Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Testo canzone Zombie – Deleterio

0

Leggi il testo della canzone Zombie di Deleterio

Vado all’inferno per colpa di un dottore,
cioè vengo al mondo il 17 ottobre.
Il cuore batte,lo sguardo è dell’atleta che si doppa
Fibra sulla scena:il fantasma dell’opera
Mi addormento e faccio un incubo:registro un disco
Il R.A.P. mi prende l’anima,il resto lo fa il fisco
talmente famoso che mi faccio le interviste.
Tu fatti 2 domande tipo il paradiso esiste?chi lo gestisce?si paga per entrare? se sì sai quanto?con chi devo parlare?
La gente crede ai cantanti come se i testi fossero sacri
Mettono in bocca frasi degli altri come nel porno bukkake.
Un mostro più del Ducati
Artisti più che educati
Rispettano tutti sembrano frati
Felici e contenti sembrano fatti
Sto nel gotha-rap tu nuota
Milano grigia Gotham
Città vuota
Luce molta
Io leggenda
La gente è morta

Vedo solo gente morta
Nessuno ascolta
La base non si sa dove mi porta
Non aprite quella porta Non aprite quella porta
Vedo solo gente morta Mi dico prega
Entro in una chiesa capovolta
Non aprite quella porta Non aprite quella porta
Toc! Toc! Chi è? Sono io… (vaffanculo!)

Se il rap fosse coca sarei Tony Montana
Con sopra la scrivania una montagna
Di rime Non mie ma di altri Io le prendo a caso
Questa dice “è morto Enrico Mentana”
Ops chi l’ha scritta questa? Adesso lo sistemo
Io mi scuso con Enrico qui nessuno è un vero genio
Ma tutti pensano di esserlo Io compreso
Di mattina l’accendo e blackout Incompreso
Il tempo non si passa di mano Non ti presto un soldo
Non parlo agli sconosciuti nemmeno in sogno
Invidiosi non vi perdono Dio sì
Diossina Rap cancerogeno Etica e show
Metrica e flow stretto Di me stima
Gente meschina la scena ne è piena
Onde di fan le prendo di schiena
In radio Cranberries Dj non mi rispondi?
A passi lenti Braccia avanti Occhi spenti Zombie

Vedo solo gente morta
Nessuno ascolta
La base non si sa dove mi porta
Non aprite quella porta Non aprite quella porta
Vedo solo gente morta Mi dico prega
Entro in una chiesa capovolta
Non aprite quella porta Non aprite quella porta
Ha! Terza strofa… (vaffanculo!)

Insulti me? Insulti me? Siamo seri
Sputi sul piatto in cui mangiavi fino a ieri
Ho pronto il nuovo album Sarà fuori presto
Con Guerra E Pace ho fatto il platino Il sesto
Esci con me Non dirmi di no
Vado in bagno e fumo lo scaldino
Piaccio ai grandi e anche ai bambini
Gioco tutto Baldini
Metti che rendo di più
Metti che vendo di più
Io su Voi giù
Fanno il mio nome per essere presi sul serio come se fossi Gesù
Nessuno ti conosce innominato
Non sei mai cresciuto sei un cartone animato
O la roba spacca O l’artista scappa
Via da qui e sparisce tipo in Cecoslovacca
La gente è morta La base non si sa dove mi porta
Nessuno ascolta Mi ripeto prega
Entro in una chiesa capovolta Non aprite quella porta
Non aprite quella porta

Get real time updates directly on you device, subscribe now.