Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Janet Jackson – Discipline (CD)

0 234

Premessa (questa recensione potrebbe essere palesemente di parte :P): Chi fosse nuovo su questo blog deve sapere che sono passionalmente innamorato di Janet Jackson, per me è l’icona, è la donna che ha causato tutto questo mio amore per la musica! Oramai R&B Junk è maturato, è cresciuto, ed ogni giorno subisce dolcissime prove d’amore da parte di tutti i fedeli, siamo il blog di musica R&B più grosso d’Italia, ma in realtà il nome del blog è stato regalato da Janet, una canzone del suo album “Damita Jo” si chiamava R&B Junkie, tanto mi piaceva che decisi di aprire così, con quel nickname, e titolare il blog rnbjunk.com, in suo onore (ma chiaramente anche perchè il nome collega chiaramente alla musica che più adoriamo). Di tempo ne è passato, ed ora quando ascolto R&B Junkie e sento Janet pronunciarlo, mi sembra sempre che mi stia chiamando, da tanto sono coinvolto in questa avventura stupenda.

(cliccate qui per acquistare il CD)

Beh, passiamo ai fatti, “Discipline” il nuovo album di Janet Jackson è il CD più importante in uscita ad inizio 2008, uscirà in Italia il 22 Febbraio, e la settimana successiva uscirà in versione deluxe (che comprende anche un DVD), mentre negli States l’uscita è prevista per Martedì 26 Febbraio.

Il CD è il primo di Janet sotto etichetta Island DefJam / Universal, ed è anche il primo senza la grandiosa produzione dei suoi “padrini” Jimmy Jam e Terry Lewis, che da “Control” confezionarono un sound “Janetish” che fece scuola. Janet è una delle poche artiste che può vantare successi grandiosi, senza aver mai cambiato producers.

Tuttavia dopo Damita Jo, e 20YO che hanno deluso sotto il profilo di vendite, Janet necessitava per forza di cose un “refresh” della sua musica. Detto .. fatto… per questo CD Ms. Jackson ha reclutato diversi producers di moda come Ne-Yo, Rodney Jerkins (Darkchild), Jermaine Dupri, The Dream, Stargate… tuttavia ascoltando il disco si capisce chiaramente che suona fresco ma classico allo stesso tempo.

Janet è Janet, e in un suo disco non possono mancare le sue BabyMakin’ Songs (letteralmente tradotto “canzoni per fare bambini”), spicca tra tutte “Discipline” scritta da Ne-yo (ma che maiale è!? :P) e cantata in breathin’ tipicamente Janet.., e me ne sono innamorato immediatamente da buon “kid” di Janet, vi giuro che ho avuto brividi alla schiena dall’inizio della canzone all’ultima nota, una di quelle song che ti fanno venire una voglia di fare l’amore, ma una di quelle voglie raga che manco potete immaginare (oddio.. devo urgentemente sc*****), canzone che parla di “punizioni” e di “sadomaso”, e di un’eroticità pazzesca, da lasciare senza fiato (mi spiace ma canzoni così le altre non riusciranno mai a farle).

È un CD fatto anche di ballate, quelle tranquille di Janet, che l’hanno resa celebre negli anni 90, finalmente anche un po’ di dolcezza dopo un periodo totalemte volto alle sexy-ballads, stavolta ci sono pezzi dolcissimi come “Greatest X”, in onore del migliore degli ex, “Never Letchu Go” che più che altro è una mid-tempo, e “Can’t Be Good”, particolare e molto bella dopo alcuni ascolti, anch’essa scritta dal fenomenale Ne-Yo (reduce da un grammy award per il suo album del 2007, “Because Of You”). ¨

Ma Janet ha sempre avuto due anime, è assolutamente l’artista Pop’n’B per antonomasia, infatti se spiluccate tra le sue innumerevoli Hits no.1 vedrete chiaramente che ha avuto successo sia nelle classifiche Pop, che in quelle Urban, in “Discipline” si mescolano queste due anime, se “Feedback” primo singolo (stupendo) prodotto da Rodney Jerkins e “LUV” secondo singolo sempre prodotto da Rodney, Janet stritzza l’occhio alla musica Urban che va in questi anni, si può altrettanto rimarcare che in “2Nite” e “Rock With U” è presente il suo stile Poppish esplosivo che l’ha sempre fatta riconoscere negli States come una delle 5 Queens of Pop (insieme a Mariah, Madonna, Whitney, e Celine)!

