Dua Lipa invade le radio americane con Don’t Start Now, é un successo.

Dua Lipa Dont Start Now

Dua Lipa ha fatto centro, senza dubbio. Non solo Don’t Start Now sta viaggiando alla perfezione su iTunes, dove detiene ancora la posizione numero 1 a livello mondiale, anche le radio americane sono state colpite.

Con ben 107 aggiunte nelle radio USA,

Dua Lipa si conferma un’artista che ha fatto il salto dell’Atlantico senza troppi problemi! Ci era riuscita anche con il singolo “New Rules”, in un mercato che oggettivamente fa fatica a dare fiducia subito ad artisti del vecchio continente.

Dua Lipa Dont Start Now

Dua potrebbe fare il colpaccio anche in Hot 100 se avrà sostegno di radio e vendite digitali, con il solo intralcio Maroon 5 e Selena Gomez, entrambi piazzati molto bene nelle vendite digitali.

Il secondo album di Dua Lipa sarà ispirato dalla musica dance, e questo primo singolo é l’esempio di un lavoro davvero ammirevole.

Riuscire ad ottenere risultati tanto buoni con un pezzo puramente Pop Dance é veramente da applausi!

 

Dua Lipa regna su iTunes ed infiamma gli EMA con Don’t Start Now!

whqfaaoc

Dua Lipa ha vinto la sua scommessa con il singolo dance “Don’t Start Now”! Arriva alla 1 su iTunes mondiale.

whqfaaoc

Noi la ringraziamo per questo brano perfettamente Pop, perfettamente uptempo, e perfettamente disco-friendly! “Don’t Start Now” ci ha sorpresi dal primo ascolto, e siamo felici che abbia ottenuto un tale riscontro.

Il brano ha avuto successo anche negli Stati Uniti, dove si trova alla 4 della classifica iTunes, ma da record sono i suoi numeri internazionali, infatti é schizzata senza problemi alla numero 1 della classifica mondiale.

In Italia Dua é ferma alla numero 7, ma é già un risultato incredibile considerando l’italianità delle nostre classifiche.

Agli EMA 2019, Dua Lipa ha sicuramente portato tra le performances più eleganti e convincenti, interpretando al meglio questo singolo che ti fa saltare dalla sedia!

Ecco la sua esibizione divina agli EMA 2019!

Il secondo album si apre con le migliori prospettive, e speriamo che questo filo dance continui anche sul disco, ovviamente con la sua proverbiale eleganza.

Ci aveva davvero conquistati tutti con New Rules, ed ora questa ragazze sembra avere davvero l’atteggiamento giusto per trasformarsi presto in una superstar! Ha tutte le carte in regola.

 

Dua Lipa ecco la sua nuova hit dance-pop Don’t Start Now

dua lipa dontstarrtnow

Dua Lipa é tornata! La cantante ha presentato pochi minuti fa Don’t Start Now

Ecco il video ufficiale di Don’t Start Now

Il brano é una composizione dance-pop con ispirazione anni ’80. Un brano fresco e leggero, che secondo noi potrebbe fare molto bene, soprattutto alle nostre latitudini.

Se proprio dobbiamo trovare un difetto, manca forse un ritornello catchy, per il resto la produzione é davvero molto elegante e raffinata

dua lipa dontstarrtnow

Ecco il testo di Don’t Start Now

[Intro]
If you don’t wanna see me

[Verse 1]
Did a full one-eighty, crazy
Thinking ‘bout the way I was
Did the heartbreak change me, maybe
But look at where I ended up
I’m all good already
So moved on, it’s scary
I’m not where you left me at all, so

[Pre-Chorus]
If you don’t wanna see me dancing with somebody
If you wanna believe that anything could stop me

[Chorus]
Don’t show up!
Don’t come out!
Don’t start caring about me now
Walk away, you know how
Don’t start caring about me now

[Verse 2]
Aren’t you the guy who
Tried to hurt me with the word “goodbye”
‘Fore it took some time to survive you
I’m better on the other side
I’m all good already
So moved on, it’s scary
I’m not where you left me at all, so

[Pre-Chorus]
If you don’t wanna see me dancing with somebody
If you wanna believe that anything could stop me

[Chorus]
Don’t show up!
Don’t come out!
Don’t start caring about me now
Walk away, you know how
Don’t start caring about me now

[Bridge]
(Woah, woah)
Don’t come out
Don’t start now
(Woah, woah)
Don’t come out
I’m not where you left me at all, so
If you don’t wanna see me dancing with somebody
If you wanna believe that anything could stop me

[Chorus]
Don’t show up! (Don’t show up)
Don’t come out! (Don’t come out)
Don’t start caring about me now (About me now)
Walk away (Walk away), you know how (You know how)
Don’t start caring about me now
(Hahaha)

Traduzione di Don’t Start Now

Se non vuoi vedermi

Ha fatto un pieno di 180
Pazzo, pensando a come ero
Il crepacuore mi ha cambiata?
Forse, ma guarda dove sono finita

Sto già bene
Quindi sono andata avanti è spaventoso
Non sono dove mi hai lasciato affatto
Quindi se non vuoi vedermi ballare con qualcuno
Se vuoi credere che qualcosa possa fermarmi

Non farti vedere
Non venire
Non preoccuparti di me adesso
Vattene
Tu sai come
Non preoccuparti di me adesso

