Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Missy Elliott: 5 canzoni da scoprire (prima parte)

missy-elliott-5-canzoni

L’Hip-Hop è un mondo essenzialmente maschilista e sono poche le rapper davvero di carattere e che ce l’hanno fatta a competere in questo genere.

Oggi vi guido verso una Luna chiamata “Missy Elliott”. In questo viaggio, scopriremo le due facce e le due anime di questa di Luna, una R&B ed una Hip-Hop. Già, perchè la nostra Melissa ha iniziato in un gruppo R&B, chiamato inizialmente “Sista”.

Il “Sole”, se così vorremo chiamarlo, della splendida carriera di questa rapper è Timbaland, migliore amico di Missy, ed al secolo Timothy Mosley. Timbo accompagnerà Missy in tutti i suoi lavori e lo vedremo più distante solo nell’ultimo album pubblicato “The Cookbook”.

Adesso  lascio che sia la sua carriera a guidarci e ascolteremo qualche brano che non fu rilasciato come singolo, ma che sicuramente avrebbe meritato di esserlo.

Pass da Blunt” è contenuto nell’album di debutto “Supa Dupa Fly“. Il sound era rivoluzionario per l’epoca e l’album fu subito nominato nella categoria “Best Rap Album” ai Grammy. Vinse Diddy, ma il 1997 può ben definirsi l’anno in cui il mondo ha conosciuto il talento di questa coppia composto da una rapper poliedrica e da un produttore che fino ad allora aveva prodotto brani R&B. Non a caso ho scelto questa traccia perchè ben riassume l’essenza di questo primo lavoro di Missy. Hip-Hop nei versi e un potente ritornello R&B.

Sono passati due anni da “Supa Dupa Fly”, Missy è stata in tour con Jay Z, che nel frattempo ha anche chiamato Timbaland per due tracce su “Vol. 2… Hard Knock Life”, e ha scritto due tracce per Whitney Houston, che sono finite nell’album “My Love Is Your Love”.

Nel 1999 “Misdemeanor” torna con un nuovo album, “Da Real World“, divenuto ben presto l’ennesimo successo. Ancora una volta, c’è R&B e Hip-Hop per tutti i gusti, nonchè collaborazioni forti, come quelle con Beyoncé, Redman, Aaliyah, Da Brat, Aaliyah, Big Boi, Eminem e Lil’ Kim.

Per descrivere questo album scelgo due tracce, una in cui canta da sola e un’altra che è una fortissima collaborazione. Parto con “Beat Biters“. L’intro di questa canzone è in qualche modo agganciata a quella della precedente canzone perchè anche qui Missy dice che nessuno potrai mai imitare, nè tanto meno superare un beat di Timbaland. C’è grinta e rabbia in questa traccia e queste due caratteristiche di Missy la rendono grandiosa e (azzardo) immortale. 

Andiamo avanti di una sola traccia nello stesso album e Timbo ci sforna un altro beat strepitoso. Da dove iniziare a descrivere “Busa Rhyme“? E’ difficile trovare un aggettivo per la base. E’ pazzesca, stratosferica, perfetta… Beh, in sintesi, è firmata Timbaland! Non dobbiamo descrivere, poi, anche questa  collaborazione con Eminem? Em non era ancora esploso con “My Name Is”, ma Missy ci aveva ben visto talento in lui.

Tanto è vero che gli lascia cantare tre versi e Missy si riserva “solo” il ritornello e l’ultimo verso.

Altri due anni di attesa, e la coppia Missy – Timbo ritorna sulla scena hip-hop con il terzo album “Miss E… So Addictive“. La prima canzone a “destabilizzare” l’ambiente è “Get Ur Freak On”, che riesce a sfondare anche in Europa. Purtroppo, al successo di questo lead single, non segue quello dei singoli seguenti, ad eccezione dell’ultimo, “4 My People” con Eve.

Tutti avrebbero meritato e anche altri due brani sono da sottolineare. Iniziamo con “Whatcha Gonna Do“. Missy e Timbaland; insieme; loro possono “conquistare il mondo”, ma in questa canzone si accontentano di conquistare tutte le persone che sono nei club. L’unica cosa che ci viene richiesta è :”farci trascinare!”

Adesso, chiudiamo questa prima parte col botto. Chiamo in causa Da Brat e Ms. Jade e la festa si sospende momentaneamente con “Slap! Slap! Slap!“. E’ vero, ancora una volta ho pescato un testo frivolo ed abbastanza  esplicito, ma staccate per un attimo il vostro cervello e lasciatevi trascinare dalla base e dal flow di queste tre meravigliose rapper.

Il trucco è questo e non appena sarete entrati nel meccanismo riscoprirete quanto è stato meraviglioso questo album e quanto ci manca questa donna, che con una sola parola può distruggere le illusioni di qualunque altra femcee di poter solo pensare di essere la migliore!

Siamo nel 2014 e Missy Elliott manca da molti anni nella scena musicale, ha solo firmato qualche produzione, e si è dedicata a qualche collaborazione, ma stiamo ancora attendendo il suo comeback album.

Benché oggi il rap femminile abbia trovato nuovi volti come Nicki Minaj, Iggy Azalea, ed Azealia Banks, nessuna di queste artista ha mostrato fino ad ora la grinta, la stoffa, la versatilità, ed il genio di Missy.

L’unicità di Missy, oltre alle doti artistiche innegabili, è quella di essere riuscita sfondare nel mondo della musica, senza avere l'”immagine” giusta della donna provocante e sexy, che già a quei tempi era un requisito obbligatorio per far successo!

In gergo molto colorito la potremmo definire una Donna, una Regina con le palle!

Cosa ne dite di questo viaggio fantastico alla riscoperta di Misdemeanor?

Ricevi le ultime notizie di Rnbjunk sul tuo browser, iscriviti ora!