Notizie

Eurovision 2019: gli Hatari Islanda rischiano, ecco il video dei fischi per la bandiera palestinese

Il gruppo finlandese degli Hatari ha creato più scalpore che Madonna, inquadrati al televoto, hanno mostrato la bandiera palestinese.

Rnbjunk Su Telegram

Rischiano grosso gli Hatari, gruppo islandese partecipante ad Eurovision 2019

hatari

La coppia di performer non solo aveva portato la canzone più originale della Kermesse, ma durante l’ultima inquadratura per assegnare i punti del televoto, l’intero staff Islandese ha mostrato la bandiera della Palestina!

Imbarazzo tremendo dei due presentatori, visibilmente imbarazzati ed irritati durante l’assegnazione dei punti successivi, e fischi pesantissimi per gli Hatari da parte del pubblico presente a Tel Aviv.

La politica é stata portata nella manifestazione, che esplicitamente vieta questo tipo di messaggi, ed ora per gli Hatari potrebbero esserci delle conseguenze, si parla addirittura di una penalità o squalifica d’ufficio per l’anno prossimo.

Non solo, i due protagonisti della vicenda, subiranno anche inevitabili rotture di scatole da parte delle autorità Israeliane.

L’Islanda (come Madonna), fino all’ultimo erano indecisi se boicottare o meno Eurovision in Israele, ed alla fine gli Hatari hanno deciso di parteciparvi.

La loro é stata la prima canzone contenente la parola “odio” nella manifestazione, ed a quanto pare la scelta del brano non é stata casuale, ma un vero e proprio rimprovero ad un paese in guerra, che di fatto ha occupato territori palestinesi negli ultimi decenni.

Hate will prevail

Every joy derail

Just treacherous illusion

Fraud, futility

Ecco il video dei fischi ricevuti dagli Hatari per aver esposto la bandiera della Palestina

Qui la performance di Madonna, dove ha esposto anche lei la bandiera di Palestina

Grazie al cielo il prossimo Eurovision non si terrà in un paese in Guerra, e speriamo davvero che la prossima volta che Israele ospiterà lo show, possa essere un paese in pace, con a fianco una nazione palestinese definita!

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close