio illuminare con una dichirazione: il suo capo voleva canzoni country ma lei disse di no! Perchè voleva un album coeso.. Non c’è nessuna mossa dietro, semplicemente Taylor ha voluto fare un album pop ispirato agli anni 80 e basta.. Che c’è di strano? Il prossimo sarà blues, chissà.. Il bello di seguirla è che non sai che aspettarti!

Rispondi
Faggiollo 20 Ottobre 2014 at 21:03

Ah beh guarda di sicuro non devi risponderne a me sul discorso del cambiamento di stile in termini qualitativi o di quella che voi chiamate banalizzazione 🙂 Io ho sempre apprezzato coloro che cambiano e ho sempre amato la musica pop pura. Semplicemente, cambiamento o meno, volontà sua o della casa discografica che sia, mentre quando vedo una Katy Perry che fa la sua musica, o una Lady Gaga che fa la sua, una Rihanna che fa la sua… Le vedo convinte, ben calate nella parte (che sia quello che realmente loro vogliono o meno), quando vedo una Taylor Swift che propone questo genere (che ripeto, è il mio genere) io vedo una ragazza che magari si sta divertendo ed arricchendo da quest’ esperienza diversa, ma che non è nel suo habitat. Un po’ come un panda nel deserto. E’ sempre bello e carino ma totalmente fuori contesto. Spero che questo inquietante esempio abbia reso ciò che penso 😀

Rispondi
Caciucco 20 Ottobre 2014 at 19:31

Ragazzi però c’è da dire che Tay ha il vizio di rilasciare snippet del ritornello dei suoi brani che sono la parte più commerciale delle sue canzoni , anche Out the wood dallo snippet sembrava una canzone commerciale alla Shake it off ma poi si è rivelata un’ottima canzone ( per non ripete sempre matura ) quindi aspettiamo la versione completa !

Rispondi
Caciucco 20 Ottobre 2014 at 19:23

Insomma diciamo che mi piace perchè alla fine non posso dire bugie a me piace questo tipo di pop a tutti gli effetti ! Un po di spensieratezza ci vuole nella vita , però c’è da dire che mi piace anche un po di maturità e questa canzone proprio non nè ha peccato perchè Out the wood era molto più matura di Shake it off però vabbè spero in altri brani alla Out the wood

Rispondi
swiftinski 20 Ottobre 2014 at 19:54

Tranquillo che ci saranno sicuramente.
Alla fine se vedi anche gli altri album di Taylor sono un buon mix tra pezzi maturi e profondi e pezzi spensierati ed orecchiabili.
Non è una cosa così nuova

Rispondi
Pojke 20 Ottobre 2014 at 19:15

Katy Perry blonde version in arrivo xD

Rispondi
Carl (2014) 20 Ottobre 2014 at 19:18

Magari…. gli mancano le tette però 🙁
comunque meglio due che una di katy perry xD

Rispondi
Pojke 20 Ottobre 2014 at 19:19

Concordo su ”le mancano le tette’… di Katy ne abbiamo già una, direi che basti… xD

Rispondi
Carl (2014) 20 Ottobre 2014 at 19:26

Beh dai, se copiare katy perry significa fare buona musica ben venga. Dal tuo avatar presumo sia un littlemonster e quindi odi per tua natura katy perry, ma guarda le cose oggettivamente. Shake it off ed out of the woods sono canzoni qualitativamente molto buone.

Rispondi
Caciucco 20 Ottobre 2014 at 19:28

Out the wood si , ma Shake it off proprio no !

