Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Alessia Cara: The Pains Of Growing svelate copertina e tracklist

A distanza di tre anni dall'album di debutto "Know-it-all" la cantante di origini italiane annuncia il suo nuovo progetto che vedrà la luce il 30 novembre

Anticipato dai singoli Growing pains, A little moreTrust my lonely, il secondo album di Alessia Cara The pains of growing verrà pubblicato il 30 novembre, nel frattempo la cantante svela cover e tracklist del disco

Dopo tre anni dall’esordio con il singolo Here, con cui ha raggiunto la posizione numero 5 nella Billboard Hot 100, e dall’acclamato album di debutto Know-it-all, Alessia Cara ritorna con una nuova fatica discografica, anticipata dai singoli Growing pains, uscito lo scorso 15 giugno, A little more, rilasciato l’11 luglio in occasione del suo compleanno, e Trust my lonely, pubblicato il 5 ottobre, che hanno avuto un tiepido riscontro da parte del pubblico.

Il secondo album della cantante canadese si intitolerà The pains of growing e uscirà il 30 novembre, come annunciato dalla stessa Alessia Cara tramite i suoi profili social qualche giorno fa.

La cover la ritrae con un completo oversize e la cravatta, proprio come nella cover del primo pezzo Growing pains e nel video dell’ultima canzone Trust my lonely, ad evidenziare il passaggio all’età adulta.

Ecco la tracklist dell’album:

  1. Growing Pains
  2. Not Today
  3. I Don’t Want To
  4. 7 Days
  5. Trust My Lonely
  6. Wherever I Live
  7. All We Know
  8. A Little More
  9. Comfortable
  10. Nintendo Game
  11. Out Of Love
  12. Girl Next Door
  13. My Kind
  14. Easier Said
  15. Growing Pains (Reprise)

Come si può evincere dal titolo e dai primi due singoli rilasciati, si tratta di un lavoro più introspettivo e più maturo, come ha ammesso la stessa cantante:

Se lo ascolti tutto, sembra davvero vi sia un cambiamento e puoi vedere quali sono questi cambiamenti e dove erano, e dove ero io.

Per quanto riguarda il sound Alessia Cara ha affermato:

Dal punto di vista sonico, è un po’ più maturo e un po’ più coeso. Sembra un album più completo.

Che aspettative avete riguardo a questo secondo progetto della giovane artista canadese? Pensate riuscirà ad ottenere altri grandi successi del calibro di Here?

Ricevi le ultime notizie di Rnbjunk sul tuo browser, iscriviti ora!

Potrebbe interessarti anche

Lascia Risposta

La tua email non verrà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.