Non sei il ragazzo che ci ha provato
Fammi male con la parola addio
Anche se ci è voluto del tempo per sopravvivere
Sto meglio dall’altra parte

Sto già bene
Quindi sono andata avanti è spaventoso
Non sono dove mi hai lasciato affatto
Quindi se non vuoi vedermi ballare con qualcuno
Se vuoi credere che qualcosa possa fermarmi

Non farti vedere
Non venire
Non preoccuparti di me adesso
Vattene
Tu sai come
Non preoccuparti di me adesso

Non sono dove mi hai lasciato affatto
Quindi se non vuoi vedermi ballare con qualcuno
Se vuoi credere che qualcosa possa fermarmi

Non farti vedere (Non farti vedere)
Non venire (Non venire)
Non preoccuparti di me adesso (Chi sono adesso)
Allontanati (Allontanati)
Sai come (sai come)
Non preoccuparti di me adesso

Secondo teaser del singolo! Per noi sarà una bomba!

https://twitter.com/dualipalatelybr/status/1187036968737214464

Dua Lipa ci fa sentire un piccolo assaggio del nuovo singolo “Don’t Start Now”

dua lipa dont start now

Uscirà solo nel 2020 il nuovo album di Dua Lipa, ma la cantante non vede l’ora già di condividere i primi step di questa nuova Era.

Ha più volte detto di volersi staccare dal sound di “New Rules”, ed ha definito il nuovo album altamente dance, con tantissimi elementi uptempo.

Ieri la cantante ha condiviso uno snippet del nuovo singolo “Don’t Start Now”, che da quello che possiamo sentire é davvero aria fresca in un contesto musicale decisamente moscio:

Adoriamo il suo estro e la sua personalità, e ci auguriamo che possa portare con se un progetto tutto puttan pop di quelli che possano farci scatenare sul serio!

Le carte in regola per diventare una grande ci sono tutte, ed é un’artista di talento non solo vocale, ma anche creativo ed autoriale.

 

Dua Lipa pronta per il secondo album. Si fa bionda per la nuova Era.

dua lipa

Tutti pronti per il ritorno di Dua Lipa!

La cantante di sangue albanese ha deciso di svelare delle nuove foto, annunciando l’avvio ufficiale della #DL2 Era, secondo attesissimo studio album di una delle artiste donne più originali del musicbiz.

La cantante forte del buon successo del primo album, e delle collaborazioni esterne, é pronta per regalarci un nuovo album, che a quanto pare avrà tonalità disco, e sarà ispirato anche dalla disco anni ’70.

Con un nuovo colore di capelli biondo oro, la cantante ha condiviso il suo nuovo stile su Twitter, promettendo a breve nuova musica

“One Kiss”, “New Rules”, “Be The One”, sono solo alcune delle canzoni che hanno avuto un successo globale, e tutto questo nella prima Era discografica.

Le aspettative su questa ragazza sono davvero molte, ma il rischio di finire nel dimenticatoio al secondo album non lascia nessuno immune! Ci vorranno produzioni potenti ed originali, per continuare con una carriera di successo.

Per noi ha tutto il potenziale!

Dua Lipa: dettagli sul nuovo album, é pesantemente disco!

dua lipa nuovo album

Il nuovo album di Dua Lipa é ispirato alla discoteca! Sarà una grande festa.

dua lipa nuovo album

La cantante di “New Rules”, una delle più grandi promesse del pop odierno, sta cominciando a promuovere il suo secondo progetto in studio.

La cantante ha svelato ad un giornale online alcuni dettagli riguardo al nuovo progetto, promettendo tante sonorità elettroniche ed influenze disco nel progetto.

Durante l’intervista la cantante ha dichiarato di voler prendersi dei rischi, ed ha registrato ben 60 brani per il nuovo progetto, ovviamente solo 1/4 di questi avrà la possibilità di fare parte del disco.

Dua ha fatto ascoltare alcuni frammenti delle canzoni e sono state definite dall’intervistatore come “disco – heavy tracks”, ed un disco pieno anche di elementi nostalgici, una vera festa!

Dua ha anche dichiarato di voler prendersi dei rischi

“Sarebbe più rischioso se non rischiassi! Non voglio ricreare il mio primo album, voglio provare a crescere costantemente e cambiare prospettiva. Forgiare qualcosa di nuovo”

Insomma, vederemo cosa accadrà e come saprà stupire con il nuovo sound. Certamente  ci troviamo davanti ad un’artista che sa il fatto suo, e che secondo noi ha ancora moltissimo potenziale non espresso.

Si prospetta una release del primo singolo in autunno, con un rilascio del nuovo album ad inizio 2020!

 

Dua Lipa in studio con un epico produttore di Britney Spears

dua lipa danja secondo album

Dua Lipa si sta prendendo il suo tempo per registrare il suo secondo album.

dua lipa danja secondo album

La cantante britannica di origini albanesi é certamente tra le star più eclettiche ed originali sbucate negli ultimi anni.

New Rules, One Kiss, Be The One, sono solo alcune delle hit che la cantante é riuscita a sfornare con i suoi primi passi nel mondo della musica, ed ora sarà davvero importante trovare la giusta direzione anche per il secondo album, che per molti artisti debuttanti risulta fatale.

