Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Mediatraffic pubblica le vendite degli album di Beyonce

0

Nella consueta rubrica sulle vendite delle più grandi artiste femminili dei nostri anni, siamo arrivati al turno di Beyoncè.

La carriera della Texana è stata segnata da successi  e…… grandi successi senza avere mai un flop. Forse perchè Beyoncè in 17 anni di carriera si è rinnovata. Prima era la cantante di un gruppo, poi è diventata una cantante solista, poi è tornata a fare la cantante dell Destiny’s Child per poi tornare a fare la solista.

Inoltre negli anni si è imposta non sola come star musicale, ma proprio come personalità di spicco nel mondo delle celebrità risultando, per esempio, una delle donne più potenti al mondo secondo le principali classifiche in materia.

beyonce gramy 615 reuters

Iniziamo a ripercorre la carriera di Beyoncè dal 1998 quando uscì il self-titled album del gruppo delle “Destiny’s Child”, album che vendette ‘solo’ 1.5 mln di copie. Il vero successo arrivò giusto un anno dopo con le 13 mln di copie di “The Writing’s On the Wall”. A quei tempi Beyoncè era affiancata dalla cugina Kelly Rowland e da LaTavia Roberson e LeToya Luckett. Nel 2001 è il turno di “Survivor” che conferma ancora il successo di Beyoncè, Kelly Rowland e della nuova arrivata Michelle Williams (entrata nel gruppo nel 2000 con il video di “Say My Name”).

Le diverse diatribe che coinvolgono le componenti del gruppo e il loro manager Matthew Knowles (padre di Beyoncè) portano lentamente alla fine del gruppo. Nel 2003 così arriva il primo CD da solista di Beyoncè e si rivela subito un successo: 10 mln di copie per “Dangerously In Love”. Ma le Destiny’s Child non sono ancora finite e nel 2004 arriva il loro ultimo CD di inediti: “Destiny’s fulfilled” che incassa 6 mln di copie. Dopo appena un anno segue il Greatest Hits del gruppo che si accontenta di 3 mln di copie.

Dal 2006, Beyoncè ricomincia stabilmente la sua carriera da solista che la porta a pubblicare “B’Day” che vende 6.5 mln di copie (anche grazie alla re-edition). Stesso discorso per “I’Am Sasha Fierce” che però va meglio con 7.5 mln di copie. Nel 2011 arriva “4″, in questa Era, Beyoncè non trova il singolo giusto per lanciare il CD che così non eccelle nelle vendite ma riesce comunque a raggiungere 3 mln di copie. Nel momento più difficile della sua carriera da solista, Beyoncè si gioca il tutto per tutto con una scelta azzardata: pubblicare un CD all’insaputa di tutti: “Beyoncè” va oltre ogni aspettativa e ad oggi ha venduto 3.7 mln di copie.

‘Destiny’s Child’ (1998) 1,5 million
‘The Writing’s On The Wall’ (1999) 13,0 million
‘Survivor’ (2001) 10,5 million
‘Dangerously In Love’ (2003) 10,0 million
‘Destiny Fulfilled’ (2004) 6,0 million
‘Destiny Child’s Number Ones’ (2005) 3,0 million
‘B’day’ (2006) 6,5 million
‘I Am… Sasha Fierce’ (2008) 7,5 million
‘4’ (2011) 3,0 million
‘Beyoncé’ (2013) 3,7 million

E adesso la domanda è: il prossimo album di Beyoncè sarà da solista, in duetto con Jay Z o come componente delle ‘rinate’ Destiny’s Child?

Get real time updates directly on you device, subscribe now.