Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

The Weeknd rilascia due nuove collaborazioni su SoundCloud!

A quando pare SoundCloud sta diventando il mezzo più potente per rilasciare nuovi demo oppure nuovi brani fatti e finiti.

FotorCreated6

Dopo la svedese Tove Lo, la statunitense JoJo, pure la newbie canadese del 2015 The Weeknd ha deciso di utilizzare questo nuovo e potentissimo mezzo di comunicazione per rilasciare non uno, ma ben due nuovi brani inediti o meglio: un singolo originale con il rapper Future e un remix di un pezzo già esistente di un’altro rapper, Jeremih.

Anche in questo caso, un regalo di Natale per tutti i fan: come Babbo Natale porta i doni ai bambini pure Abel porta nuove canzoni sotto gli alberi di tutti i suoi più grandi fan che lo seguono sulla piattaforma tedesca lanciata nel 2008.

Il primo in questione è un inedito, si chiama “Low Life” ed è un pezzo hip hop con componenti urban caratterizzato da una base molto minimal che punta unicamente sulle strofe costituite da versi rap del rapper di Atlanta Future e dal ritornello cantato da The Weeknd.

L’atmosfera che si percepisce ascoltando il brano è quella tipica dei pezzi hip hop del rapper.

https://soundcloud.com/theweeknd/low-life-future-the-weeknd

Il secondo invece non è un brano originale ma un remix del pezzo “Pass Dat” contenuto nell’ultimo album del cantante e rapper Jeremih Late Nights nel quale l’abilissima voce di Abel si conforma al pezzo e collabora in una strofa. La formula si ripete come nel precedente: singolo hip hop con atmosfere urban. Questo invece si differenzia del brano sopra descritto perchè la base è più catchy e punta sulla versatilità del rapper di Chicago che, oltre a rappare, canta anche il ritornello oltre alla parte cantata dal canadese, innovazione rispetto all’originale.

Per The Weeknd questi due brani non sono una svolta ma, più che altro, un ritorno alle origini: dopo una sosta momentanea nel mondo del pop, con singoli che nelle charts hanno fatto e stanno facendo faville raccogliendo ogni giorni migliaia e migliaia di vendite, il cantante originario di Toronto ritorna nell’ambito del suo tanto amato urban.

Voi che ne pensate di questi due brani? Siete contenti del ritorno all’urban oppure lo preferivate in vesti pop?

Ricevi le ultime notizie di Rnbjunk sul tuo browser, iscriviti ora!