Dua ha deciso così di chiamare a suo cospetto niente meno che Danja, noto produttore nato nell’Era di Timbaland, famoso per aver contribuito maggiormente ad uno degli album più leggendari della storia del Pop, “Blackout” di Britney Spears.

La cantante ha condiviso momenti dallo studio di registrazione sulla sua storia di Instagram, accendendo così una fortissima curiosità sul nuovo progetto in lavorazione.

dua lipa instagram storia danja

Danja é un produttore assolutamente raffinato, ed insieme a Dua potrebbe davvero creare qualcosa di magico. Lui nato sotto l’ala di Timbaland, ha anche lavorato in passato con Keri Hilson, Madonna, Beyoncé, Diddy e moltissimi altri.

Non é ancora chiaro quando verrà rilasciato il primo singolo del nuovo album di Dua Lipa, molti prevedono un ritorno a breve, già nell’autunno del 2019.

Noi speriamo davvero di assistere alla creazione di una nuova popstar, e non al solito fuoco di paglia.

Le premesse per un lavoro creativo d’eccellenza ci sono davvero tutte!

Da Lady Gaga a Dua Lipa: ecco i cantanti sdegnati per la legge anti-aborto in Alabama

oscar lady gaga

oscar lady gagaÈ stata approvata da pochi giorni nello stato americano dell’Alabama la legge anti-aborto. Essa è stata votata da venticinque senatori repubblicani tutti maschi e firmata dalla governatrice Kay Ivey.

La legge vieta l’aborto in Alabama, anche in caso di stupro o di incesto, e lo ammette solamente nel caso in cui la madre sia in serio pericolo di vita. I medici che praticano l’interruzione di gravidanza rischiano addirittura fino a novantanove anni di carcere.

Si tratta di una legge da molti vista come un regresso, un passo indietro per uno stato appartenente a uno dei paesi più importanti ed influenti al mondo, gli Stati Uniti.

Molte celebrità, tra cui cantanti, hanno comunicato la loro disapprovazione tramite i social network.

Di seguito trovate alcuni tweet e post di cantanti famosi che hanno espresso il loro sdegno nei confronti della legge anti-aborto approvata:

È un oltraggio proibire l’aborto in Alabama, e ancora più nefando è il fatto che non escluda coloro che sono state violentate o che hanno vissuto l’incesto non-consensuale o meno.

Quindi c’è una pena più alta per i dottori che svolgono queste operazioni che per molti stupratori? Questa è una presa in giro e prego per tutte queste donne e giovani ragazze che soffriranno per colpa di questo sistema.

https://twitter.com/DUALIPA/status/1129019090226556928

Non è il tuo corpo. Non è una tua scelta. Non c’è alcuna giustificazione.

Nessun uomo dovrebbe prendere una così fondamentale decisione per quanto riguarda il corpo di una donna.

Com’è possibile che l’aborto è stato proibito prima delle armi? I nostri diritti devono essere ascoltati. E abbiamo il diritto di essere indignati. In solidarietà con le mie sorelle.

Se sei un uomo e pensi che The Handmaid’s Tale sia uno show ben fatto ma forse non è la soluzione migliore da utilizzare per una società moderna allora è veramente il momento adatto per cominciare a pronunciarsi contro la guerra attuale sui corpi e sulle menti delle donne. Abbiamo bisogno della vostra alleanza.

Sto lavorando ad un lungo video sull’argomento, ma non posso semplicemente tenere la mia bocca chiusa fino a quando non è finito.

Guardare la caduta dei nostri diritti riproduttivi trasmette una nauseante collera attraverso il mio cuore.

L’autonomia è la base della nostra umanità. L’abilità di sentire e il diritto di scegliere.

Sono sempre stata aperta riguardo la mia battaglia con la salute riproduttiva e la gravidanza.

Cosa accade al corpo in cui vivo, in cui tu vivi, non è una scelta di nessun altro.

Attribuire reati a persone che chiedono l’aborto è un mezzo per assicurare che coloro che hanno quell’autonomia siano privati del loro diritto di voto. E così il ciclo perpetua.

View this post on Instagram

i’ve been quiet for days, but i can’t stay quiet anymore. at first i just felt hopeless, defeated, scared, and ANGRY. now, i don’t want to be angry, or mean, loud, or emotional. i just want to be HELPFUL. i don’t think people who are religious are wrong. i don’t think women who have abortions are ever wrong. i DO think men telling women what to do with their own bodies, no matter what, IS 100% WRONG. in 2019, it’s beyond fucked up and i won’t ever be ok with it. i am not able to change any policies with my opinion right now, but i CAN make a change and a difference with my voice, my support & my VOTE. i urge you to stop trying to fight or change religious people, stop trying to convince someone they’re wrong, instead i urge you to stand up and put that passion into ACTION, into support for women and into a huge & powerful VOTE.

A post shared by christina perri (@christinaperri) on

Sono stata tranquilla per giorni, ma non posso più stare calma. All’inizio mi sono sentita solamente senza speranza, sconfitta, spaventata, e ARRABBIATA.

Ora, non voglio essere arrabbiata, o voglio dire, rumorosa, o emotiva. Voglio solo essere UTILE.

Non penso che le persone che sono religiose abbiano torto. Non penso che le donne che abortiscono abbiano torto. RITENGO che gli uomini che dicono alle donne cosa fare con il proprio corpo, qualunque cosa, SIA SBAGLIATO AL 100%. Nel 2019 è assurdo, cazzo e non sarò mai d’accordo con questo.