Di “Feedback” ho già parlato moltissimo, più la ascolto e più mi piace, anche se non ha riscontrato una buona accoglienza da parte delle radio, vere nemiche di JJ negli ultimi mesi, sia negli USA che in Europa pare proprio che le radio stiano sorvolando su questo pezzo, definito troppo “aggressivo”, di certo è che nei club si sente eccome… e questo mi fa troppo piacere essendo un grande “clubber” scatenato!

“LUV” è il secondo singolo, buttato per le radio Urban americane, e merita tantissimo, all’inizio sembra una canzone “scontata”, una come “tante”, ma prevedo una vera esplosione se verrà pubblicizzata un po, il ritornello è contagioso, dopo alcuni ascolti la si canticchia molto volentieri.

“Rock With U” è ipnotica e sensuale, assolutamente meno diretta rispetto a “LUV” e richiede tanti ascolti prima di apprezzarla, non saprei tuttavia se questa scelta di singolo sia buona o meno, infatti non saprei dove collocarla (radio? club?) il ritmo ha influenze anni 70/80 e la voce di Janet è magistralmente gattona… mah?! Io la adoro perchè sono drogato, ma come singolo avrà riscontro?!

“2Nite” una perla di canzone, forse una delle più belle di JJ in stile “All For U”, questa canzone ha un beat prodotto da Stargate e pertanto (vista l’originalità dei producer) è la “risposta” Jackson a “Don’t Stop The Music” della giovane Rihanna (che piace molto a Janet a quanto sembra), allegra, divertente, che ti fa venire voglia di ballare, adatta sia agli USA che all’Europa continentale che da tempo non mette Janet in alto nelle Chart… insomma.. per me il “SINGOLO” del CD è questo.., anche se io ne preferisco altre di canzoni contenute nel disco.

“So Much Betta” ricalca molto lo stile folle di Britney Spears, che con il suo CD “Blackout” ha lanciato molte sfide grazie ad un sound pop aggressivo e futuristico in maniera quasi spietata, la canzone in questione di Janet è appunto molto Britneyish, veramente un beat crazy, ed una vocina in sottofondo che ad uno dei nostri Junkini storici (mr. Fluo) ricorda Satana… :P!

“Rollercoaster” parla degli alti e bassi dell’amore, è una canzone anch’essa con un beat pesantissimo, ma secondo me uno dei vero grower del CD, il “you make me go (let’s go)” mi piace molto, la canzone è prodotta mano a mano da Darkchild con contributi del ragazzo di Janet, Jermaine Dupri!

Deludenti in questo CD? Beh, “The 1” la collaborazione con Missy Elliott è purtroppo un vero e proprio CD filler come si dice, con Missy poteva fare qualcosa di meglio, visto i precedenti, in questo caso preferisco assolutamente “Son Of A Gun” del 2001… “Curtains” è una canzone dedicata ai fan, ma senza troppe pretese, carinissima senza dubbio, e poi “What’s Ur Name” anche questa assolutamente sconsigliata come singolo, anche se potrebbe crescere in me tra qualche ascolto.

Nel complesso: un CD che vale assolutamente la pena comprare se avete amato almeno una volta Janet, nel CD c’è veramente il succo di lei, “Discipline” “LUV” per esempio piaceranno molto a quelli più souleggianti e rnbggianti del blog, mentre “2Nite” e “Rock With U” sono dedicate specialenete a chi ama ed ha amato la Janet Pop di “All 4 U” o “Together Again”, la qualità della musica in generale è decisamente superiore a 20YO, superiore a quella proposta in “Damita Jo” e leggermente, di poco superiore a “All 4 U”. Dai tempi di “The Velvet Rope” non sentivo un CD che racchiude in se le diverse anime di Ms. Jackson… non voglio assolutamente denigrare gli ultimi due lavori (che a me piacciono comunque essendo un Kid, tuttavia si sente che questo “Discipline” è più completo e vede un coinvolgimento maggiore anche da parte dell’etichetta). Visitate il nostro forum a lei dedicata!

R&B Junk rating:

Ecco la tracklist del CD:

1. I.D. (Intro)
2. Feedback
3. Luv
4. Spinnin (Interlude)
5. Rollercoaster
6. Bathroom Break (Interlude)
7. Rock With U
8. 2Nite
9. Can’t B Good
10. 4 Words (Interlude)
11. Never Letchu Go
12. Truth Or Dare (Interlude)
13. Greatest X
14. Good Morning Janet (Interlude)
15. So Much Betta
16. Play Selection (Interlude)
17. The 1 (Feat. Missy Elliott)
18. What’s Ur Name
19. The Meaning (Interlude)
20. Discipline
21. Back
22. Curtains