Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Whitney Houston – I Look To You (Recensione CD)

0 385

Una storia a lieto fine! Così potremmo definire l’intera carriera di Whitney Houston! Lei, una delle interpreti di maggiore successo nel nostro secolo, lei, la diva più “premiata” della storia, con fior di Grammy ed awards di ogni tipo, lei, The Voice, che ha intrecciato grandissimi successi che hanno segnato i tempi, con una vita personale piuttosto sfortunata dettata da un matrimonio tremendo e da una relazione pericolosissima con il Crack, che l’ha messa fuori gioco per anni! Una vita da Diva, perchè nessuna Diva a questo mondo ha una vita placida e tranquilla purtroppo, quando il successo di contamina ogni centimetro di pelle è difficile trovare la connessione con il cuore, e con la vita genuina…

C’è passata, nessuno avrebbe scommesso sul suo ritorno, ma Whitney è TORNATA! 7 lunghi anni passano dal suo ultimo CD “Just Whitney”, un disco piuttosto ricco che però non aveva avuto il successo dei suoi precedenti, erano anni dove il declino cominciava ad intravedersi, ma anche la malapromozione del progetto fece il resto… 7 anni di gossip di ogni genere, i primi anni dopo “Just Whitney” con foto che facevano paura, di una Houston piena di droga, magra e sudata, fastidioso vederla così per i suoi fan, e anche per le persone che non sono mai state nella sua musica, e motivo in più per i detrattori di buttarla giu! Disorientata, come la Wino in questi anni, completamente asuefata da sostanze…! Poi d’un tratto le prime voci di un divorzio da Bobby Brown, grande causa di molte sue pene, e suo compagno nel tunnel della droga pesante, il Crack! Un sospiro di sollievo, magari togliendosi dalle balle lui, sarebbe tornata… poi dei tira e molla, e finalmente un anno fa le prime voci di un nuovo album, di un ritorno, con mille incognite, sulla voce in special modo, perchè si sa.. non si passa comunque puliti al 100% dopo certi comportamenti, il corpo ti fa ripagare, anche a livello di corde vocali!

Voci che continuavano, fino a qualche mese fa, quando come un blitz arrivò la conferma ad inizio settembre uscirà il nuovo album di Whitney, ed una canzone “I Didn’t Know My Own Strenght” leakko in rete!

Già da quelle note si poteva evincere che la voce, non era più la stessa, matematicamente corretto, tuttavia si capiva anche che il modo di usare la voce, il modo di “trasmettere” di Whitney era assolutamente tornato alla grande!

Partiamo con la recensione di “I Look To You”, per me un vero onore essere partecipe della “storia” con questa recensione, per me un vero onore aver potuto vivere lungo tutta la sua carriera, dai tempi di “Whitney” per passare a “My Love Is Your Love”, e “The Bodyguard” album di colonna sonora che ha venduto ad oggi pensate 42’000’000 di copie!!

“Million Dollar Bill”, in studio insieme ad Alicia e Swizz viene creata questa 70’s uptempo, allegra felice, ed assolutamente radio compatibile! Lo zampino della giovane promessa Keys si sente, ma si sente anche la grinta di Whitney, quella unica grinta che purtroppo da anni non sentivamo! Il pezzo è stato scelto come primo singolo per le radio Pop USA, ed a livello internazionale dove sta ottenendo buon successo, una canzone che si fischietta e si canticchia una volta che ti entra in testa, e secondo me una buona hit per questo finale d’estate, inizio autunno! Ottima interpretazione, una tigre che risorge!

“Nothin’ But Love”, prodotta da Danja e Garibay, piena di significato, profonda, trasmette il messaggio di “amare”, “amare” anche chi non ci ama! Il pezzo scivola via molto bene, non ha l’appeal del “singolo”, ma è ben prodotto e la voce di Whitney scoppia di gioia, specialmente nel finale!

“Call You Tonight”, una delle perle del CD! Scritta dal geniaccio Jontha Austin, e prodotta dagli Stargate, che offrono il meglio a questa regina della musica per il suo ritorno! Una mitempo, piacevolissima e contemporanea! Mi piace tutto, la sensazione intima del pezzo, il testo, la rilassatezza di Whitney che percorre le note! Buone possibilità come scelta di singolo, specie per gli States!

“I Look To You”, la ballata, la classica ballata da 90’s in Whitney Style! Potente, grandiosa, miracolosa…. commuovente! Il pezzo è stato scelto come primo singolo per le radio Urban americane, e sta combinando bene nell’airplay Adult Urban! R.Kelly è un genio per due perle date in questo album a Whitney, un songwriter solitamente molto “sensual oriented” che riporta alla grandezza le vere ballad! Whitney esegue il pezzo senza strafare, a tratti ci manca la vocalità potente di un tempo, ma se la cava più che bene pensando a tutto quello che ha passato lei, ed il suo fisico! Strabiliante, ma non l’avrei scelto come singolo d’apertura perchè troppo “impegnativa” e “pesante” per l’estate!