Pojke 20 Ottobre 2014 at 19:32

AHAHAHAHAHAH Se hai questi preconcetti, non vai da nessuna parte! Hai scritto una frase riprovevole… io sono un little monster ma NON odio nessuno, ascolto anch’io la Perry… aziona il cervello la prossima volta… il mio ‘di Katy ce n’è solo una ed è meglio così’ è perché se c’è già lei che ha quello stile perché devono esserci altre? A questo punto siamo tutti imitatori… Katy fa quello stile, che la Swift si trovasse un altro

Carl (2014) 20 Ottobre 2014 at 19:48

Non ho preconcetti, però di solito è cosi xD. Io sono katy cat ma anche littlemonste (anzi littlemonster a metà dato che adoro la musica di gaga ma non mi piace l’immagine che gaga ha, anzi che la casa discografica vuole che gaga assuma dato che con le popstar è tutta questione di immagine) e fam di taylor swift (che ricordo essere rivale di katy con la canzone bad blood xD, ovviamente tutto calcolato a tavolino peró c’è pire chi gli crede).
Secondo me invece ci possono essere benissimo 2 katy perry in quanto alla fine katy è l’unica esponente di rilievo della musica pop pura, senza contaminazioni. Oltre a katy non ci sono altri cantanti che fanno quel genere puro. Quindi ben venga qualche alternativa.

Pojke 20 Ottobre 2014 at 19:50

Il problema è che Taylor se continua così non si propone come un’alternativa ma come una copia, è chiaro il concetto? Quando una cosa è alterna all’altra ha un’altro stile, un’altra cornice…

Mialich 20 Ottobre 2014 at 20:10

No madonna, qua superiamo il ridicolo: “anzi che la casa discografica vuole che gaga assuma”

Carl (2014) 20 Ottobre 2014 at 20:17

Perché secondo te qualche popstar, qualunque, fa qualcosa di sua iniziativa? O è tutto calcolato per dargli una data immagine?

Mialich 20 Ottobre 2014 at 20:30

Francamente non penso che Gaga sia così studiata a tavolino, anzi penso che abbia una certa indipendenza e voce in capitolo in tutto ciò che fa, non come qualche altro artista privo di personalità.

Carl (2014) 21 Ottobre 2014 at 14:13

E cosa te lo farebbe pensare?

Mialich 21 Ottobre 2014 at 14:14

Ma secondo te? Dai, per favore.

Carl (2014) 21 Ottobre 2014 at 18:31

Perché una gaga dovrebbe essere meno falsa di una qualunque altra popstar? Spiegamelo.

Mialich 21 Ottobre 2014 at 20:24

Trovi la motivazione addirittura su Wikipedia Italia, pensa te 😛

Carl (2014) 21 Ottobre 2014 at 21:13

Vabbè allora linkamela

Mialich 21 Ottobre 2014 at 21:22

Dai, ma cosa devo dirti? Se parli così evidentemente non te la sei mai filata di striscio come artista. Come ho già detto ha le sue imposizioni dovute al legame alla casa discografica, ma rispetto alle altre dietro c’è tutto un mondo creato da lei e in cui lei ha un ruolo determinante, dai costumi di scena alle performance, dai discorsi pubblici alle fondazioni, dai testi delle canzoni alle scelte stilistiche. Quando lei tiene un’intervista, lei pensa, si vede che è una ragazza veramente sveglia e che dà la vita per il suo lavoro e sono tutte ragioni per cui ne sono così fan e la stimo, perchè mi rendo conto di quanto valga. Secondo te la casa discografica le ha imposto l’abito di carne? L’inscenare la morte sul palco? Farsi vomitare addosso? Provare volantis? Tenere conferenze su temi importanti? Io non so con che artisti sei abituato tu ma se la tua idea è quella di una Gaga costruita a tavolino sbagli proprio.

