Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Wu-Tang Clan: anche un brano con Cher in “Once upon a time in Shaolin”

“Once upon a time in Shaolin”, non è l’inizio di un favola orientale. Anzi, di “fiabesco” qui c’è l’intero album. “Once upon a time in Shaolin” è nato come album in un’unica copia. E’ un progetto tenuto segreto fino a poco tempo fa, in cui troviamo tutti i membri originari del Wu-Tang Clan. L’album, conservato in quella scatola di nickel e argento creato dall’artista Yahya che vedete sotto, verrà portato in tour in musei, gallerie e festival (sembra alla “modica” cifra compresa tra i 30 e i 50 dollari). Chiunque potrà ascoltare le 31 tracce che compongono questo album lungo 128 minuti. RZA dice che sarà impossibile registrare l’audio e solo una persona fortunata potrà, alla fine di questo tour, comprare l’album su una cifra che non può essere inferiore ai 5 milioni di dollari (la logica è: se la Smasung ha comprato le copie di “Magna Carta Holy Grail” di Jay Z, anche il Wu-Tang sarà in grado di trovare qualcuno disposto a comprare questo album).

bf238d4d

Oltre ai membri del Wu-Tang Clan e al produttore unico Tarik “Cilvaringz” Azzougarh, c’è stata un’altra persona che ha avuto la fortuna di ascoltare in anteprima una parte di “Once upon a time in Shaolin”. Si tratta di Zack O’Malley Greenburg, giornalista per la rivista Forbes. Egli è andto in Marocco a trovare Cilvaringz e ha ripreso, oltre l’album, anche il piccolo estratto che ha ascoltato. C’è Ghostface Killah e alla fine del suo verso possiamo ascoltare Cher che dice “Wu Tang baby. They rock the world!”. Lo staff di Chera ha successivamente confermato che l’artista californiana ha apparirà in due tracce, ma precisa che non c’è stato alcun contatto diretto con il Wu-Tang e che i suoi vocals sono stati registrati separatamente all’album. Potete vedere di seguito il video registrato dal giornalista di Forbes:

Ricevi le ultime notizie di Rnbjunk sul tuo browser, iscriviti ora!

Potrebbe interessarti anche
2 Commenti
  1. Giuseppe Fumarola dice

    😮 Non so chi sia Aesop Rock (proprio come l’autore dell’articolo), ma su GZA non avevo dubbi! Non per altro lo chiamano The Genius e la maggior parte dei suoi testi sono metafore da studiare. Una su tutte: “Animal Planet”, con tanto di omaggio a Grandmaster Flash! Ti ringrazio per avermi fatto notare questa classifica, davvero interessantissima, e potrei voler approfondire più in là questo argomento un po’ con tutti!
    P.S. Per le norme sullo spam, è difficile che venga pubblicato un commento con un link diretto

  2. Vincenzo dice

    @Giuseppe
    A proposito del Wu Tang (e degli mc in generale) ho trovato un articolo che potresti trovare interessante 🙂
    (http://rappers.mdaniels.com.s3-website-us-east-1.amazonaws.com/)

Lascia Risposta

La tua email non verrà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.