Non sono capace di cambiare nessuna politica con la mia opinione al momento, ma POSSO fare un cambiamento e la differenza con la mia voce, il mio supporto e il mio VOTO.

Vi esorto a smettere di combattere o di cambiare le persone religiose, a smettere di convincere qualcuno che si sta sbagliando, vi invito invece ad alzarvi e a mettere quella passione nell’AZIONE, nel supporto per le donne e in un enorme e potente VOTO.

Il divieto di aborto in Alabama è un passo estremamente spaventoso nella direzione sbagliata.

Tutte le storie raccapriccianti che ho letto, riguardo a come ragazze e donne che rimangono incinta attraverso l’incesto o lo stupro ora rischiano di andare in prigione più a lungo dei loro stupratori se abortiscono… e che cazzo.

Il nocciolo della questione è che non dovrebbe essere necessario uno scenario ripugnante per fare questa scelta riguardo al proprio corpo!!! Uomini vecchi in completi non dovrebbero avere quel potere.

Andate nelle mie storie e donate soldi alla #PlannedParenthood per aiutare le ragazze e le donne in difficoltà in Alabama e ovunque.

Questi governi stanno conducendo una guerra totale contro le donne e il loro diritto di controllare le loro decisioni riguardanti la riproduzione. Questo è terribile.

Voi siete d’accordo con quanto asserito da questi artisti?

Credete che, grazie alla loro fama, la loro voce possa avere un’influenza positiva?

A tutta moda: Lady Gaga torna a strabiliare al MET Gala 2019

lady gaga met gala REUTERS

Il momento più fashion dell’anno é arrivato. Ecco alcune foto del MET Gala 2019

Ed a fare parlare di sé é ancora una volta Lady Gaga, con un’entrata davvero pittoresta, ed un ritorno al suo stile eccentrico e geniale.

Tutti i media si sono focalizzati proprio su Lady Gaga quest’anno, definendola la migliore al MET Gala 2019,

met gala gaga

Lady Gaga ha messo l’asticella molto in alto con la sua entrate sul red Carpet dei MET Gala 2019 di lunedì. Anche Anna Wintour, la caporedattrice di Vogue America, é stata completamente stregata dall’entrata di Lady Gaga, che includeva ben 4 cambi d’abito durante la passerella stessa.

“Nessuno può competere contro di lei”

Ma non solo Lady Gaga, anche Cardi B, Janelle Monae, JLo, Dua Lipa, e tante altre, si sono prestate a sfilare con abiti eccentrici durante la serata:

DgiWAAAhDJJxxUUAAsFTALJSZFNJDJaAGUwAACJimDJwIXoAAeAOplady gaga met gala REUTERS

Anche la rivale di sempre Katy Perry é state elogiata dalle testate giornalistiche, ecco la sua mise al MET Gala 2019

met gala karsten katy perry superJumbo v

Sia Lady Gaga che Katy Perry sono attese al varco con i loro nuovi album, e vedremo se da parte di Gaga ci sarà una rivincita sulla sfida persa nel 2013, quando “Prism” della Perry ottenenne maggiore riconoscimento rispetto ad “Artpop” di Lady Gaga.

Non vediamo l’ora di ascoltare i loro nuovi dischi!

Pink e Dua Lipa si sono conosciute, complimenti sui social, é nata un’amicizia?

dua e pink

Scambi di complimenti tra Pink e Dua Lipa dopo I Brit Awards

Pink e Dua Lipa insieme? Sarebbe davvero interessante vedere una collaborazione. Tra le due per ora però é nata solo un’amicizia a quanto pare.

Dua e Pink si sono scambiate infatti dei messaggi di affetto e stima reciproca dopo la serata dei BRIT dello scorso mercoledì.

Pink ha ricevuto un omaggio alla carriera ed ha cantato tanti suoi successi nonché la sua nuova hit “Walk Me Home”. Dua dal canto suo ha accompagnato il DJ Calvin Harris sul palco.

https://twitter.com/DUALIPA/status/1098597195056599053

Ho incontrato il mio idolo l’altra sera, ed é stato davvero perfetto. È così bello incontrare qualcuno che hai sempre tenuto come esempio, qualcuno del quale la musica ti ha sempre accompagnato ed era sempre con te, e che é davvero quello che ti immaginavi. Grazie Pink per essere così reale. Mi sento fortunata

 

Questa ragazza é  un vero affare! Sono davvero felice di averla incontrata

Le vediamo decisamente bene queste due assieme! Certo, magari hanno preso strade diverse a livello musicale, ma entrambe ci sembrano totalmente delle donne con le palle.

Sarebbe davvero fanstastico un duetto tra di loro.

Le donne trionfano ai Grammy Awards 2019: gli emozionanti discorsi di Dua Lipa e Lady Gaga

Le voci femminili trionfano ai Grammy Awards 2019 con Kacey Musgraves, Dua Lipa, Lady Gaga, Ariana Grande e Cardi B ed emozionano con i discorsi delle cantanti di Shallow e New rules

L’edizione dei Grammy Awards di quest’anno ha visto dominare molte artiste donne: la cantante che ha portato a casa più statuette è stata difatti Kacey Musgraves, insieme al rapper Childish Gambino, che hanno entrambi trionfato in quattro categorie.

