Migliori singoli del 1999, Britney regna, Billboard fa un salto nel passato

1

20 anni fa la musica era tutt’altra storia, Billboard fa un tuffo nel passato.

migliori singoliEd é bello che Billboard voglia ricordare il 20esimo anno dal 1999! Sembra ieri, ma proprio quella fine degli anni ’90 portava con se attimi di vera goduria musicale, sia in ambito Pop che R&B!

Quell’anno furono tantissime le hit che oggi come oggi possiamo definire leggendarie:

c’era una certa Lauryn Hill, una grandiosa Britney Spears ai suoi inizi, Eminem spaccava con il suo rap, Christina Aguilera incantava per la sua voce e la sua sensualità, Jennifer Lopez da attrice si buttava nel mondo della musica

Insomma, era un anno davvero meraviglioso a livello musicale. Ci innamoravamo di Beyoncé e le Destiny’s Child, con il loro puro R&B uptempo e catchy, o il rap femminile dominato da Missy Elliott, visionaria, che portava sul tavolo dei video capolavori.

A trionfare in questa classifica commemorativa del 1999, c’è Britney Spears, che sempre secondo la rivisita, riusciva a dare forma ad un nuovo stile di Pop, e viene equiparata all’innovazione di Michael Jackson e dei Beatles.

Ecco qua la Top 20 per fare un tuffo nei ricordi, e di seguito il link per vedere la lista completa di 100 canzoni

1. Britney Spears – “…Baby One More Time”

2. TLC – “No Scrubs”

3. Backstreet Boys – “I Want It That Way”

4. Juvenile – “Back That Azz Up”

5. Santana – “Smooth”

6. Ms. Lauryn Hill – “Ex-factor”

https://www.youtube.com/watch?v=cE-bnWqLqxE
7. Cher – “Believe”

8. blink-182 – “All The Small Things”

9. Jennifer Lopez – “Waiting for Tonight”

10. Eminem – “My Name Is”

11. Christina Aguilera – “Genie In a Bottle”
12. Shania Twain – “Man! I Feel Like a Woman”
13. Ricky Martin – “Livin’ La Vida Loca”
14. Dr Dre – “Still DRE”
15. Destiny’s Child – “Bills, Bills, Bills”
16. Foo Fighters – “Learn to Fly”
17. Missy Elliott – “Hot Boyz”
18. Fatboy Slim – “Praise You”
19. Len – “Steal My Sunshine”
20. DMX – “Ruff Ryders Anthem”

Qui la classifica completa stilata da Billboard

Ciò che risulta palese é che lo streaming non ha certamente alzato l’asticella della qualità, sia dei singoli che dei video musicali, impoverendo tremendamente la scena musicale, molto più piatta e sicuramente meno variegata.

Sono poche e rare le eccezioni, a noi mancano davvero tanti quegli anni in musica, perfortuna alcuni di noi hanno potuto vivere quel periodo sulla loro pelle!

Chissà se cisarà mai un’annata forte come quella?

Lascia Risposta

La tua email non verrà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.