Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Beyonce tradita da Jay-Z: chi è “Becky with good hair”?

0 36

Angry-Beyonce

Dopo aver rilasciato lo scorso fine settimana il suo nuovo progetto a 360 gradi, Lemonade, i testi scritti per il nuovo album di Beyonce sono finiti sotto la lente di ingrandimento di tutti i fan, in particolare quello di “Sorry”, la traccia numero 4, nel quale viene descritto il tradimento di suo marito con una certa “Becky with good hair”. Ma chi è questa Becky?

Vediamo tutti gli indizi che potrebbero ricondurci all’amante di Jay-Z!

Innanzitutto, Il nome Becky è ovviamente di fantasia e in slang americano è utilizzato per appellare tutte le donne bianche, per questo motivo i fan della cantante hanno additato come probabili amanti di Jay-Z molte celebrità bianche. Tra le papabili stelle che rientrerebbero in questa categoria, i fan si sono maggiormente concentrati su due ragazze: Taylor Swift e Rita Ora.

La prima, attualmente fidanzata con il dj scozzese Calvin Harris, è stata inserita nella lista delle papabili traditrici unicamente perchè “Becky” è il nome del suo alter ego. La seconda è ovviamente la più papabile tra le due, viste le continue voci di un possibile tradimento, che ormai circolano sul web da moltissimo tempo ma anche perché ha recentemente posato su Snapchat con un reggiseno a forma di limone (lemonade?) e con una collana con la J (di Jay-Z?). Se Becky ha fatto saltar fuori due nomi, i good hair hanno subito fatto pensare a Rihanna, che cambia in continuazione look, colore e taglio di capelli.

Ulteriore ipotesi è Rachel Roy, designer di moda californiana, accusata di essere l’amante del marito della performer a causa della sua presenza nell’ascensore nel quale si sarebbe svolto il celebre assalto in ascensore di Solange Knowles, sorella di Beyonce, all’indirizzo del cognato in occasione del Met Gala 2014. Inoltre la donna, il giorno dopo del rilascio del visual album, ha postato un’immagine sul suo profilo privato di Instagram con la caption.

Good hair, don’t care.

Un indizio molto chiaro che potrebbe catalogare proprio lei come la ricercatissima Becky.

tumblr_mjnlbwObPG1s4kk57o1_500

Mentre l’ignota “Becky with the good hair” continua ad apparire sulle copertine dei principali magazine di gossip americano, solamente la cantante inglese ha osato difendersi utilizzando due tweet molto chiari.

(Di solito non rispondo mai a questi gossip ma lasciatemi essere chiara, QUESTI RUMOR SONO FALSI!)

(Non ho fatto nulla a Beyonce se non portarle il massimo rispetto. Continuiamo ad ascoltare Lemonade.)

Caso chiuso? Assolutamente no! Noi non pensiamo che anche la vera amante voglia uscire e dire “Sono Io”…

giphy

Nonostante il #BeckyGate sia ancora aperto e che i siti di gossip si siano impegnati a scovarla con ipotesi e supposizioni, Beyonce è stata immortalata insieme a Jay-Z a Miami poco prima dell’inizio del Formation World Tour.

https://twitter.com/OverTimeGrind/status/725394498709295105?ref_src=twsrc%5Etfw

L’album, nel frattempo, è sulla bocca di tutti e ai piani alti di qualsiasi chart, cose che fanno sorgere un dubbio: questa Becky with the good hair esisterà veramente oppure è solamente l’ennesima mossa di marketing messa in atto dalla cantante e suo marito per vendere e stra vendere?

Analizzando accuratamente i testi di tutte e dodici le tracce presenti in Lemonade, possiamo concludere che tutto il progetto parla di questo ipotetico tradimento, venendo classificato come l’album più personale mai pubblicato da Beyonce fino ad oggi.

Il titolo si riferisce ad un detto di Hattie, la nonna di Jay Z:

Se la vita ti dà dei limoni, fatti una limonata.

E i limoni in questo caso sarebbero la metafora degli errori di Jay Z: molti dei brani sono evidentemente dedicati al tema del tradimento, a partire dalle prime tracce Pray You Catch Me e Hold up, dedicate al sentimento della gelosia e del sospetto, mentre la terza traccia Don’t Hurt Yourself è quella che più chiaramente di tutte le altre parla della scoperta del tradimento, della rabbia, della voglia di vendetta e riscatto.

Inoltre il marito pare aver assistito a tutte le sessioni di scrittura del disco, dunque: è credibile che abbia davvero acconsentito a sua moglie di spettegolare in questo modo su di lui? A voi le conclusioni.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.