ClassificheNotiziePop

Katy Perry ASFALTA Britney Spears in Australia: ecco i loro debutti!

Chi ha vinto la sfida della first week nelle chart australiane: Britney o Katy?

Rnbjunk Su Telegram

Brit-Brit-gallery-600x450xxxx

Come ormai sappiamo, i comeback di due grandi nomi del Pop si sono ormai verificati contemporaneamente lo scorso 15 luglio: uno è quello di Britney Spears, che ha rilasciato l’attesissimo singolo Make Me realizzato in collaborazione con il rapper G-Eazy, l’altro è quello di Katy Perry, ritornata sulle scene musicali con Rise, inno dei prossimi Giochi Olimpici che la popstar ha deciso di rilasciare per la realtà del mondo attuale (clicca QUI per saperne di più).

Si poteva benissimo immaginare che le due canzoni, fin dalle prime ore, si sarebbero fronteggiate in un agguerrito testa a testa: inizialmente Britney sembrava avere la meglio (ha raggiunto la vetta dei singoli più scaricati su iTunes in ben 55 Paesi), salvo poi essere scalzata dal nuovo brano di Katy, che ha avuto una maggiore longevità nelle prime 10 posizioni.

Dopo il debutto, peròi due brani sono precipitati, segnando, tanto per Britney quanto per Katy, dei dati non esaltanti a livello mondiale. Abbiamo già esaminato negli scorsi giorni i risultati molto magri ottenuti dalle due popstar in Italia (puoi scoprire QUI come sono andate) e nel Regno Unito (clicca QUI per saperne di più), oggi andiamo a vedere come si sono comportati Make Me Rise in un’altra importante classifica, quella australiana.

L’Australia è da sempre stata abbastanza fedele alle carriere di entrambe le cantanti, facendo diventare spesso, tanto per Britney quanto per Katy, delle hit singoli che in alcuni Paesi non erano riuscite a far affermare. Ultimamente il mercato australiano, però, mentre è rimasto piuttosto legato a Katy Perry, ha abbandonato un po’ il supporto per Britney, specialmente nella scorsa Era discografica, in cui gli ultimi singoli estratti non sono mai andati oltre la top 30, e i risultati ottenuti in questa first week dalle due cantanti continuano a seguire lo stesso andazzo.

Infatti, Rise ha debuttato direttamente alla numero 1 (confermandosi come uno dei pochissimi Paesi, assieme alla Francia, dove il brano ha raggiunto il podio), mentre Make Me si è dovuta accontentare della numero 39 (risultato destinato a peggiorare, vista la posizione non confortante nella chart di iTunes), superando nella top 40 soltanto la popstar australiana Delta Goodrem, che nel contempo occupa la no.4 nella album chart con il suo bellissimo nuovo album “Wings of the Wild” (QUI per la nostra recensione).

Cosa ne pensate di questi risultati?

Tags

ommenti

  1. Esatto magari fa pure un visual album per avere più successo…è la cosa più intelligente da fare visto che non vuole fare promozione…

  2. La sfida alla pari verrà nelle chart americane…comunque secondo me Britney dovrebbe rilasciare gli album a sorpresa…ormai è inutile annunciare singoli e poi non promuoverli…

  3. Contento per Katy! Segno che non stà andando poi così male (anche perché la canzone merita!)…
    Mi dispiace un po’ per Britney…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close