Kacey Musgraves è una cantante country di grande successo soprattutto negli Stati Uniti e che ha ottenuto un notevole riscontro grazie al suo ultimo album Golden Hour, che ha vinto inoltre il premio come album dell’anno, superando lavori di fama mondiale di rapper quali Cardi B, Drake e Post Malone.

L’ormai affermata popstar Dua Lipa ha invece trionfato in ben tre categorie, così come Lady Gaga, Ariana Grande, non presente all’evento, e la rapper Cardi B.

Quest’ultima inoltre risulta essere la prima rapper donna in assoluto a trionfare nella categoria miglior album rap, genere musicale solitamente dominato da interpreti maschili.

Quando Dua Lipa è salita sul palco per ritirare il premio come migliore nuova artista, la cantante ha espresso un energico discorso a favore delle artiste donne.

La sua è stata una chiara risposta alle parole pronunciate lo scorso anno dal presidente della Recording Academy, l’associazione statunitense che ogni anno conferisce i Grammy Awards, nei confronti delle artiste donne e che destarono grande scalpore nel mondo della musica:

Volevo dire quanto sono onorata di essere nominata insieme a tante incredibili artiste femminili perché penso che quest’anno abbiamo veramente fatto un passo avanti. Voglio veramente ringraziare i miei fans che mi hanno permesso di essere la versione migliore di me. Vi adoro.

L’artista ha inoltre utilizzato lo stesso verbo adoperato dal presidente della Recording Academy, ovvero “step up”, che si può tradurre in italiano con “fare un passo avanti, migliorare, rafforzarsi”.

Queste sono le parole che Neil Portnow  utilizzò lo scorso anno riferendosi alle donne nell’industria musicale:

Le donne che hanno la creatività nei propri cuori e nelle proprie anime, che vogliono essere delle musiciste, delle produttrici o delle discografiche di alto livello devono solo farsi avanti perché penso che sarebbero le benvenute.

La popstar inglese ha inoltre voluto incoraggiare tutte le persone che si sentono diverse, invitandole ad apprezzare se stesse e le proprie origini, a non conformarsi con gli altri e a perseverare nel realizzare i propri sogni:

Per tutti quelli che non hanno ancora realizzato quanto è speciale avere una storia diversa, un background diverso, un nome che onora le proprie radici, solo perché vuole essere normale, qualunque cosa voglia dire, sappiate che non importa da dove venite, qual è il vostro background o in cosa credete. Non lasciate che niente si metta in mezzo tra voi e i vostri sogni perché ve lo meritate e io sono la prova che potete fare qualsiasi cosa vi mettiate in testa e per quanto duramente lavoriate credo veramente in esso. Credo veramente in voi.

Lady Gaga invece, altra grande protagonista della serata, dopo aver ritirato il premio per la miglior performance di un duo/gruppo per Shallow,

ha deciso di servirsi del palco prestigioso dei Grammy Awards per trasmettere ancora una volta l’importanza dell’argomento delle malattie mentali e ha invitato le persone a prendersi cura di chi si trova in questa delicata situazione e a questi ultimi di confidarsi con qualcuno:

Voglio solo dire che sono orgogliosa di essere parte di un film che affronta i problemi di salute mentale. Sono così importanti. Molti artisti hanno a che fare con questo e dobbiamo prenderci cura a vicenda. Quindi se vedete qualcuno che sta soffrendo, non guardate da un’altra parte. E se state soffrendo, sebbene possa essere dura, provate a cercare quel coraggio dentro di voi per immergervi in profondità, ditelo a qualcuno e conducetelo nella vostra testa con voi.

Voi cosa ne pensate dei discorsi di Dua Lipa e Lady Gaga? Ritenete che nell’arco dell’ultimo anno vi sia stata una rivalsa delle voci femminili?

Bebe Rexha vorrebbe collaborare con Dua Lipa, Ava Max, e Rita Ora!

Bebe Rexha Dua Lipa Rita Ora Ava Max

Una nuova mega collaborazione femminile? Bebe Rexha lancia l’idea alle sue colleghe.

Bebe Rexha é una delle poche artiste che negli ultimi anni é riuscita ad emergere, tenendo alta la bandiera della musica Pop, in crisi da diverso tempo.

Bebe Rexha Dua Lipa Rita Ora Ava Max

La cantante su twitter, e senza peli sulla lingua, ha espresso il suo grande desiderio di collaborare con Dua Lipa, Rita Ora, e Ava Max, l’ultima grande sensazione del Pop grazie alla Hit Sweet But Psycho.

A rispondere all’annuncio, solamente Ava Max al momento, che ha buttato la una risposta, citando “Lady Marmelade”, la mega collaborazione che unì diversi anni fa le voci di Christina Aguilera, P!NK, Mya e Lil’Kim.

Sarebbe davvero fantastica una collabo, va detto che anche Rita Ora ci ha provato a collaborare con diverse altre artiste donne, nel singolo “Girls”, ottenendo però un flop nelle classifiche, che non hanno accolto la canzone.

Cosa hanno in comune queste quattro ragazze? Sono tutte di sangue albanese, e sembra infatti l’Albania, a tenere alto in questi tempi il nome della musica Pop!