Carl (2014) 21 Ottobre 2014 at 21:37

Secondo te non è stata mica la casa discografica a chiedergli di vestirsi di carne? Di farsi vomitare addosso? Di inscenare la morte sul palco? Da quali elementi lo deduci?
Tutte le case discografiche fanno pensare che gli artisti sono veri, fanno di tutto per farci credere che è così. Ma è evidente che è tutto filtrato dai media. Solo una persona che conosce veramente gaga può dire se è tutta immagine o no. Perchè l’abito di carne serviva a fare polemica, così come serviva ogni abito strano. Perchèl’improvviso cambio di stile con l’album jazz? Perchè siè svegliata un giorno e ha deciso che doveva essere più normale con l’album jazz o forse perchè questo album puntava oltre che ai littlemonsters anche ai fan del jazz e di tony belnett e quindi era controproducente la solita immagine provocatoria che la aveva contraddistinta agli esordi?
Ti ricordo che pure katy perry sostiene che è lei a decidere tutto delle interviste, dei concerti, delle canzoni…. e lo stesso vale anche per taylor swift, beyonce etc…. ma alla fine delle cantanti trapela solo quello che esse vogliono, è infantile pensare di poter conoscere un personaggio in base ad interviste ed altro. Secondo te durante le interviste pensa o fa finta di pensare? Perchè tutte le interviste e tutti i giornalisti inviano prima le domande delle interviste, quindi gaga è talmente sprovveduta da dimenticarsene e rispondere all’ultimo momento? Non mi pare proprio.

Mialich 21 Ottobre 2014 at 21:44

Come ti ho già detto certo che imposizioni ci sono, certo che le domande delle interviste sono concordate prima. Tuttavia è lei che si è costruita così, è lei che si è creata un certo personaggio e lei che pensa a cosa rispondere alle intervista (magari non da sola per carità, ci mancherebbe). Come quando si finanzia da sola l’ARTPOP film, non mi risulta che altre cantanti decidano di pagare di tasca propria cose del genere. Lei lo ha fatto, e allora come la mettiamo? Poi se tu vuoi pensare che io sia infantile, io sarò libero di pensare che tu non la conosci? Come effettivamente è! Almeno ammettilo che non ne sai una mazza.

Angelica 20 Ottobre 2014 at 20:18

Beh, in parte è farina del sacco di Gaga ma da un altro lato è anche la casa discografica che impone. Non solo a Gaga ma a tutti!

Mialich 20 Ottobre 2014 at 20:26

Che la casa discografica imponga delle cose è sicuro, ma l’immagine di Gaga creata dalla casa discografica non si può sentire, è lei così, l’abito di carne se non voleva non se lo metteva, così come non le ha imposto la casa discografica di collaudare volantis o di schierarsi così apertamente in ciò che crede.

Mialich 20 Ottobre 2014 at 20:09

Madonna che uscita scadente, aiuto.

Riccardo Pisani 20 Ottobre 2014 at 19:14

Non male… Sono curioso di ascoltare “1989” anche se so che non sarà nulla di eccezionale…

Rispondi
swiftinski 20 Ottobre 2014 at 19:11

Sembra carina.
Non so perché ma la base mi ricorda un po’ Lorde (non chiedetemi il motivo, non lo so nemmeno io, ma sento questa leggera influenza)

Comunque sia, parlando da fan di Taylor da ormai anni e anni, state facendo sembrare questo cambio di stile la cosa più orrenda e commerciale del secolo, quando alla fine anche prima c’erano canzoni appetibili a livello commerciale che possono essere benissimo paragonabili a queste.
Un esempio? Never Ever, 22 o anche altro. Ma erano appunto singoli: se si vedono le album track sono migliori a livello qualitativo.
Alla fine questo è il primo album dichiarato pop di Taylor, ma lei ha sempre avuto influenze di questo tipo.
Sfido chiunque a dire “Red è solamente Country” “speak now è solo country” anche perché okay, dei pezzi solo country c’erano, ma ci sono anche moltissimi pezzi pop, questo è innegabile.
Quindi io non vedo tutto questo cambio di rotta che voi vedete, poi magari mi sbaglio.

