Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Pink arrabbiata: “Se non sei Beyoncé, hai più di 35 anni, le radio non ti passano”

0 7

P!NK in una nuova intervista non risparmia il veleno contro il sistema, e soprattutto le radio, che sono “ageist”

pink contro le radio

Non risparmia nessuno P!nk, che in una nuova intervista per il New York Times risponde su diversi temi, ed appare abbastanza scazzata da alcuni meccanismi nel sistema.

A pochi giorni dal rilascio del suo nuovo album “Beautiful Trauma”, la cantante ha rilasciato proprio ieri un nuovo singolo promozionale “Whatever You Want”

Il primo tema é quello delle sue acrobazie, famose nei suoi live! Alcuni la accusano di ripetere questa cosa oramai da 7 anni a questa parte, e lei, seccata, risponde così agli haterz:

“Quante volte vedete lo stesso artista cantare in playback e ballare? E ve la prendete con me che faccio qualcosa che nessuno di loro fa, cantando pure rigorosamente live?”

Touché! Non si può dire altro! In effetti P!nk é una grande performer di per se, e prendersela perché adora svolazzare e fare capriole non ci sembra per niente corretto.

Ma non solo! A P!nk viene chiesto qualcosa riguardo al produttore Dr Luke, ed il caso Kesha. La cantante aveva lavorato con lui per i singoli U+Ur Hand e Who Knew, negli anni 2000.

“Non so cosa sia successo. Ma sia che l’abbia fatto o meno, questo é il karma di Dr.Luke, e si é guadagnato questo, perché non é una bella persona. Io gli dissi di persona quello che pensavo, e non ci ho più lavorato. Non fa un buon business così, non é una persona gentile, non fa le cose giuste nonostante le grandi opportunità, e non mi dispiace molto per quello che gli sta accadendo”

Ultimo e non da ultimo P!nk sbotta contro le radio americane, accusate di essere davvero discriminatorie contro gli artisti over 35

“Ho passato del tempo ferma, e sapevo “Preparati, non passano in radio le ragazze sopra i 35 anni nelle radio Top 40… ci sono delle eccezioni, ma sono delle canzoni, non gli artisti, a meno che tu non ti chiami Beyoncé”

Non ha davvero tutti i torti! Purtroppo il sistema radiofonico negli Stati Uniti é stato accusato spesso di questa penalizzazione imbarazzante nei confronti delle vecchiette, ne sanno qualcosa Jennifer Lopez, Madonna, e Janet Jackson.

Cosa ne dite?

Get real time updates directly on you device, subscribe now.