Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

SONDAGGIO: chi è la newbie migliore del 2015?

0 5

Tori_kellySe il 2014 era stato l’anno delle millemila newbie, nel 2015 all’inizio sembrava regnare il trend opposto. Nei primi mesi dell’anno, nessun nuovo nome rilevante spuntava in giro, al punto da convincere tutti noi che in questa annata le classifiche sarebbero state dominate dai soliti noti. Ciononostante, nella seconda metà dell’anno sono venute fuori delle nuove leve del pop di tutto rispetto che stanno iniziando ad ottenere risultati rilevanti nelle principali classifiche internazionali.

I quattro nomi a cui mi riferisco sono ovviamente Tori Kelly, Alessia Cara, Rachel Plannett e Fleur East. Sto parlando di 3 cantanti eccellenti, le quali sono emerse in modi diversi, ma tutte grazie principalmente ad un talento vocale molto buono ed uno stile personale, non rubato da nessuno, tanto nella musica quanto nel modo di porsi sul palco.

Le hit che le hanno lanciate sono: “Nodody Love” per Tori, “Here” per Alessia Cara, “Sax” per Fleur East e “Fight Song” per Rachel Platten. Si tratta di 4 brani bellissimi che una volta avviati sono riusciti a dare una grossa notorietà alle loro interpreti, trasformandole di diritto nelle newbie più quotate di questa annata. Tori-Kelly-MTV-VMAs-2015-2-640x426

Tori Kelly nasce artisticamente grazie ad un trampolino di lancio che ormai va sempre più in voga per i nuovi artisti: You Tube. Video dopo video, cover dopo cover, questa ragazza è riuscita a farsi notare da qualche esponente importante della Capitol Records, i quali hanno creduto così tanto in lei e nel suo talento da offrirle una serie di produttori di primissima qualità per il suo debut album. Basti pensare che per la sua realizzazione ha potuto collaborare con Ed Sheeran e Max Martin…

Oltre a dotarla di brani forti e di qualità, la Capitol ha fatto di tutto per rendere Tori visibile aprendole le porte per tutti i principali palchi scenici: Billboard Music Awards, MTV Video Music Awards, MTV Europe Music Awards, e chi più ne ha più ne metta! Tori è tra l’altro risultata sempre la performer migliore della serata a detta di tutti, ed è riuscita a conquistare colleghi illustri. Basti pensare ad Andrea Bocelli, che ha voluto duettare con lei agli EMA. Diciamo che nel suo caso la fama e la notorietà sono derivate più da queste esibizioni che dai risultati dei suoi singoli…

Cattura

Molto simile è la storia di Alessia Cara. Anche per lei, la carriera musicale è iniziata su YouTube, ed anche per lei c’è stata la fortuna di essere notata dagli esponenti che contano di una casa discografica. Alessia, tuttavia, non è stata notata dalla Capitol Records ma dalla Def Jam, che ha visto evidentemente in lei una possibile nuova stella per via di un timbro particolare e di una certa predisposizione per la musica R&B, un genere che per quest’anno non aveva ancora avuto dei nuovi newbie d’interesse.

A differenza di Tori Kelly, Alessia deve la sua notorietà per l’appunto al successo di un singolo. Il brano in questione è “Here”, e si tratta di una mid tempo dal sound trascinante e particolare che a poco a poco è riuscita a salire in tutte le classifiche fino ad esplodere come una supernova nella Billboard Hot 100, dove è salita così tanto da sfiorare la top 10. Purtroppo delle scelte di marketing sbagliate sembrerebbero non aver fatto benissimo al suo album di debutto “Know-It-All”, tuttavia noi continueremo a tenerla d’occhio.

Lipsy-collaborates-with-Fleur-East-969x1024

Cambiamo adesso continente e rechiamoci nel Regno Unito per incontrare un altro grande talento. Fleur East ha seguito un altro percorso figlio dei nostri tempi per riuscire ad emergere: la partecipazione a The X Factor, il talent britannico che negli anni è rimasto l’unico capace davvero di lanciare delle nuove stars. Già ai tempi della competizione, la ragazza aveva ottenuto la no.1 di iTunes con la cover di “Uptown Funk”, e per questo la Syco ha voluto farle inseguire questo stile anche per il suo debutto vero e proprio.

Il singolo “Sax” è un’energica up tempo che richiama chiaramente il successo di Ronson e Mars, e subito dopo la release la ragazza ha pensato bene di portare il brano proprio ad X Factor, dando così vita ad una performance talmente bella da diventare rapidamente virale. Ciò ha assicurato l’esplosione del brano nella classifica britannica, e così ora sembra prospettarsi un futuro molto roseo anche per il suo album “Love, Sax and Flashbacks”. Noi non vediamo l’ora di ascoltarlo, e voi? Speriamo anche in qualche ballad con cui possa tirare fuori tutta la voce.

5878b2ee5436e4942853ded9f2347429_b

Concludiamo ora con Rachel Platten. Lei ha origini molto remote all’interno del musicbiz: è infatti dal lontano 2003 che questa ragazza rilascia continuamente musica senza essere tuttavia calcolata dal grande pubblico, senza avere la benché minima occasione per riuscire a farsi notare dalle masse, tuttavia quest’anno le carte in tavola sono cambiate notevolmente, e questo grazie all’aiuto di una superstar che sta dimostrando una certa attenzione per tutti i newbie: Taylor Swift.

La popstar l’ha infatti voluta come ospite nel suo 1989 World Tour per una performance del suo ultimo singolo “Fight Song”, una power ballad ricca di significato e destinata ad infondere coraggio nelle persone aventi dei problemi di qualunque sorta. Si tratta dunque di un inno motivazionale che, una volta recepito dalle masse, non poteva non diventare una fortissima smash hit da 2 dischi di platino in USA. Per ora non sappiamo se questa ragazza potrà costruirsi davvero una grande carriera, ma il potenziale c’è tutto.

Analizzati tutti i loro debutti, vi chiediamo: chi è la vostra preferita?

Get real time updates directly on you device, subscribe now.