Rispondi
<> 20 Ottobre 2014 at 19:18

Condivido in pieno! Ogni volta che salta fuori la preview di una nuova canzone molti riaffermano con convinzione che il cambiamento di Taylor sia una commercialata.
Taylor Swift non è più country da tempo immemore ormai, già con Speak Now con Mine, Ours e Sparls Fly ha iniziato a varcare il pop, per sperimentare maggiormente con RED dove troviamo pezzi come 22, IKYWT e WANEGBT, Stay Stay Stay… che in quanto sound e ritornelli “ripetitivi” e orecchiabili sono simili.
1989 è solo l’affermazione di esperimenti precedenti e a me piace parecchio fin’ora.

Rispondi
swiftinski 20 Ottobre 2014 at 19:59

Esatto.
Sembrano tutti sorpresi ma alla fine io non lo sono affatto, anzi sono felice.
A me piace questo genere e questi singoli sicuramente non esluderanno brani maturi in 1989 (giá ootw è maturo ed ha un sound diverso)
Alla fine anche negli altri album c’erano pezzi commerciali e pezzi più maturi e belli, quindi sinceramente trovo tutto questo caos un po’ esagerato.

Rispondi
<> 20 Ottobre 2014 at 20:13

Esatto, anche lo scorso anno con i singoli promozionali e non aveva fatto intendere che l’album sarebbe stato più pop. Alla fine però ci siamo ritrovati con capolavori come All Too Well, State Of Grace, Holy Ground, Sad Beautiful Tragic, Girl At Home… io nonostante ora faccia pop riesco comunque a notare in lei un suo timbro che nessuno ha.

Rispondi
swiftinski 20 Ottobre 2014 at 20:55

Si.
Ad esempio OOTW è pop okay, ma se la senti capisci subito che è sua, riconosci il suo stile. A me lei piace moltissimo sia come persona che come autrice/cantante, adoro il suo stile e la passione che ci mette.

Chris90 20 Ottobre 2014 at 18:57

be non è male, questo ritornello mi piace! però a me sa di canzoncina facile per attirare le vendite e per piacere al pubblico americano (guarda a caso Welcome to New York) cosa che succedeva tranquillamente quando faceva musica country non capisco questo cambiamento, boh!

Rispondi
<> 20 Ottobre 2014 at 18:52

Ha un sound davvero particolare, conoscendola e ascoltando la da tempo avevo paura che con la svolta pop definitiva (anche perché smettiamola di dire che con 1989 ha avuto un cambiamento di stile perché è da Speak Now che non è più country) le canzoni risultassero tutte uguali con sottofondi simili. Cosa che in un album pop non giova affatto.
Grazie a questa nuova preview ammetto di essere pienamente soddisfatta, 1989 sarà un album che mi piacerà tantissimo e non vedo l’ora di poterlo ascoltare tutto quanto.

Rispondi
Angelica 20 Ottobre 2014 at 18:47

Katy Perry 2.0!

Rispondi
Pojke 20 Ottobre 2014 at 18:51

Io me lo sentivo… del resto i produttori sono simili più o meno xD

Rispondi
Angelica 20 Ottobre 2014 at 18:53

Io non vado matta per questo genere di pop e magari sono influenzata dai miei gusti e dalla mia antipatia per la Swift però è innegabile che si è commercializzata parecchio. Non sto dicendo che è un male però è un’involuzione a livello di sound. In ogni caso occorrerà ascoltare l’intero singolo e l’album ma le premesse sono quelle…”1989″ sarà una specie di “Teenage Dream”

Rispondi
Pojke 20 Ottobre 2014 at 18:54

O PRISM… 🙂

Rispondi
Angelica 20 Ottobre 2014 at 19:00

Non credo! “Prism” è abbastanza brutto come album. “Teenage Dream” è più variegato. Da quello che ho ascoltato fin ora del nuovo album della Swift, le canzoni sono si tutte pop frivolo (è un genere non un insulto, lo specifico sempre perchè sennò partono gli attacchi) ma comunque sono abbastanza diverse e buone, anche se a me, ripeto, non piace il genere.

