Rnbjunk Musica – Ultime notizie e gossip di musica
Classifiche

Cristina d’Avena sotterra Taylor Swift in Italia con #Duets!

Cristina D’Avena con il suo album “Duets” sta fermando l’ascesa della Swift nel nostro paese!

cristina duets taylor

Con collaborazioni di pregio, da Loredana Berté a Francesca Michielin passando per J-Ax, Cristina D’Avena sta compiendo un vero e proprio miracolo all’interno della classifica italiana degli album più venduti!

Ascolta qua “Duets”, di Cristina D’Avena!

Nel Bel Paese é proprio la cantante famosa per le sigle storiche dei cartoni animati a fermare che si deve accontentare della seconda posizione con il suo nuovo album “Reputation”.

“Duets” sta facendo furore con lo streaming e le vendite, confermando il grande potere di Cristina d’Avena con un progetto davvero astuto e costruito benissimo! Riuscire a fermare la potenza della Swift, ma anche il mito di Biagio Antonacci, non é impresa da poco!

duets batte reputation

La Swift potrebbe dunque mancare il debutto alla numero 1 nel nostro Paese, lasciando spazio alle sigle storiche dei cartoni, riarrangiate in chiave moderna!

Cristina é arrivata…

https://www.youtube.com/watch?v=AWt3bu6bpzA

Cosa ne pensate di questo incredibile risultato?

 

 

30 commenti

Stefano Favia 15 Novembre 2017 at 04:27

Si sa, le classifiche italiane premiano i nonni e i tredicenni. Basti vedere le migliaia di copie di gente come Mina&Celentano, Antonacci, Zucchero e roba varia, oppure i fuoriusciti da Amici. Artisti di calibro come Sia, Shania Twain o Taylor Swift hanno sempre avuto difficoltà a scalare le graduatorie FIMI.

Rispondi
Fede 12 Novembre 2017 at 11:31

Cristina D’Avena prima in classifica aprirebbe molti tg nazionali

Rispondi
Dario1993 12 Novembre 2017 at 14:11

Cristina D’avena prima in classifica sicuramente non fa notizia…ma il fatto che batte Taylor Swift sotterrandola al 2 posto fa sicuramente notizia…ora non facciamo gli ipocriti suvvia.

Rispondi
Fede 14 Novembre 2017 at 15:27

Beh, negli album sarebbe la prima volta in carriera,le è capitato qualche volta all’epoca dei 45 giri ma negli album mai

Rispondi
MUSIC is the way. 12 Novembre 2017 at 11:25

grandissima! ma taylor manco in top 5 debutta con riki che non molla (LOL), Antonacci, d’avena etc.

Rispondi
Valentina 11 Novembre 2017 at 23:07

Credo che la Swift se ne farà una ragione 😀

Rispondi
Dario1993 11 Novembre 2017 at 23:09

Insomma… io se fossi battuto dalla cantante dei cartoni animati non credo mi farei mai una ragione.. un bello smacco!!!

Rispondi
Valentina 11 Novembre 2017 at 23:16

Si. Se la classifica italiana contasse qualcosa nel mondo. Ma così direi proprio che non è.
Ti svelo un segreto.
I cantanti di un certo peso ( meritato o no) guardano le classifiche che contano.
È come se Michael Jackson si fosse disperato perché battuto nella classifica dell’Uzbekistan da Dimitri Cocimelova.
Una grassa risata e via.

Rispondi
Andrea Mantoan 12 Novembre 2017 at 03:35

Si ma cosa vuol dire, stiamo parlando delle classifiche nel nostro paese nel senso patriottico se si può dire. Ovvio che a Taylor non può fregare di meno della classifica italiana

Rispondi
Slayoncé 12 Novembre 2017 at 09:03

Ma tu sai che probabilmente Taylor non è neanche informata sulla classifica italiana? Cioè non sa che esiste neanche tipo HAHAHAAHAHAH

Valentina 12 Novembre 2017 at 11:33

Esatto

Andrea Mantoan 13 Novembre 2017 at 19:42

Sisi ovviamente ahahahha

Slayoncé 15 Novembre 2017 at 00:07

Ma calcola ho sbagliato a rispondere a te (che tra l’altro dicevi la mia stessa cosa), volevo rispondere al tipo che ha sparato l’idiozia sullo smacco che Tay avrebbe ricevuto venendo battuta dalla d’Avena😂

Valentina 12 Novembre 2017 at 11:38

Classifica in senso patriottico??? Ma che vor dí? 😀
A me già il termine fa venire l’orchite.