Ava Max sta impazzando ovunque, Dua Lipa ha già dimostrato il suo grande valore artistico, e Rita Ora, ha sfornato finalmente il suo secondo disco, recepito positivamente dalla critica!

Speriamo che anche le due britanniche rispondano all’appello di Bebe!

Sarebbe per voi una collaborazione proficua?

10 Years Challenge: Demi Lovato si rifiuta, ecco le foto di altre star!

10 years challenge

Il web impazzisce per il 10 Years Challenge, ma non tutte le superstar pubblicano le loro foto a confronto

10 years challenge

Demi Lovato, in piena ripresa, ha postato uno status dove si rifiuta di partecipare al 10 Years Challenge, la moda che sta impazzando sui social, che mette a confronto foto del 2009 con quelle del 2019.

La cantante come sappiamo, viene da un periodo molto difficile, ed ha voluto scrivere ai suoi fans, dicendo che non ha tempo per il 10 years Challenge, perché troppo impegnata a vivere il presente.

10 years challenge

Ma altre star hanno invece preferito postare qualcosa riguardo a 10 anni fa! Madonna non ha fatto un confronto ma ha postato una foto dello scorso decennio

Cardi B ha ricordato invece Lady Gaga e la sua Bad Romance, postando un video, che la vede ballare sulle note della hit, quando era ancora alle scuole superiori.

Nicki Minaj ha capito il senso della sfida, ed ha pubblicato una foto di quando era agli inizi della sua carriera, proprio 10 anni fa.

View this post on Instagram

🤪😅

A post shared by Barbie (@nickiminaj) on

Dua Lipa era invece poco più di una bambina, e cantava sulle note di Alicia Keys

https://www.instagram.com/p/BsqkAjdhOlz/

Insomma queste sfide virali coinvolgono sempre di più le superstar! A volte fa bene guardare al passato, anche se in effetti, la cosa migliore sarebbe vivere il presente nel migliore dei modi, magari facendo anche un po’ di buona dieta detox da social!

Voi cosa ne dite? Avete partecipato a questa sfida?

Brit Awards 2019: Anne-Marie, Dua Lipa e Jess Glynne sono le più nominate

Anne-Marie, Dua Lipa, Jess Glynne, Jorja Smith e George Ezra saranno, tra gli altri, i protagonisti della trentanovesima edizione dei Brit Awards, che si terranno il prossimo 20 febbraio alla O2 Arena a Londra

Sono state svelate nella giornata di sabato le nominations per i Brit Awards 2019, i più importanti premi annuali del panorama musicale britannico che si terranno nella serata di mercoledì 20 febbraio alla O2 Arena, nella città di Londra.

Condurranno la serata Jack Whitehall, attore e comico già presentatore della scorsa edizione insieme ad Emma Willis, e Clara Amfo, conduttrice radiofonica.

Tra gli artisti maggiormente nominati alla trentanovesima edizione dei Brit Awards spicca Anne-Marie, che ottiene quattro candidature nelle varie categorie grazie al suo album di debutto Speak Your Mind e al suo singolo di successo dal sapore nostalgico 2002; presenti quattro volte anche Dua Lipa e Jess Glynne, entrambe grazie alle loro hit, rispettivamente IDGAF eI’ll Be There, ma anche per merito delle collaborazioni con Calvin Harris nel tormentone estivo One kiss per la prima e con i Rudimental in These days per la seconda.

Tre nominations invece per la cantante emergente R&B Jorja Smith. Classe 1997, ha pubblicato il suo album di debutto Lost & Found nel giugno 2018, che ha ottenuto un buon successo nel suo paese natale, il Regno Unito.

Tra i cantanti maschi si fa notare George Ezra, cantautore dedito principalmente all’alternative e all’indie rock che ha accumulato ben tre nominations grazie al suo secondo album in studio Staying At Tamara’s e al suo singolo di successo Shotgun.

Due candidature per le band The 1975, Florence + The Machine, Little Mix, Clean Bandit (questi ultimi insieme a Demi Lovato per la loro collaborazione in Solo); anche la cantante Rita Ora e il cantautore emergente Tom Walker sono stati nominati due volte (la prima grazie inoltre al suo duetto con Liam Payne in For You).

Passando invece agli artisti internazionali, qui ritroviamo i nomi che hanno dominato maggiormente la scena musicale mondiale durante lo scorso anno: Ariana Grande e le rivelazioni Camila Cabello, Cardi B e Janelle Monáe per quanto riguarda le migliori artiste donne internazionali, i rapper Drake ed Eminem e il teen idol Shawn Mendes sono stati nominati come migliori artisti maschili, infine i coniugi The Carters e i Twenty One Pilots ottengono la candidatura come miglior gruppo.

