Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Sean Paul contro Drake e Justin Bieber: “Non devono fare dancehall”

0 3

e6053b7d

Una nuova bufera sta travolgendo Justin Bieber, che in questi giorni è già reduce da un vero e proprio litigio e scontro mediatico con la vecchia fiamma Selena Gomez. (QUI per approfondire). Nelle ultime ore, infatti,  Sean Paul, artista annoverato da molti come il principale esponente mainstream della dancehall (genere che ultimamente costituisce una vera e propria moda nel musicbiz) ha espresso una dura critica a lui ed a Drake.

In un’intervista concessa al “The Guardian“, Sean ha criticato gli ultimi lavori di due artisti proprio perché i due si sono appropriati del genere dancehall senza avere le basi per comprenderlo e, quindi, per proporlo in una maniera consona e che possa andare al di là della mera commercialità. Stando a quanto affermato dall’hitmaker di “Get Busy”, “Sorry” di Bieber e “Views from the six” di Drake hanno delle sonorità chiaramente dancehall, ma ciononostante nessuno dei due ha ammesso chiaramente di aver tratto ispirazione da lui o comunque dalla musica dancehall in genere, commettendo dunque un sopruso. Di seguito la sua dichiarazione nel dettaglio:

E’ un punto dolente quando persone come Drake o Bieber o altri artisti interpretano la dancehall, ma non gli danno i crediti dovuti ai veri artisti dancehall e non la comprendono, non conoscendone le radici

Sean ha infine aggiunto che numerosi musicisti giamaicani non amano nè i Major Lazer nè Drake proprio per questa ragione, affermando che loro “saccheggiano e non danno credito“. L’hitmaker haa inoltre detto che è difficile per gli artisti veramente dancehall avere successo negli Stati Uniti. Pensate che Sean Paul abbia ragione o ritenete che Drake e Justin Bieber abbiano dimostrato di avere competenza necessaria in questo genere?

Get real time updates directly on you device, subscribe now.