“Like I Never Left” insieme ad Akon, ed unica collaborazione nel disco! Leggera, pop, tranquilla, la canzone è finita in rete molto tempo fa, non mi aveva impressionato, ma ora che la riascolto mi piace! Chiarametne non ha le potenzialità da singolo, e snatura un po’ la Whitney che tutti conosciamo! Akon ha comunque fatto il suo meglio per non tamarizzare troppo la Houston. Soffice, bella per una sveglia tranquilla la mattina… primaverile…

“A Song For You”, forse il pezzo che preferisco del disco “I Look To You”. Un pianoforte introduce in maniera raffinata la voce di Whitney, che parla di ciò che ha passato, nel bene e nel male. Il pezzo parte come ballad, per poi sfociare in un beat grintoso ed irresistibile, che richiama molto lo splendore di “It’s Not Right But It’s Okay” Remix! Energia, voglia di continuare, voglia di superare tutte le difficoltà che ci passano davanti in questa vita, questo trasmette il pezzo…. per me! “Hit Single”, lo definirei cosi il pezzo scritto da Leon Roussel e prodotto dagli StarGate!

“I Didn’t Know My Own Strenght”, riparliamo di questa ballad prodotta Foster e scritta da Dianne Warren! Il pezzo è bello, parla di sofferenza, e di reazione, non conoscevo la mia “forza”! Bellissima, profonda, secondo me poco adatta però ad affondare i denti nelle classifiche di oggi! Il pezzo è stato una sorta di “buzz-single” per testare la reazione dei fan!

“Worth It”, per me forse è uno dei pezzi più debolucci del progetto… prodotta da E.Hudson, scorre e si dimentica facilmente! Molto album filler, deluso un po’

“For The Lovers” ecco il pezzo più Rhytmic di tutti, mi piace da matti, ha un flavour più aggressivo rispetto alla media del disco, ed è un inno grandioso agli innamorati! Danja da quel tocco electro, che si sposa tuttavia in maniera egregia al vibe di Whitney! Altra perla, ed altro possibile singolo per me! Stupenda.. mi riporta veramente ai grandi pezzi del CD “My Love Is Your Love”! Heavy!

“I Got You”, trascinata anche questa produzione di Akon… non mi dice grandi cose, si tratta di una midtempo, che secondo me poco si adatta a Whitney…

“Salute”! Incredibile! Ha secondo me le potenzialità e somiglia a “We Belong Together” di Mariah, nonchè alla bella “Be Without You” di MJB! Che sono state due Hit da no.1! Non dovrebbe fallire manco questo pezzo se fosse lanciato come singolo! Il regalo di Kellz è grandioso, “Salute” ha il profumo di Hit Crossover, mantenendo l’origine R&B! Il pezzo è basato su un semplice clap, che evidenzia una voce di Whitney che lascia senza fiato! Io spero che non saranno idioti e lo realizzeranno.. pezzo che adoro e mi fa commuovere, cazzo quanto mi ero scordato quanto era brava Whitney! Da 10 e lode…. lo adoro, e cambio idea.. è questo il pezzo che racchiude tutta la grandiosità di questa Diva senza tempo!

Nel complesso, sono rimasto a bocca aperta, questo ritorno era tuttaltro che scontato! Ma Whitney è uscita dal tunnel e ce la fatta! Il disco andrà in vendita internazionale il 31 Agosto, ultimo termine per sbancare ai Grammy! E Whitney ne vincerà ancora un casino! La sua musica ha una costante, la qualità, e il progetto, seppur non scoppiettante a livello vocale rispetto al pre-crack Era, è di tutto rispetto, e comunica veramente molto!

Analizziamo però un po’ lo status delle Vocalist! È chiaro e netto, che a livello di potenza vocale, con l’età si perde, e pertanto dobbiamo pensare che anche due vocalist potenti come Mariah e Whitney, non hanno le corde vocali formato “HighlandeR”! Io ringrazio ogni giorno di più questa musica che ci regalano, senza speculare troppo con frasi del tipo “la voce non è più la stessa”, eccetera! È chiaro che non lo è, ma non c’è niente di sconvolgente. Entrambe le divas in più non hanno fatto grandi cose per preservarle al meglio, la droga danneggia, come danneggia l’alcool e i fiumi di Vin blanc che si beve l’altra stordita!

Ma quanto le amo, e quanto amo fare recensioni di ICON che ho seguito da quando sono piccolo! Un must have questo disco, per gli amanti della buona musica, indipendentemente dal vostro genere di appartenenza!

Diego82 gestisce magistralmente il nuovo forum creato per Whitney Houston, non vi resta che unirvi se siete fans della Whitney! Cliccate qua!

R&B Junk rating: 4.5/5

Ecco la tracklist del disco (peccato perchè qualche traccia in più ci stava bene):

1. Million Dollar Bill
2. Nothin’ But Love
3. Call You Tonight
4. I Look To You
5. Like I Never Left (Feat. Akon)
6. A Song For You
7. I Didn’t Know My Own Strength
8. Worth It
9. For The Lovers
10. I Got You
11. Salute

Get real time updates directly on you device, subscribe now.