Pojke 20 Ottobre 2014 at 19:14

Come ho già detto altrove i due ultimi album della Perry per me si assomigliano parecchio, salvo poche canzoni… la Swift credo proprio che si presenterà come una competitor della Perry… la mora e la bionda xD

Caciucco 20 Ottobre 2014 at 19:07

concordo

Rispondi
<> 20 Ottobre 2014 at 18:54

Ma dai, ho capito che la Swift proprio non ti piace e che la schifi peggio di un topo morto, ma mettere la Swift e Katy Perry sullo stesso piano no per favore.
Sono su due livelli completamente diversi a mio parere.

Rispondi
Chris90 20 Ottobre 2014 at 18:55

“erano” ora praticamente fanno musica quasi uguale!

Rispondi
Angelica 20 Ottobre 2014 at 18:57

Mi riferisco a livello di sound.
Non la schifo, non mi piace, questo è vero, ma penso di essere abbastanza obiettiva. Se leggi l’altro commento capisci il mio punto di vista. Comunque mi spiace ma l’unica differenza tra le due è che Taylor è impegnata maggiormente nella produzione delle sue canzoni e suona alcuni strumenti. A livello vocale è mediocre come la Perry ed a presenza scenica è anche peggio.

Rispondi
<> 20 Ottobre 2014 at 19:05

Secondo me invece no, il sound è pop, pop anni ottanta ed è completamente diverso da quello di Katy Perry.
I testi sono agli opposti. Out Of The Woods ha un clima cupo e le parole le adoro, ammetto che per quello che ho sentito fino ad adesso si siano banalizzati un po’, il ritornello nello specifico, ma è musica pop cos’altro ci potevamo aspettare.
In quanto presenza scenica anche qui secondo me sbagli.
Come dici te Taylor non ti piace e qui non posso certamente andarti contro anzi il mondo è bello perché è vario, ma dubito che ti abbia visto tanti suoi live di conseguenza non puoi dire che la presenza scenica non c’è quando Mick Jagger che si è esibito con lei le ha fatto i complimenti. Il RED tour è considerato uno dei migliori del 2013.
Comunque mi sembra che non riuscirò mai a farti cambiare idea su di lei, peccato.

Rispondi
Angelica 20 Ottobre 2014 at 19:15

Io capisco benissimo cosa vuoi dire ed anch’io la penso come te, e rispondo come te, quando qualcuno ha un parere negativo sui miei preferiti ma occorre capire che chi non è fan non conosce tutta la storia e tutte le performance dei vari cantanti, si basa solamente sugli eventi principali. E’ sbagliato ma così è.
Comunque il sound anni 80 sul quale ti soffermi è un elemento fondamentale per i fan, per i non fan non importa che tipo di pop specifico è, pop resta. Anche qui, è un ragionamento sbagliato ma è abbastanza normale.
Sui testi cupi, anche la Perry ha alcune canzoni con testi cupi ma il sound è fondamentale, e questo tipo di base non mette in risalto il testo. Comunque Out of the woods non è cupa come canzone, anzi. E’ più impegnata di Shake it off, ma non cupa.

<> 20 Ottobre 2014 at 19:58

Out Of The Woods secondo me ha un suo lato cupo, non alla Lorde o Lana Del Rey certo ma quel non so che di malinconico.

Angelica 20 Ottobre 2014 at 19:59

Si, malinconico ci può stare! Peccato per il ritornello perchè sennò, come ho scritto in altri commenti, mi sarebbe piaciuta molto come canzone.

Caciucco 20 Ottobre 2014 at 20:13

ecco cosa intendevo in con dark l’altra volta malinconico !

Caciucco 20 Ottobre 2014 at 19:09

si con questa canzone sembra tornare ad Shake it off peccato perchè Out the wood era più matura e ricercata !

