Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

More Life di Drake NON sarà un’esclusiva Apple Music!

0 14
AGGIORNAMENTO!

Un tweet pubblicato dalla piattaforma di streaming Spotify fa capire che, nonostante le insistenti voci che davano per certo l’accordo milionario tra Drake ed Apple, il mixtape in uscita domani non sarà un’esclusiva Apple Music. E’ la scelta migliore per More Life?


drake-money

Drake è più che convinto di dover cavalcare l’onda del successo di Views, tanto che, a neanche un anno di distanza dal fortunato disco (pubblicato il 6 maggio 2016), l’ex (?) rapper che ora pare ci tenga ad essere considerato un cantante pop (QUI per sapere di cosa stiamo parlando), ha già un nuovo progetto discografico in uscita.

Arriverà infatti tra pochi giorni, esattamente il 18 marzo, il mixtape More Life (QUI i dettagli), una raccolta di 20 nuovissime tracce con la partecipazione di artisti e colleghi quali Kanye West, 21 Savage, Frank Dukes e molti altri ancora.
A quanto si dice More Life verrà premierato su Beats 1, canale radio di proprietà della Apple che nell’ultimo periodo è riuscito ad accaparrarsi in anteprima interviste con tutti gli artisti più in voga, da Ed Sheeran a Lorde.

La presentazione del mixtape nella stazione radiofonica di Zane Lowe & compagni non è una casualità, ma un semplice tassello del piano escogitato dalla Apple per far sì che More Life sia in tutto e per tutto un’esclusiva dell’azienda di Cupertino.
Sembra infatti che Apple Music abbia già presentato a Drake e al suo entourage un’offerta di 20 milioni di dollari per assicurarsi per 60 giorni l’esclusiva del lavoro, dopodiché potrà tornare disponibile in tutte le altre piattaforme.

Visto il seguito del canadese la Apple ha deciso di fare questo “sforzo” economico evidentemente per provare ad attirare più abbonati, dal momento che ora i rivali di Spotify comandano con 50 milioni contro i 20 di Apple Music.
Una mossa vincente se ci basiamo sui numeri registrati dagli ultimi progetti di Drake, e pare che anche il diretto interessato abbia accettato più che volentieri questa partnership a dir poco remunerativa.
Vedremo tra qualche giorno se sarà effettivamente così…

Get real time updates directly on you device, subscribe now.