Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Il punto sull’Hip-Hop nei primi 6 mesi del 2015: i singoli

0 768

hiphop2

Da inizio anno avrò scritto di moltissimi video e canzoni rilasciati dai vari rapper. Oggi voglio uscir allo scoperto e scrivere dei singoli hip-hop rilascaiti da inizio anno che più spesso mi ritrovo ad ascoltare. Spesso c’è una ragione nel testo, dato che il conscious rap rimane il mio ramo preferito; altre volte c’è semplicemente un flow o una beat a cui è impossibile resistere.

Per ciascuno dei brani, ordinati in una classifica, spiego cosa mi colpisce di più. Qualche singolo, in realtà, potrebbe essermi sfuggito perchè spesso decido di aspettare di avere l’album intero… e alla fine dimentico di inserirlo tra i brani del 2015.

Oddisee – That’s Love


La premessa peggiore che posso fare per iniziare la mia lista è che sono pessimo nel fare una classifica. Per il decimo posto ero indeciso tra questa canzone e “Out the Trunk” di Fashawn. Per questo motivo, decido di citarla in una sorta di decimo poso ex aequo. Oddisee, come Fashawn, è uno di quegli artisti che ho scoperto grazie a questa comunità di appassionati di hip-hop e sono felice di averlo conosciuto. Il merito di Oddisee è di essere completo, cioè sia produttore che rapper, e di abbracciare varie influenze. Ad esempio, “That’s Love” ha jazz, funk e hip-hop. “That’s Love” ha il pregio di un grande testo. Per citare qualcosa: “Quando mi hai detto la verità, anche se faceva male, perchè sapevi che una bugia è anche peggio: questo è amore. Quando mi hai prestato soldi che neanche avevi, perchè sapevi che ne sarebbe valsa la pena: questo è amore. Quando ero giù di morale e mi dicesti che sarei diventato famoso mentre io pensavo che avrei fallito, questo è amore. Mi hai insegnato come amare gli altri e, attraverso questo, scoprire come mettere me al primo posto“. Il resto lascio che lo scopriate voi!

Run The Jewewls – Lie, Cheat, Steal

Lie, cheat, steal, kill, win, win (Everybody’s doin’ it)“: su una base ipnotica di ​El-P, Little Shalimar e boots, questo ritornello si fissa nella testa e non esce più. Inoltre, come da stile dei Run The Jewels, il duo formato da Killer Mike e El-P, il brano contiene auto-celebrazione, rime toste e conscious ed un video mai troppo scontato.

Czarface feat. Method Man – Nightcrawler 

In attesa che Ghostafce Killah pubblichi “Twelve Reasons To Die II”, il mio supereroe preferito del 2015 è Czarface! Il progetto di Czarface nasce dall’unione di Inspektah Deck del Wu-Tang Clan ed il duo Esoteric & 7L. Nel 2013 fu pubblicato il primo joint album e a metà giugno di quest’anno è stato pubblicato il seguito. Personalmente ho trovato fantastici entrambi gli album e questa “Nighcrawler” è spesso nella mia testa.

J. Cole – G.O.M.D.

Penso che sia inutile ripetere il contenuto del brano o del video, basta cliccare sul link del titolo di questa canzone e potrete avere una mia analisi, comprensiva di un rimando alla recensione dell’album, se vi interessa. Quello che mi piace di questa canzone è sicuramente il beat. Contestualizzando la traccia nell’album poi, capirete ancora più perchè la trovo bella.

Murs – I Miss Mikey

Mi sono accorto di Murs da quando ha pubblicato “¡MursDay!” con i ¡Mayday! l’anno scorso. Da allora, non ho mai perso di vista il rapper e quest’anno il suo album “Have A Nice Life” si è rivelato una delizia. Per questioni di tempo non sono ancora riuscito ad analizzare tutti i testi dell’album, ma il singolo “I Miss Mikey” è grandioso perchè trova le giuste parole per darci forza quando perdiamo una persona cara.

Big Sean feat. Drake & Kanye West – Blessings

Vivo la vita che merito, [ne sono] grato“. Tutti affrontiamo difficoltà e, alla fine dei conti, ci ritroviamo a vivere la vita che ci siamo costruiti. Nel bene e nel male, anche “subendo” le ingiustizie degli altri, dobbiamo sentirci grati, benedetti, felici, del punto in cui siamo arrivati e dobbiamo continuare a stringere i denti per la strada che ancora dobbiamo percorrere per arrivare ai nostri obiettivi.

Kanye West feat. Theophilus London, Allan Kingdom & Paul McCartney –  All Day

Lo so, una canzone completamente nonsense e che ripete “nigga” troppe volte per i miei gusti (ben 45 volte!). Ma devo ammettere che, pur con quel disgusto, il ritmo è troppo ipnotico. Ricordo ancora che la prima volta che sentii l’audio pensai: “non ci siamo, Kanye…“. Passano 10 secondi e mi ritrovo a canticchiare “all day nigga!“. Alcune cose non possono proprio essere controllate!

King Los feat. Marsha Ambrosius – War

Altra bellissima scoperta del 2015. Protégé di Puff Daddy per un lunghissimo periodo, King Los per fortuna ha preso poco dal suo mentore ed il 23 giugno ha pubblicato un EP conscious dal titolo “God, Money, War”. Su “War” ho speso parole nella lista di aprile (basta andare qui, è il primo brano). Adesso, per non allungare troppo questa lista, posso spendere soltanto altri elogi per il rapper, il testo, il flow ed il video. Podio meritatissimo!

Kanye West feat. Paul McCartney –  Only One


Sarà perchè parliamo della mamma, sarà perchè conosciamo il legame che legava Kanye e la madre Donda, ma questa canzone ha aperto “alla grandissima” (concedetemelo!) il 2015. Mentre il link nel titolo rimanda al video ufficiale, qui potete approfondire meglio il testo della canzone. Mi preme sottolineare qui una cosa sola: “ricordati chi sei. Possiedi il mondo perchè hai amore dentro di te“.

Big Sean feat John Legend & Kanye West – One Man Can Change The World

Fino a pochi giorni fa, forse ci avrei messo “All Day” o “Blessings” in cima. Ma quando Big Sean ha pubblicato il video tutto è cambiato. La canzone ha un messaggio davvero positivo e, forse, tra i più belli arrivati quest’anno. La nonna di Sean Don, a cui è dedicata la canzone ed il video, gli diceva: “Spero che tu impari a farcela da solo. Se ami te stesso, sappi che non sarai mai da solo. Spero che tu ottenga tutto ciò che desideri e scegli. Spero che sia la cosa più utile di cui tu abbia bisogno. Spero che avrai la ragazza più brava che sia brava in tutto. Una casa da un milione di dollari con sogni da un milione di dollari. E quando avrai tutto, ricorda una cosa: che un uomo può cambiare il mondo“. A ciò possiamo anche aggiungere: “Mia nonna mi diceva: ‘Se scrivi il tuo nome nella pietra, non si cancellerà mai“. Ma tutti noi non abbiamo bisogno di fare gesti eclatanti per cambiare il mondo: anche le piccole azioni, un sorriso, aiutano, propio come dicevamo all’inizio della classifica. E questo passerà da una persona ad un’altra. E’ così che un solo uomo può cambiare il mondo!

Get real time updates directly on you device, subscribe now.