Andrea Mantoan 13 Novembre 2017 at 19:43

Vuol dire il senso di cosa pensa l’Italia è lo stesso importante per noi italiani anche se la swift non Sa nemmeno cosa è

Dario1993 12 Novembre 2017 at 14:09

Intanto si gode per il fatto che in Italia non venga proprio cag****. GODO. Italia TI AMO <3

Rispondi
Dario1993 11 Novembre 2017 at 20:30

Mammamia che umiliazione / smacco per la Swift. L’Italia non se la fila di striscia, eppure sono 12 anni che è entrata nel campo della musica. L’Europa proprio non la digerisce….. Comunque meritatissimo il trionfo della D’avena!!! Mille volte meglio lei che la Swift, poco ma sicuro. Almeno è un’artista.

Rispondi
Carlo13 11 Novembre 2017 at 17:40

AHAHHAAHHA!!!
Domanda: è Cristina d’avena Quella della copertina?? Se si sarà Photoshoppata un sacco…

Rispondi
nowisthemoment 11 Novembre 2017 at 17:29

Furba la d’avena..

Rispondi
Alessandro Butera 11 Novembre 2017 at 16:48

LOL

Rispondi
giulio 11 Novembre 2017 at 16:39

Ma vi stupite? Duetta con tutti i cantanti più in voga

Rispondi
valerio-toad24 11 Novembre 2017 at 16:07

Un lavoro fatto molto bene quello di Cristina D’Avena, è stata bravissima, però Taylor Swift senza dubbio meriterebbe il 1 posto, perché è una cantante molto brava e talentuosissmia.

Rispondi
Antonio Mercuri 11 Novembre 2017 at 17:14

ah si? quindi sarebbe preferibile che alla 1 ci fosse taylor e non una italiana come cristina d’avena, che con le sue sigle ha fatto la storia qui in iItalia? mi hai rovinato la giornata, mi devo riprendere.

Rispondi
Lord Snow 11 Novembre 2017 at 19:31

Si, sarebbe preferibile che ci fosse lei al primo posto (tanto ci ritornerà a breve) questo perché ha lavorato duramente al suo progetto, uscendosene con un prodotto nuovo e fresco, mentre la D’avena (per quanto io la ami, perché comunque ha fatto parte della mia infanzia) non ha introdotto nulla di nuovo, anzi, ha persino rovinato le mie sigle preferite proponendole in chiave moderna, con gli artisti che vanno più in voga al momento, giusto per assicurarsi che la gente lo comprasse mossa dalla curiosità, o dall’affetto che nutrono per lei, è un album paraculo il suo, senza ne arte ne parte!

Rispondi
Dario1993 11 Novembre 2017 at 20:36

Ma vuoi mettere la Swit contro una D’avena che ha una carriera lunghissima? Ma fammi il favore! La Swift in Euoropa non sanno nemmeno chi sia. Viva l’Italia e le artiste come la D’avena!

PS: E’ il debbutto che conta e la Swift è stata umiliata dalla D’avena, PUNTO.

Rispondi
Lord Snow 11 Novembre 2017 at 22:13

Umiliata non direi proprio, si trova comunque alla seconda posizione.
Ma tanto è inutile discuterne, poiché ognuno cercherebbe sempre di portare acqua al proprio mulino, facciamo che io rispetto la tua opinione pur non condividendola e la chiudiamo qui senza troppe faide inutili, che ne dici? 😉

Ludo Vica 12 Novembre 2017 at 16:28

Non pretendo che tu arrivi ad accettare che la Swift è un’artista, nonostante la tua avversione per lei (che va al di là del gusto, io sono in grado di dire che Drake è un artista che ha il mio rispetto nonostante la sua musica non sia per me).
Però per favore, tifare contro Taylor Swift non significa che sei costretto a definire Cristina D’Avena un’artista. Per favore, non insultare l’arte e la musica.
E lo dico da affezionata alla D’Avena, come lo siamo tutti. Credo che però neanche lei abbia l’arroganza di definire quel disco “arte”. Il fatto che basti lei a risvegliare il nostro orgoglio nazionale dovrebbe portarci a riflessioni non proprio entusiastiche sulla situazione della musica italiana.

Ah, comunque la Swift ha alle spalle 11 anni di carriera e qualcosa come 5 di gavetta, 6 LP di cui è autrice e milioni di copie vendute in tutto il mondo. Non è che anche lei sia proprio una novellina.

valerio-toad24 11 Novembre 2017 at 23:17

Ho detto che entrambi gli album sono straordinari e fatti bene e che Taylor Swift avrebbe senza dubbio meritato il 1 posto anche se in Italia non ha la stessa popolarità di Cristina D’Avena.

Rispondi
Ludo Vica 12 Novembre 2017 at 16:35

“Con le sue sigle ha fatto la storia qui in Italia.”
Mi hai rovinato la giornata, mi devo riprendere.

Rispondi
Leore 11 Novembre 2017 at 15:58

Se lo merita tutto: quando un lavoro è fatto bene è giusto ripagarlo. Le canzoni sono riarrangiate sono tutte bellissime, è stata una genialata

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.