Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Taylor Swift: il video di “Wildest Dreams” accusato di razzismo

0 1.928

taylor-swift-wildest-dreams-white-colonialism

Vorrei fare una premessa importante: nessuno vuole sottovalutare una tematica seria come quella del razzismo, che purtroppo, lo sappiamo bene, esiste. Discriminazioni di qualsiasi tipo, nei confronti di chi viene percepito come “diverso”, per la razza ma anche per l’orientamento sessuale ad esempio, sono diffusissime e possono mettere in seria difficoltà la vita di molte persone. Si tratta di tematiche piuttosto delicate.

Oggi troppo spesso viene utilizzata però la parola “razzismo”, ed a mio modo di vedere, a volte si creano delle polemiche pretestuose, come è accaduto per esempio nei confronti dell’ultimo bellissimo video di Taylor Swift, “Wildest Dreams“.

Taylor in questa suggestiva clip diretta da Joseph Kahn interpreta un’attrice che sta girando un film ambientato nel passato in Africa, e si innamora del protagonista maschile, che diventa suo amante nella pellicola e nella vita reale. I due vivono dei momenti magici, un sogno selvaggio appunto, tra scenari mozzafiato e bellissimi animali. Ad un certo punto tra i due si spezza qualcosa, e tornati in America, durante la premiere del film, Tay vede che l’uomo ora ha una nuova fidanzata, e non riuscendo a sopportare la visione del film che le ricorda i bei momenti passati in Africa, fugge via abbandonando il cinema. Una storia non troppo originale forse, ma una clip assolutamente godibile e ben strutturata.

Al regista però sono state mosse numerosissime accuse di razzismo.

– Prima di tutto nel video non compaiono persone di colore, che sarebbe normale vedere in Africa, ma ci sono solo persone bianche ed animali.

– L’ Huffington Post ha affermato che il video fa riferimento alla “colonizzazione dell’ Africa da parte dei bianchi”.

– Daily’s Dots: “Il video vuole ricreare una storia d’amore hollywoodiana vecchio stampo, ma finisce per riprendere il razzismo vecchio stampo, solo perchè si rispetta il passato non significa che si debba ricrearne gli aspetti peggiori.”

Sostanzialmente le accuse che vengono mosse sul tema della colonizzazione e dello schiavismo sono dovute al fatto che nell’epoca in cui è ambientata il film girato nella clip i bianchi stavano colonizzando l’ Africa, renendo schiave le popolazioni autoctone. Le proteste sono state portate avanti da tantissimi blogger e giornalisti, potrei citarvene diverse.

Il fatto che un video pop, che raggiunge così tante persone, vada a toccare certi periodi storici e vicende così delicate, è stato percepito come un’offesa da parte di Taylor. Molti sostengono che si tratti di un’ostentazione della superiorità della razza bianca nella conquista del continente africano.

Voi cosa ne pensate? Il video di “Wildest Dreams” è davvero così offensivo?

Get real time updates directly on you device, subscribe now.