Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Gwen Stefani: il suo nuovo tour è un flop di proporzioni bibliche!

0 0

Il ritorno sulle scene musicali di Gwen Stefani era atteso da tantissimo tempo e finalmente si è realizzato quest’anno, con l’uscita nel mese di marzo di “This Is What The Truth Feels Like”, terzo lavoro discografico da solista della cantante. Il disco, nonostante abbia regalato alla diva il suo primo album in vetta alla chart statunitense, ad oggi è riuscito a vendere circa 160.000 copie mondialmente, un risultato poco soddisfacente ma non inaspettato: data la sua (troppo) prolungata assenza dalle scene musicali e singoli che hanno smosso poco interesse nei suoi confronti, non ci si poteva aspettare più che un buon debutto nella prima settimana e un tracollo nelle seguenti..

1be83e823e9cfb5c63e54ff73feaca46b94be92d

 

Purtroppo però, i risultati negativi dell’album si stanno riversando sul suo imminente tour. Il “This Is What The Truth Feels Like Tour” per ora è stato pensato solo per gli Stati Uniti e verrà portato in ambienti relativamente piccoli, dalla capienza di circa 15-20mila persone, ma sembra proprio che la cantante di “What You Waiting For” non riuscirà non solo a riempire per intero, ma neanche per metà questi spazi, nonostante sul palco verrà accompagnata dalla rapper Eve.

Il tour partirà il 12 luglio in Massachusetts e la prima data si terrà in un palazzetto di 18.000 posti ma i biglietti venduti sono solo 5.000, ovvero neanche il 30%. La situazione quindi è davvero tragica, soprattutto se pensiamo che il tour partirà a breve. Su questi dati negativi si è espresso anche il Miami Herald:

Gwen dovrebbe esibirsi al Perfect Vodka Amphitheatre a West Palm Beach il 27 luglio. Uno sguardo veloce mostra che ci sono ancora tanti posti disponibili.

Negli anni ’90, quando invece faceva parte dei No Doubt, le sue date negli stadi erano tutte sold out.

Stando a questi dati, è molto probabile che quindi non vedremo (purtroppo) una leg europea del tour, e chissà che non verranno cancellate alcune (tutte?) date di quella statunitense. Un vero peccato, soprattutto perché il suo ultimo disco è un lavoro valido. Insuccesso dato dalla poca presa che la sua nuova musica ha avuto sul pubblico o semplicemente perché ormai per le vecchie glorie non c’è più margine di successo?

Su questo tema abbiamo pubblicato un articolo molto interessante, ve ne consigliamo la lettura QUI.

Commenti
Caricamento...