Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Zayn Malik su L’Uomo Vogue, parla del nuovo disco e sparla dei One Direction

0

3bb2043b-9432-4d62-8fca-20a56c6fb4d2

Molti giovani artisti uomini stanno pensando di rivolgersi alla rivista di moda italiana L’Uomo Vogue, al fine di ottenere visibilità per i loro nuovi progetti discografici. Da Justin Bieber a Nick Jonas, non poteva mancare certo Zayn Malik, l’ex One Direction dal cuore ribelle e l’animo indomito, che si appresta a lanciare il suo primo disco solista proprio in questo 2016.

L’intervistatrice inizia la chiacchierata cercando di mettere in difficoltà Zayn, ponendo l’attenzione sulle sue dichiarazioni circa la volontà di allontanarsi dalle scene per vivere come un normale ragazzo di 22 anni, in netto contrasto con la scelta di lanciare subito un nuovo album.

“Adesso che posso veramente essere me stesso e fare musica che sento mia, non mi sembra nemmeno un lavoro. Per me è rilassante, sul serio”.

“Non c’è competizione tra me e i ragazzi. Non me ne sono andato perché c’era animosità, volevo solo realizzare me stesso”

Poi Zayn spiega come non si fosse sentito mai veramente parte del gruppo, un concetto che ripete spesso ultimamente:

“La decisione di lasciare non è stata tanto la conseguenza di una situazione che si era progressivamente deteriorata: era sempre stata implicita, sottintesa. Non mi sono mai sentito parte del gruppo, lo facevo solo perché in quel momento mi sembrava che fosse il posto giusto in cui stare.

In tutta onestà, mi sono mentalmente e fisicamente distanziato da ciò che facevo da un punto di vista creativo, perché davvero non volevo esserne parte. Non mi sentivo realmente me stesso”

Se fin qui il discorso non era tanto un attacco verso i One Direction, ma piuttosto un’analisi delle proprie sensazioni, più avanti nel corso dell’intervista Zayn lascia intendere che i suoi ex compagni abbiano mentito in pubbliche dichiarazioni:

“La verità è che non ho parlato con nessuno di loro, solo un po’ con Liam: che vuoi che ti dica, è andata così. Ho cercato di mettermi in contatto con un paio di loro, ma non ho avuto risposta. Quando poi, pubblicamente, hanno fatto loro qualche domanda al riguardo, hanno risposto che mi avevano parlato ed eravamo amici. Non è così. Io ho cercato di contattarli e di restare in amicizia, ma non hanno risposto alle mie chiamate né ai miei messaggi

Parliamo a questo punto dell’album, a quanto pare non includerà alcuna collaborazione, ma sarà esclusivamente incentrato su Zayn. Ecco cosa scrive Vogue in proposito:

“Il suono è decisamente più adulto, il ritmo è più sofisticato, la produzione è curatissima e i testi hanno il tono della confessione”.

La produzione del disco è affidata a Malay, lo stesso di Channel Orange di Frank Ocean.

Leggi QUI la cover story completa, e non perdere il nuovo numero di gennaio de L’uomo Vogue con protagonista Zayn!

cedca75d-0a53-4a3e-99b8-306dfa9eeba1 90a28845-4cc3-45da-9806-5b99963c0a70

Get real time updates directly on you device, subscribe now.