Rispondi
Angelica 20 Ottobre 2014 at 19:20

“Out off the woods” invece mi ha fatto comprendere che la Swift sarebbe stata la Katy Perry 2.0 e ti spiego il perchè. Quando io ascolto una nuova canzone della Perry penso, carina mi piace, poi arriva il ritornello e dico “cavolo, ma pechè deve rovinare sempre tutto”. Idem per “Out off the woods”. Nonostante qui mi dicano che schifi la Swift, a me piacciono molto le strofe di UOTW però il ritornello proprio no!

Rispondi
Caciucco 20 Ottobre 2014 at 19:27

Si però anche il ritornello di Out the wood era molto meno commerciale di Shake it off !
Poi cmq alla fine anche Katy ha le sue canzoni mature tipo Dark horse , E.T , Legendary lovers le ballad ed altre questa già sarebbe stata una spiegazione più giusta per me !

Rispondi
Angelica 20 Ottobre 2014 at 19:32

No, guarda il ritornello di “out of the woods” non si può ascoltare. Anche un bambino di tre anni lo può scrivere benissimo in 3 secondi…è iper commerciale. La canzone nel complesso lo è meno di SIO ma il ritornello proprio no.
Lo so che la Perry ha anche altre canzoni meno commerciali ma occorre sempre guardare a ciò che un cantante propone maggiormente, ovviamente tutti avranno delle canzoni un pò diverse ma il genere principale è quello: pop frivolo.

Caciucco 20 Ottobre 2014 at 19:34

sinceramente io lo vedo sempre meno commerciale di Shake it off proprio come sound che cmq ha qualcosa delle strofe !
Per il resto concordo

Pojke 20 Ottobre 2014 at 19:40

Comunque abusate della parola ‘maturo’… ma sapete il significato? :/

Angelica 20 Ottobre 2014 at 19:50

Quando si parla di pop di maturo non c’è quasi mai nulla, infatti io utilizzo spesso “meno commerciale” LOL

Pojke 20 Ottobre 2014 at 19:51

Canzoni alla Dark Horse, E.T. e Legendary Lovers non sono mature sono diverse rispetto allo standard di Katy, quindi azzarderei sperimentali rispetto allo stile di Katy… una canzone matura di Katy può essere By The Grace of God per esempio ma non confondiamo le cose

They? My Everything 20 Ottobre 2014 at 17:22

Grandissimi numeri.
Sono curioso della sorpresa….

Rispondi
Vamos a la Muerte 20 Ottobre 2014 at 16:29

Le copie sono tante per un singolo promozionale ma comunque in media con quelle di “Red”. “Begin Again” vendette 299 mila copie, “Red” 313 mila, “I Knew You Were Trouble” 416 mila e “State of Grace”, rilasciata a una sola settimana dalla pubblicazione dell’album, solo (si fa per dire) 156 mila. Ripeto, siamo in linea con i numeri di Taylor che sono sempre e comunque Eccezionali.

Rispondi
Faggiollo 20 Ottobre 2014 at 15:41

Il risultato resta ottimo per un singolo qualunque, figuriamoci uno promozionale. Se il titolo è vero sono curiosissimo.

Rispondi
Caciucco 20 Ottobre 2014 at 14:45

Le copie di Out the wood sono cmq tantissime per un singolo promozionale !
Cmq chissà vorrei ascoltare altro materiale dall’album !

Rispondi
Black Widow. 20 Ottobre 2014 at 13:26

320-350 Mila copie mi sembrano sempre molto ma molto buone per un singolo promozionale..E anche per SIO consiederando il periodaccio per la musica e che è passato un po..Comunque attendo con ansia quest’album!

Rispondi
Gius Eppe 20 Ottobre 2014 at 12:51

molto bello questo scatto

Rispondi
swiftinski 20 Ottobre 2014 at 07:03

La tracklist è falsa, l’ha detto Taylor su tumblr.
Comunque sono molto curiosa perché nell’intervista Taylor ha detto che questa canzone è la preferita di Lorde, quindi mi attira tantissimo.

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.