Elisa: il ritorno all’inglese con l’EP “Secret Diaries” e il tour nei palazzetti

0

Elisa ha pubblicato Secret diaries, un ep totalmente in inglese che arriva a distanza di pochi mesi dall’uscita di Diari aperti

nElisa ha consegnato al mercato discografico solamente lo scorso ottobre il suo ultimo disco totalmente in italiano Diari aperti e a distanza di poco più di sei mesi è ritornata con un nuovo lavoro, un ep di cinque canzoni che segna il ritorno all’inglese della cantante friulana, intitolato Secret diaries.

Elisa aveva annunciato l’uscita di questo nuovo progetto solamente pochi giorni fa tramite i suoi profili social:

L’ep si compone di cinque brani interamente in inglese, tra cui uno che è la versione originale della canzone Con te mi sento così contenuta in Diari aperti, mentre le altre quattro tracce sono completamente inedite.

Di seguito trovate la tracklist:

  1. Feeling This Way
  2. You Don’t Love Me Like I Do
  3. I Don’t Do Neverminds
  4. My America
  5. A Parallel World

L’uscita di questa nuova fatica discografica arriva a pochi giorni dall’annuncio di un nuovo tour che porterà l’artista friulana ad esibirsi nuovamente nei palazzetti, dopo l’esperienza dei live nei teatri più importanti della penisola italiana, conclusisi il 31 maggio al Teatro Rossetti di Trieste.

Ecco le date del tour nei palazzetti di Elisa:

Torino – Pala Alpitour – 25 novembre

Milano – Mediolanum Forum – 27 novembre

Bologna – Unipol Arena – 9 dicembre

Firenze – Mandela Forum – 12 dicembre

Roma – Palazzo Dello Sport – 17 dicembre

La cantautrice originaria di Monfalcone è stata inoltre ospite ai Seat Music Awards nella serata del 5 giugno, dove si è esibita con la sua hit Se piovesse il tuo nome, canzone che è rimasta ben nove settimane in cima alla classifica dei brani più trasmessi dalle radio italiane. Ha poi ricevuto ben tre premi: uno per l’album Diari aperti, uno per il singolo Se piovesse il tuo nome e infine un premio per i live che ha tenuto nei teatri.

Voi avete già ascoltato il nuovo lavoro di Elisa? Preferite i brani in italiano contenuti nel precedente Diari aperti o il ritorno della cantante friulana alla sua lingua originale, l’inglese, con questo progetto?

Lascia Risposta

La tua email non verrà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.