Di seguito le nominations:

Mastercard British Album of the Year
The 1975 – A Brief Inquiry Into Online Relationships
Anne-Marie – Speak Your Mind
Florence + The Machine – High As Hope
George Ezra – Staying At Tamara’s
Jorja Smith – Lost & Found

British Female Solo Artist
Anne-Marie
Florence + The Machine
Jess Glynne
Jorja Smith
Lily Allen

British Male Solo Artist
Aphex Twin
Craig David
George Ezra
Giggs
Sam Smith

British Group
The 1975
Arctic Monkeys
Gorillaz
Little Mix
Years & Years

British Breakthrough Act
Ella Mai
IDLES
Jorja Smith
Mabel
Tom Walker

British Single
Anne-Marie – 2002
Calvin Harris & Dua Lipa – One Kiss
Clean Bandit feat. Demi Lovato – Solo
Dua Lipa – IDGAF
George Ezra – Shotgun
Jess Glynne – I’ll Be There
Ramz – Barking
Rudimental feat. Jess Glynne, Macklemore, Dan Caplen – These Days
Sigala & Paloma Faith – Lullaby
Tom Walker – Leave A Light On

British Artist Video of the Year
Anne-Marie – 2002
Calvin Harris & Dua Lipa – One Kiss
Clean Bandit feat. Demi Lovato – Solo
Dua Lipa – IDGAF
Jax Jones feat. Ina Wroldsen – Breathe
Jonas Blue feat. Jack & Jack – Rise
Liam Payne & Rita Ora – For You (Fifty Shades Freed)
Little Mix feat. Nicki Minaj – Woman Like Me
Rita Ora – Let You Love Me
Rudimental feat. Jess Glynne, Macklemore, Dan Caplen – These Days

International Female Solo Artist
Ariana Grande
Camila Cabello
Cardi B
Christine and the Queens
Janelle Monáe

International Male Solo Artist
Drake
Eminem
Kamasi Washington
Shawn Mendes
Travis Scott

International Group
Brockhampton
The Carters
First Aid Kit
Nile Rodgers & Chic
Twenty One Pilots

Voi seguirete i Brit Awards? Pensate vi sia qualche artista assente che avrebbe meritato un posto tra le varie categorie?

Classifiche Spotify ed Apple di fine 2018: rap regna con Drake e Post Malone

Drake e Ariana Grande sono rispettivamente l’artista maschile e l’artista femminile con più streaming su Spotify, mentre il rapper di Toronto e Post Malone dominano la classifica dei brani più ascoltati su Apple Music nel corso del 2018

Il 2018 si sta ormai avviando alla sua conclusione ed è tempo di cominciare a stilare le classifiche di fine anno, che rivelano quali sono stati i gusti dei fruitori di musica nel corso degli ultimi dodici mesi.

In questi giorni Spotify ed Apple Music, due tra i più popolari servizi per ascoltare musica in streaming e principali rivali, hanno condiviso delle classifiche che racchiudono questo 2018 in musica.

Come si può evincere dalle liste stilate da ambedue i servizi, l’artista più amato in assoluto nel corso di questi ultimi dodici mesi risulta essere il rapper originario di Toronto Drake, che si è affermato come il re incontrastato dello streaming con il suo ultimo lavoro Scorpion e la smash hit God’s plan. Insieme a lui anche Post Malone si è contraddistinto grazie all’album beerbongs & bentleys e a numerose hit come rockstar e Psycho. Per quanto riguarda le artiste femminili, primeggia su tutte la popstar statunitense Ariana Grande, grazie al successo ottenuto dalla sua ultima fatica discografica sweetener.

Spotify

La piattaforma musicale creata nel 2006 a Stoccolma ha divulgato diverse top 5, in cui possiamo notare una netta prevalenza di artisti giovani, in gran parte newbie, ovvero cantanti saliti alla ribalta negli ultimissimi anni.

Nomi come Post Malone, XxxTentacion (venuto a mancare lo scorso giugno, da quel momento gli streaming dei suoi lavori sono aumentati a dismisura), Dua Lipa, Cardi B e Camila Cabello, ex Fifth Harmony, erano sconosciuti ai più fino a poco tempo fa, e adesso si ritrovano in cima alle classifiche di streaming mondiale.

Cantanti affermati già da diversi anni e presenti nella top 5 degli artisti maschili più ascoltati sono, oltre a Drake che primeggia, l’interprete colombiano J Balvin e l’immancabile Ed Sheeran.

Nelle prime cinque posizioni delle artiste femminili con più streaming troviamo, oltre alle newbie sopraccitate, Ariana Grande alla numero uno e Taylor Swift in quarta posizione, entrambe popstar molto apprezzate a livello mondiale.

Passando ai brani maggiormente riprodotti su Spotify, la top 5 è dominata da tre voci maschili, e per la precisione rapper: troviamo difatti due canzoni di Drake, tra cui God’s plan, due singoli di Post Malone e un pezzo del compianto XxxTentacion.

Non ci sono molte sorprese all’interno della classifica degli album con più streaming, che vede ancora una volta dominare Drake con il suo ultimo disco Scorpion. Presenti anche i rapper Post Malone e XxxTentacion. Per quanto riguarda gli esponenti della musica pop vi sono Ed Sheeran con la sua quinta faticca discografica uscita l’anno scorso, ÷,  e Dua Lipa con il suo album omonimo, unica interprete femminile nella top 5.

I gruppi ad aver ottenuto più riproduzioni sulla piattaforma musicale sono invece, oltre agli affermati Imagine Dragons che ottengono la medaglia d’oro, i Maroon 5 e i Coldplay, anche la band k-pop coreana dei BTS e il trio hip-hop dei Migos.

Spotify ha inoltre reso note le top 5 delle playlist con il maggior numero di followers e dei generi emergenti del 2018.

