Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

8 cose che non sai su “1989” di Taylor Swift

0 2

Uno degli album pop di maggior successo degli ultimi anni è sicuramente 1989 di Taylor Swift: la ex-regina del country con questo progetto si è cimentata in canzoni molto più pop-friendly rispetto al passato, riuscendo a vendere oltre 8 milioni di copie ed avere uno straordinario successo (anche con i singoli estratti, visto che finora tutti i 5 singoli si sono rivelati hits).

taylor-swift-bad-blood-video-red-wig-2015-billboard-650-b

Di recente la cantante ha mostrato 3 video da Grammy Pro che spiegavano il processo creativo dietro l’ultimo album di Taylor. Billboard, dunque, ha fatto un’elenco di 8 curiosità riguardo a 1989 che la Swift ha rivelato in questi video.

  1. 1989 ha superato (a livello di vendite) Red (precedente album della cantante) a Marzo 2015, quindi 1989 ha venduto in 19 settimane quanto Red in 228 settimane.
  2. La mancata vittoria del Grammy per “Album dell’Anno” da parte di Red ha influenzato fortemente la realizzazione 1989. Infatti Taylor, in quell’occasione, ha pensato che forse i critici avevano ragione quando criticavano l’ecletticità ed i diversi stili musicali che si ritrovavano in Red. Così Taylor ed il suo staff hanno deciso di proporre un album come 1989, molto coeso e quasi totalmente pop.
  3. Blank Space” è stata scritta con intento satirico: vuole essere una canzone rivolta ai media che criticavano Taylor per i suoi troppi ex fidanzati.
  4. In “Out Of The Woods” la percussione principale è stata realizzata da Jack Antonoff con un rumore bianco ottenuto facendo saltare qualche cassa, battendo le mani e facendo cadere la sua borsa per l’attrezzatura a terra.
  5. Nella sua prima settimana 1989 ha venduto la strabiliante cifra di 1.287.000 copie, ovvero più di quanto si ottenga sommando le vendite di tutto il resto della top 100 della Billboard 200 in quella settimana.
  6. Grazie a 1989, Taylor Swift è diventata l’unica donna (assieme a Whitney Houston) ad avere più di un album alla n.1 della Billboard 200 per oltre 10 settimane.
  7. La base di “Clean” è stata ottenuta grazie a strumenti unici di Imogen Heap: un m’bira (un pianoforte particolare) e dei strumenti chiamati boomwhackers, usati per le percussioni.
  8. Taylor ha ammesso di aver voluto, con “Shake It Off“,  dare alla canzone già dal primo secondo un’atmosfera tale che se ad un matrimonio ci fosse una ragazza che non ha ballato tutta la notte, con questa canzone i suoi amici gli direbbero “Non puoi non ballare con questa canzone!”.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.