Da queste liste si può notare come il rap, l’hip-hop e la trap siano tra i generi più in voga negli ultimi tempi e che stanno prendendo sempre più piede. Gli artisti più presenti all’interno di queste classifiche sono difatti principalmente esponenti di questi generi musicali: ritroviamo Drake e Post Malone ben quattro volte all’interno di queste classifiche, XxxTentacion compare invece tre volte. La musica pop è rappresentata da Ed Sheeran, che ottiene due presenze nelle charts; per quanto concerne le voci refemmini, Dua Lipa è la sola artista donna il cui nome appare due volte, in quanto unica interprete femminile presente nella top 5 degli album più ascoltati.

Di seguito trovate tutte le classifiche di fine anno di Spotify:

Top 5 artisti più ascoltati in streaming
Drake
Post Malone
XxxTentacion
J Balvin
Ed Sheeran

Top 5 artiste più ascoltate in streaming
Ariana Grande
Dua Lipa
Cardi B
Taylor Swift
Camila Cabello

Top 5 canzoni più ascoltate in streaming
Drake – God’s Plan
XxxTentacion – Sad!
Post Malone – rockstar (feat. 21 Savage)
Post Malone – Psycho (feat. Ty Dolla $ign)
Drake – In My Feelings

Top 5 album più ascoltati in streaming
Drake – Scorpion
Post Malone – beerbongs & bentleys
XxxTentacion – ?
Dua Lipa – Dua Lipa
Ed Sheeran – ÷

Top 5 gruppi più ascoltati in streaming
Imagine Dragons
Bts
Maroon 5
Migos
Coldplay

Top 5 playlist di Spotify più seguite
Today’s Top Hits
RapCaviar
¡Viva Latino!
Baila Reggaeton
Songs to Sing in the Car

Top 5 generi emergenti del 2018
Emo Rap
Lo-fi Beats
Deep Talent Show
Ringtone
Brega Funk

 

Apple Music

Anche nella classifica dei brani più amati dai fruitori del servizio di musica in streaming di Apple notiamo una netta prevalenza di canzoni rap, hip-hop e trap. Solamente alla posizione numero 8 incontriamo la prima canzone pop, Havana di Camila Cabello, contentente anch’essa un verso rappato da Young Thug. In tutta la top 20 risultano esserci solamente quattro canzoni che non appartengono al filone della musica rap: oltre alla sopraccitata Havana, Mine di Bazzi alla numero 16, Meant to be di Bebe Rexha e no tears left to cry di Ariana Grande come fanalini di coda della classifica. L’intera top 15 quindi, ad eccezione di Camila Cabello con Havana , risulta essere dominata da rapper e trapper.

Sono Drake e Post Malone ancora una volta i re di questa classifica, il primo è presente con ben quattro suoi pezzi e un featuring, il secondo compare anch’esso quattro volte. Inoltre, l’intera top 5 è dominata da loro: la medaglia d’oro, d’argento e di legno sono per il rapper originario di Toronto per i singoli God’s Plan, Nice For What, In My Feelings, la terza e la quinta posizione sono occupate invece dal rapper nato a Syracuse con i suoi successi rockstar e Psycho.

Riesce a ritagliarsi uno spazio dentro la top 20 anche la femcee Cardi B, grazie alla sua hit estiva I like it e al duetto con i Migos e Nicki Minaj in MotorSport.

Presenti inoltre numerosi duetti all’interno della chart: essi rappresentano esattamente la metà dei brani totali, ad evidenziare come le collaborazioni, soprattutto con i rapper, a cui solitamente viene affidata una strofa all’interno della canzone, ottengano spesso un grande riscontro da parte del pubblico.

Di seguito trovate la top 20 delle canzoni più ascoltate in streaming:

1.  Drake – God’s Plan
2.  Drake – Nice For What
3.  Post Malone – rockstar (feat. 21 Savage)
4.  Drake – In My Feelings
5.  Post Malone – Psycho (feat. Ty Dolla $ign)
6.  Cardi B, Bad Bunny & J Balvin – I Like It
7.  XxxTentacion – SAD!
8.  Camila Cabello – Havana (feat. Young Thug)
9.  BlocBoy JB – Look Alive (feat. Drake)
10.  Offset & Metro Boomin – Ric Flair Drip
11.  Lil Baby & Drake – Yes Indeed
12.  Post Malone – I Fall Apart
13.  Juice WRLD – Lucid Dreams
14.  Post Malone – Better Now
15.  Migos, Nicki Minaj & Cardi B – MotorSport
16.  Bazzi – Mine
17.  Drake – Nonstop
18.  Kendrick Lamar & SZA – All The Stars
19.  Bebe Rexha & Florida Georgia Line – Meant to Be
20.  Ariana Grande – no tears left to cry

Drake e Post Malone risultano quindi gli artisti più apprezzati ed ascoltati nel corso di questo 2018 e che hanno messo d’accordo sia i fruitori di Spotify che di Apple Music, insieme al conpianto XxxTentacion. Per quanto riguarda la musica pop, nel corso degli ultimi dodici mesi si sono contraddistinti Ed Sheeran e, come artiste donne, Ariana Grande, Dua Lipa e Cardi B.

Le classifiche qui riportate rispecchiano i vostri gusti musicali nell’arco degli ultimi dodici mesi?

Secondo voi l’era della musica pop sta per finire e a breve il rap detronizzerà quello che ad oggi è il genere più amato e conosciuto?